Archives For Mail

Più che un vero articolo, si tratta sul serio di appunti pubblici, riflessioni e domanda finale che completa il pacchetto. Sì perché se c’è una cosa che odio, è dover fare da tramite per operazioni anche molto banali, come seguire un feed o accedere a una pagina contenente informazioni che possono essere di dominio più o meno pubblico. Questo è il caso di Office 365 e del servizio di Health Status, diventato accessibile per i soli clienti, senza apparente possibilità di facile condivisione.

Appunti su Health Status di Office 365 e utenti non amministratori

Tu che gestisci un tenant Exchange in cloud, sai di cosa sto parlando, vero? Hai a che fare con sedi periferiche della tua azienda? Colleghi che sanno capirti quando parli e ai quali fanno capo anche altri utenti che generalmente non si interfacciano con te? Come hai superato l’ostacolo nato lo scorso giugno? In breve: Microsoft ha scelto di disabilitare il feed RSS che permetteva di rimanere informati sullo stato di salute della sua infrastruttura da qualsiasi dispositivo, browser o client di posta elettronica. Sul tenant del mio gruppo, gestiamo alcuni utenti non amministratori ma che raccolgono le richieste di supporto degli utenti per le relative sedi, trovandosi in difficoltà nel caso in cui il servizio di Office 365 abbia qualche problema.

Il risultato? Arriverà a me (o a un collega) una mail o una telefonata di richiesta informazioni e toccherà inviare una risposta basata sul semplice copia-incolla dalla Dashboard amministrativa di Microsoft.

L’azienda di Remond spiega che basterà fare uso di un ruolo amministrativo ad-hoc, o passare dalla sua Mobile App che però non accetta nessuno fuorché un amministratore (anche limitato): support.office.com/en-us/article/How-to-check-Office-365-service-health-932AD3AD-533C-418A-B938-6E44E8BC33B0?ui=en-US&rs=en-US&ad=US&fromAR=1

Office 365 Admin
Price: Free
Office 365 Admin
Price: Free

Un amministratore ad-hoc

Io a quei ruoli ho dato un’occhiata, ma non ho trovato nulla che mi portasse al documentato “Service Health Admin Role“. Mi sono dovuto “accontentare” del Service Administrator, il quale però ha anche accesso alla lista di tutti gli utenti registrati nel tenant, con relativi dettagli di licenza, alias e molto altro ancora, seppur in sola lettura. I ruoli attualmente disponibili si trovano alla pagina support.office.com/en-us/article/About-Office-365-admin-roles-da585eea-f576-4f55-a1e0-87090b6aaa9d.

La domanda è quindi …

… hai avuto la necessità di gestire questa particolarità? Se si, come hai fatto? Ho provato ad aprire una richiesta di supporto in Microsoft senza però successo. Sarà probabilmente finita in quel calderone di feedback dei clienti che ogni tanto vengono aperti, controllati e richiusi, in attesa che il team di sviluppatori possa integrare questa necessità generata da una loro decisione, da una loro limitazione imposta.

L’area commenti è aperta e disponibile a ricevere ogni possibile consiglio, ovviamente graditissimo.

Grazie a tutti!

G

Facile la risposta per te che sei abituato a vivere di web, giusto? Un feed RSS ed ecco fatto, l’ostacolo è presto superato. E se il feed non fosse disponibile? Di certo ci sarà un piccolo modulo di iscrizione per una newsletter, giusto? No, non c’è neanche quello. Non un utente Twitter che dica ciò che ti interessa, neanche una pagina Facebook. Il vuoto pneumatico.

Ti stai chiedendo di cosa sto blaterando? Forse no, ma poco importa, te lo dico lo stesso: mi interessa rimanere aggiornato riguardo i rilasci di un software che utilizziamo in ufficio, il tutto tenendo d’occhio la pagina web dello sviluppatore.

Monitorare le modifiche di una pagina web

Qualche anno fa avrei utilizzato un’estensione del browser, oggi voglio evitare per non appesantirlo ulteriormente (il browser è quasi il centro di tutto il lavoro, considerando la quantità di applicazioni accessibili via web, sta aperto tutto il giorno e mangia già abbastanza RAM e CPU). Ho scelto quindi di provare un servizio gratuito (entro certi limiti) che mi è stato consigliato, io faccio lo stesso con te. Si tratta di VisualPing.

È tutto maledettamente semplice. Si da in pasto al tool una pagina web, così che lui possa scattarne una fotografia aggiornata al momento della richiesta di monitoraggio, e si attende che lo stesso tool segnali a mezzo posta elettronica una modifica comparsa dopo rispetto alla mia richiesta, il tutto senza perdita di tempo, puoi compilare già in Home Page ciò che serve:

Monitorare le modifiche di una pagina web 1

Dovrai solo confermare la validità dell’indirizzo email segnalato (dove riceverai le notifiche di VisualPing) per evitare di mandare in giro dello spam non richiesto. Le caratteristiche del tool sono abbastanza chiare e semplici da capire:

  • un intervallo di tempo (Check Interval) che va dai 5 minuti al mese (ogni quanto effettuare il check),
  • una “sensibilità” della segnalazione che permette di far partire l’avviso per qualsiasi virgola modificata nella pagina o solo per grandi stravolgimenti (email-trigger),
  • 62 check al mese gratuiti, poi si passa ai piani a pagamento. Questo vuol dire che potrai tenere monitorato un paio di pagine web, ogni giorno, per un mese intero fino al reset del contatore.

VisualPing mette a disposizione un feed RSS per ciascun job creato, così da poter seguire eventuali sviluppi anche tramite il tuo lettore feed preferito. Nella scheda del job, inoltre, potrai facilmente disattivarlo e riattivarlo secondo esigenze, vederne i check nella tabella dello storico, cambiare -se necessario- l’indirizzo email da notificare.

Nelle opzioni avanzate potrai dare un diverso nome al job, programmare l’invio di un report settimanale dei check, modificare lo scheduler per cambiare l’ora (o addirittura i giorni) del controllo (potrebbe non interessarti monitorare la pagina durante il fine settimana, per esempio) o ritoccare l’area da tenere d’occhio (da dove quindi verrà catturato lo screenshot), ottenere notifiche via istant messenger (come Slack, per esempio), e molto altro ancora.

È un tool molto ben sviluppato e davvero potente, a disposizione di chiunque, facile da utilizzare e piegare sufficientemente ai propri scopi.