ABP X Files migra su GitHub

Non è mai semplice, e ora come lo spiego alla mamma? Dopo tanti anni di onorato servizio, la cartella Public di Dropbox diventa una normale cartella, come qualsiasi altra all’interno del mio account Pro:

Cerchiamo continuamente di migliorare l’esperienza di condivisione di Dropbox. La cartella Public è stato il primo metodo di condivisione che abbiamo introdotto e, da allora, abbiamo sviluppato metodi ancora migliori per consentirti di condividere in modo sicuro e lavorare insieme al tuo team.
Pertanto, presto interromperemo il supporto per la cartella Public. Gli utenti di Dropbox Pro potranno utilizzare tale cartella fino al 1 settembre 2017. Dopo tale data, i file presenti nella tua cartella Public diventeranno privati e i relativi link verranno disattivati. I tuoi file resteranno comunque al sicuro in Dropbox.

Quella cartella, fino a oggi, ha ospitato alcuni miei file, tra cui i moduli pubblicamente scaricabili (e aggiornabili) di X Files.

ABP X Files migra su GitHub

Signore e signori, raccogliete i bagagli, qui si migra! Questo è il primo articolo in eurovisione e trasmesso in Full HD (perdonami, sono le conseguenze di pranzi, cene e spuntini natalizi e di fine anno che ormai hanno sovraccaricato qualsiasi punto del mio corpo e del mio spirito). Nonostante il puro delirio post-periodo di festa, la storia non cambia e occorre fare qualcosa per dare continuità al progetto e alla possibilità di scaricare le liste aggiornate compatibili con il tuo browser preferito (e con il componente aggiuntivo che hai scelto di utilizzare).

Già da qualche giorno ho infatti copiato e iniziato a rilasciare gli aggiornamenti di X Files, HWS e NoFacebookAds, caricandoli direttamente su GitHub, noto servizio di hosting per progetti software (nella maggior parte dei casi open source). Ho aperto un account diverso tempo fa, l’ho sempre usato per condividere codice sorgente e pubblicare anche materiale di Mozilla Italia, ho quindi creato un nuovo spazio da dedicare a X Files, lo trovi all’indirizzo github.com/gioxx/xfiles. Risponderò qui a qualche tua possibile domanda in merito:

Cosa cambia per la mia sottoscrizione?

A prescindere dal modulo da te sottoscritto, dovrai eliminare la sottoscrizione e rifarla sempre tramite il sito web ufficiale noads.it, che rimarrà sempre e comunque disponibile. A partire infatti da mercoledì 1 febbraio 2017, eliminerò le liste da Dropbox, rendendo di fatto inaccessibili i vecchi URL di sottoscrizione. L’effetto sul tuo browser potrebbe essere il seguente:

ABP X Files migra su GitHub 1

E ciò vale per ciascun modulo legato a X Files, dalla lista principale a quella “accessoria“. Per agevolare la tua parte di lavoro, ecco una GIF che ti spiega cosa fare (è davvero semplice!):

ABP X Files migra su GitHub 2

Perché GitHub?

Perché è una sicurezza e perché ospita già diverse altre liste filtri di differenti paesi (e anche perché viene usato dal gruppo di sviluppo di AdBlock Plus stesso), è un po’ come voler tenere tutto sotto lo stesso tetto. In passato, ti ricordo, ho provato a tenere le liste di X Files direttamente sul server che ospita il sito web del progetto, ma dopo poco tempo il provider ha deciso di oscurarlo perché generava troppo traffico verso di lui (avevo scritto un articolo in merito) ed è in quell’occasione che è nato noads.it. Posso così continuare a lavorare in locale e caricare (appena terminata la modifica) le liste tramite una shell e qualche comando Git.

GitHub offre poi una sezione Wiki del progetto (dove ho già salvato le vecchie informazioni sempre valide sul progetto) e una issue dove tracciare eventuali problemi / modifiche.

Cosa succede ai siti web precedentemente coinvolti?

gfsolone.com perderà lentamente ogni riferimento a X Files, questo blog traccerà nuovamente ogni novità riguardante il progetto, tenendo online gli articoli a lui dedicati (sono stati già spostati qui, nda), di pari passo con la newsletter (che strano, non l’ho mai usata fino a ora, questa sarà la “mia prima volta“), per chiudere così il cerchio noads.it/gioxx.org/github.com.

Continuerà a rimanere disponibile UserVoice per segnalare problemi e ottenere supporto (più che altro per coloro che non hanno Mozilla Firefox e quindi non utilizzano il tool di reportistica integrato in AdBlock Plus), così come il forum di Mozilla Italia (più precisamente questo thread).

