Aukey 4.8 Dual USB Car Charger: dispositivi sempre carichi in auto

Gioxx  —  06/04/2015 — 6 Comments

Un accessorio tanto banale quanto ormai fondamentale: una presa USB in auto per tenere sotto carica lo smartphone mentre vi sta facendo da navigatore, meglio se due dato che -come minimo- la vostra consorte dirà che si è dimenticata di caricare il suo cellulare e improvvisamente servirà avere almeno quel 20% che tenga in vita il suo iPhone. Di caricabatterie da auto che trasformano la porta accendisigari in porta USB ne esistono una marea, a prezzi ridicoli o esagerati, oggi vi parlo di quello proposto da Aukey, azienda cinese che ha una particolare cura nella realizzazione dei suoi prodotti, decisamente ben fatti rispetto alla media.

Aukey Car Charger 512FsoGlPbL._SL1001_

 

Si tratta dell’Aukey 4.8 Dual USB Car Charger, disponibile anche su Amazon ad un costo di 11,99€ (con sconto Prime ad oggi che pubblico la recensione), due le porte USB a disposizione, entrambe in grado di arrivare anche contemporaneamente a 2,4A per permettervi di ricaricare sia il telefono che il tablet (le porte rilevano automaticamente la richiesta di intensità della corrente da erogare). L’oggetto è curato e occupa perfettamente lo spazio della presa accendisigari permettendovi anche di chiudere lo sportellino che in diversi modelli di auto copre un buco evidentemente poco estetico per i più schizzinosi (io l’adattatore lo lascio sempre dentro e con almeno un cavo attaccato, ma ovviamente ognuno può ragionarla diversamente).

Aukey Car Charger 51fQXc4OfqL._SL1001_Sono finalmente riuscito ad evitare di occupare la porta USB dell’autoradio che negli ultimi tempi ha tenuto sotto carica l’iPhone mentre la singola porta USB nell’attacco accendisigari permetteva all’Androide di farmi da navigatore tenendo stabile il livello di batteria. L’azienda produttrice garantisce il massimo della sicurezza grazie alla protezione da surriscaldamento, sovralimentazione o carica eccessiva dei dispositivi collegati, tre caratteristiche per le quali al momento posso confermare sulla bontà della prima, anche dopo un viaggio di due ore e mezza con entrambe le porte occupate (Sony Xperia Z2 e iPhone 6) ho potuto toccare un accessorio molto poco simile ad un termosifone, fortunatamente, vedremo cosa succederà durante l’estate quando saliranno complessivamente le temperature.

L’accessorio, ad oggi, vale la spesa. La qualità promessa c’è e spero che possa durare.

ATTENZIONE: Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :)

Lo smartphone utilizzato nei test
SONY Xperia Z2. Potete leggere la sua recensione qui. Qui di seguito il riepilogo rapido delle sue caratteristiche.

Sistema: Android Lollipop 5.1.1 (build 23.4.A.1.200) - HW: Snapdragon 801 2.3 GHz Quad Core / 3 GB RAM / 16 GB (microSD: Samsung Evo 32 GB)
Disclaimer per un mondo più pulito
Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" riportano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistare il prodotto e decidere di pubblicare un articolo ad-hoc in seguito, solo per il piacere di farlo e condividere con voi i miei pensieri. Ogni articolo rispetta -come sempre- il mio standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.

Prodotto: fornito da Aukey, ho potuto tenerlo al termine del test.
  • Io al momento utilizzo un coso della Cellular Line con due porte USB e un ‘replicatore’ di presa accendisigari.

    Dopo averne appurato le qualità, penso che al prossimo giro prenderò – oggi ad un costo paragonabile a quello da te sostenuto – un caricatore Tomtom 9UUC.001.04 High Speed Multi Charger.

    Personalmente cerco di levare sempre e comunque apparati elettrici dalla vista all’interno dell’abitacolo, per non attirare sguardi indesiderati…

  • Infatti è uno dei punti a favore di questo riportato nell’articolo, sparisce completamente nella presa accendisigari e puoi chiudere il classico sportellino che ormai integra qualsiasi vettura di nuova generazione, a quel prezzo lì è un buon compromesso qualità-prezzo. Io il TomTom onestamente non l’ho mai provato anche perché non utilizzando il loro navigatore fisico non guardo neanche gli accessori (sono anni che utilizzo Waze su cellulare) ;-)

  • Anche io non uso un TomTom dal 2009… avevo letto ottime recensioni, e quando l’ordinai per il collega era uno dei primi che garantiva i 2A “certificati” per iPad.

    La compattezza del “tuo” è un sicuro (e grande) punto a favore, che al momento non mi serve!

  • In effetti girare sempre con due telefoni non è una cosa comodissima, te lo posso confermare :-p

  • Godai71

    Mi sai dire se le periferiche rilevano che sono attaccate a un “qualcosa” oppure è attivo solo il caricamento? Con un oggetto similare ho dei problemi con il navigatore Garmin che crede di essere collegato a un pc e resta in attesa di comunicazioni

  • Giovanni

    Solo stato di carica, nessunissimo problema con eventuali “collegamenti a periferiche” ovviamente inesistenti ;-) (Gioxx)