Banco prova: Duracell Power On

ATTENZIONE: Questo post e' stato scritto piu' di 3 mesi fa. Potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a scrivere un commento per chiedere delucidazioni! :)

Il bello di Duracell è che arriva con calma, proponendo prodotti già sviluppati e presenti da tempo sul mercato (ricordate la recensione del myGrid?), magari in salsa differente ma perfettamente funzionanti e adatti all’esigenza. Con l’arrivo di iOS 5 la domanda si è chiaramente riproposta: il consumo di batteria sarà lo stesso? Aumentato? Diminuito?

Ora, partendo dal presupposto che molto spesso (anche se non sempre, per fortuna) l’ultima domanda ha già una risposta negativa certa, è bene partire prevenuti e prevedere la via di fuga adatta. Ecco, penso di aver descritto il pacchetto Duracell Power On :-)

Duracell ha realizzato un piccolo set (chiamato -appunto- Power On) che vi permetterà di avere a disposizione:

Tutto racchiuso in un comodo astuccio (seppur ingombrante, non adatto quindi a chi porta con se borse o zaini particolarmente piccoli) che riesce a conservare quanto specificato poco sopra:

Duracell Power On

Se le batterie ricaricabili AA da 1700 mAh sono particolarmente adatte alle macchine fotografiche compatte o al kit mouse / tastiera senza fili (come nel mio specifico caso, ndr), personalmente ho molto più apprezzato e trovato nella batteria di scorta con caricabatterie USB integrato (da 1800 mAh) un valido alleato per dare quasi un ciclo di nuova vita al telefono senza la necessità di attaccarlo alla corrente elettrica, che servirà poi per caricare la batteria ‘tampone‘ in circa 3 ore (come già sperimentato da Ciro).

Due le prese USB a disposizione del consumatore, così che si possa tenere al sicuro la carica vitale di un dispositivo Apple o di un BlackBerry (anche se fortunatamente quest’ultimo gode già di buona salute e longevità della batteria a bordo) grazie al comodo cavo MicroUSB con adattatore che lo rende ‘Mini‘ in contemporanea con qualsiasi altro hardware che fa uso della presa USB per caricarsi. Un pelo più scomodo il portarsi dietro il ‘pezzo mancante‘: la spina. Attaccandola infatti al pacco batteria / caricatore lo si potrà connettere a muro, aspettando poi che completi la carica della batteria interna. Potrete controllare lo stato di carica premendo il pulsante a led posto sul fronte dell’oggetto, che vi indicherà quanta carica possiede la batteria interna.

Il costo del solo caricabatterie USB con batteria da 1800 mAh integrata è di € 29,90, ed è acquistabile presso tutti i punti vendita autorizzati, prezzo tutto sommato nella media. Sfortunatamente non conosco il prezzo dell’altro caricabatterie AA, posso comunque chiedere se qualcuno è interessato, l’area commenti è a vostra totale disposizione :-)

Buona ricarica!

La regia vi ha gentilmente offerto i consigli per gli acquisti:

Avete appena letto un post nato grazie alla collaborazione con aziende terze. Vi ricordo che le mie recensioni sono oggettive, in nessun modo contenenti baggianate gratuite solo perché qualcuno mi offre il gadget di ultima generazione o investe in questo piccolo blog. Leggete come sempre con fiducia, non mi risparmio per nessuno! ;)
  • Pingback: Duracell Power On Recensione - Napolux.com

  • http://thewalkingshadow.blogspot.com/ Godai71

    Io ho provato a cercarlo, in particolare il caricabatterie USB da 1800 mAh, ma sembra che nessuno ne abbia anche solo sentito parlare.

    Hai qualche indirizzo da darmi?

  • http://gioxx.org Gioxx

    @ Godai71:
    in teoria in qualsiasi negozio autorizzato Duracell e nei punti vendita delle grandi distribuzioni. Strano, sei comunque la seconda persona che mi dice che fa fatica a trovarlo, non capisco davvero il perché :-S (intanto mando una mail al mio riferimento per Duracell, magari ne sa qualcosa …)

  • http://gioxx.org Gioxx

    Distrattamente avevo dimenticato di incollare la risposta che ho ufficialmente ottenuto da Duracell, procedo ora :-)

    E’ possibile trovare il prodotto nei vari MediaWorld, Saturn, Trony, Eldo e altre grandi distribuzioni dello stesso tipo sparse per il territorio. La distribuzione è però graduale, ancora non è completa al 100%, occorre avere pazienza!