In conclusione

Sono certo che non sarà una migrazione semplice e indolore. Perderemo qualche utente per strada, altri ne arriveranno. Ti basti sapere che fino agli ultimi giorni del 2016 l’URL della lista principale è stato contattato più di 200 milioni di volte, un vero record che mai avrei pensato di raggiungere quando circa 10 anni fa (era il 2007) ho pubblicato per la prima volta una piccola lista di filtri per bloccare un po’ di pubblicità vista in giro per siti web.

ABP X Files migra su GitHub 3

Gli utilizzatori oggi si sono stabilizzati (parecchio) e scaricano costantemente gli aggiornamenti, spero che possano rendersi conto che qualcosa è cambiato e che è necessario adeguarsi, ci rivediamo tutti dall’altro lato :-)

  • Godai71

    Buon anno e una domanda.

    Visto che dovrei fare l’operazione per molti profili, come posso accorgermi se ho già aggiornato la sottoscrizione prima della data fatidica?

    Grazie

  • Emanuele

    Domanda: uBlock Origin offre già la tua lista fra quelle disponibili di default. Ignorando se la cosa è gestita da te o terzi mi stavo quindi chiedendo se il passaggio avverrà automaticamente senza che si debba fare nulla, oppure meglio desottoscrivere quella di default e sottoscrivere manualmente?

    Buon anno :)

  • Ciao Ste, sfortunatamente non c’è modo, almeno con AdBlock Plus.

    Se vai a verificare l’URL che dovrebbe contattare l’estensione, risulta correttamente quello che tutti dovrebbero avere (noads_it/nomelista ecc.), ma ho già fatto un test e notato che andando a rinominare le liste nella loro posizione originale (quella su Dropbox), Firefox non è più in grado di scaricarle (ecco perché è necessario “togliere e rimettere”).

    Ho provato anche a dare un’occhiata nell’about:config ma senza successo (idem nella cartella del profilo in uso).

  • Questo è il puntamento di uBlock Origin: chrome://ublock0/content/asset-viewer.html?url=https://dl.dropboxusercontent.com/u/1289327/abpxfiles/filtri.txt

    Meglio quindi procedere a mano, nel frattempo segnalo la cosa a chi cura l’estensione :-)
    Grazie Manu!
    G

  • miki64

    Scusa l’off topic, Gioxx, ma a questo punto sono preoccupato di una cosa, te la spiego.
    Ho inviato il mio curriculum vitae con relativi attestati di servizio presso tantissime aziende con la speranza di cambiare lavoro, approfittando della mia cartella Public di Dropbox.
    Ma adesso che diventa una normale cartella, come qualsiasi altra all’interno del mio account free, come faccio a renderla daccapo “pubblica”? Devo comparare un account pro (ma non credo, visto che tu ce l’hai e quindi hai lo stesso problema) oppure mi conviene migrare il tutto su (sigh..:) Google Drive?
    Grazie della risposta dettagliata e chiara, senza fretta.
    Ciao.

  • Ciao Miki, non ti preoccupare per l’off-topic. La risposta alla tua domanda è semplice. Devi condividere il tuo file (tasto destro / Dropbox / Condividi) e fornire il nuovo link a chi ti interessa, quello automaticamente generato per la cartella Public andrà a sparire da marzo (se ben ricordo, per gli account non a pagamento, per i Pro come nel mio caso è fissato una scadenza a settembre).

  • miki64

    Grazie ancora Gioxx, prezioso come sempre!

    Sì, sì, ho cercato in Rete ed è proprio così: per gli account non a pagamento il link automaticamente generato per la cartella Public andrà a sparire da marzo).
    In realtà la fregatura per me è proprio questa: uso Dropbox senza avere installato il loro programma né in Windows e né in Linux, quindi da marzo sarò costretto ad installare il loro programma perché non credo che via browser mi sarà fornito il link di condivisione, peccato….

  • Ti sbagli, puoi condividere tranquillamente file anche dalla sua interfaccia web, a prescindere dalla cartella nella quale conservi il documento:

    https://uploads.disquscdn.com/images/c0207e4fcc3381c4ab27a806ee66d077fba7f171d8ee095fb22b2c2a0a4de6c3.png

  • miki64

    Ti ringrazio ancora, Gioxx. Spero che non cambiano le carte in tavola e che anche per noi utenti free a marzo sia ancora disponibile quel link (a rigor di logica dovrebbe essere così se non vogliono essere tagliati fuori dai loro concorrenti che forniscono lo stesso servizio senza imporre l’installazione di un client).
    Ciao.

  • Miki, non essere paranoico fasciandoti la testa prima che qualcuno te la spacchi, dai! ;-)
    Modificano esclusivamente il comportamento della cartella Public, una delle primissime cose fatte da Dropbox, evidentemente non più utile / sicura a sufficienza per perdurare nel tempo. Non modificano la loro interfaccia in peggio, al massimo la migliorano.