Sticky Notes Backup & Restore: tieni al sicuro le tue note!

Gioxx  —  05/08/2015 — Leave a comment

Non di sola carta è fatto un post-it. Uno dei compagni sui quali si tende a fare più affidamento molto spesso in ufficio è parte integrante del sistema operativo di Microsoft sin dalla sua settima versione. È “Sticky Notes” e può essere richiamato semplicemente cercandolo nel menu di Start. Molti di voi (me compreso) lo utilizzano quotidianamente per tenere a portata di clic una serie di note, appunti, numeri di riferimento e chissà cos’altro. Ma avete mai pensato alla sicurezza di quei “pezzetti di carta virtuale“? Avete mai avuto la necessità di trasferirli su un altro PC o passarli ad un’altra persona?

Sticky Notes Backup & Restore: tieni al sicuro le tue note!

Tutte le vostre note vengono conservate all’interno di un file che si trova nella cartella %AppData% del profilo utente, più precisamente, qui:

%appdata%\Microsoft\Sticky Notes

In teoria la cartella è popolata da un solo file (StickyNotes.snt), Sacro Graal dei vostri appunti. Perso o danneggiato lui, perso tutto. Dato che ho avuto la necessità di spostare le mie note da un PC all’altro, ho pensato di scrivere qualche riga di codice da rendere disponibile a tutti per permettere il backup ed il restore di questo file per evitare possibili errori umani. Si chiama Sticky Notes Backup & Restore ed è disponibile gratuitamente su is.gd/stickynotes.

Tra una modifica e l’altra in beta chiusa, è arrivato alla sua versione 0.4, ora pubblica. Il software permette due sole scelte: il backup o il restore delle note partendo dal file originale o da un vostro backup:

Sticky Notes Backup & Restore: tieni al sicuro le tue note! 1

Entrambe le operazioni faranno comparire a video un popup che vi permetterà di scegliere la destinazione del backup o la sorgente del restore dal quale pescare il file StickyNotes.snt precedentemente salvato. Solo l’operazione di Restore andrà a chiudere in maniera forzata l’applicazione Sticky Notes di Windows se questa risulterà aperta, così che il file delle note sia sovrascrivibile dal vostro backup. Basterà poi avviarlo manualmente al termine dell’operazione e godervi così (nuovamente) le vostre note.

La compatibilità è garantita con Microsoft Windows 7, 8, 8.1 e il nuovo arrivato 10.

Non c’è altro da spiegare (anche perché il codice e il funzionamento sono assolutamente banali). Scaricate l’applicazione, utilizzatela e, nel caso in cui voleste segnalarmi qualcosa, utilizzate l’area commenti a vostra disposizione.

Buon lavoro!

Aggiornamento del 26/9/2016

Se sei alla ricerca dei tasti rapidi per gestire più rapidamente le tue Sticky Notes, ti rimando al thread nel forum di SevenForums, dove troverai le varie scorciatoie disponibili per utilizzare al meglio il tool presente su Windows 7 (e superiori) :-)

Vedi sevenforums.com/tutorials/6281-sticky-notes-change-text-format.html.

ATTENZIONE: Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :)