You Can Call Them Holidays

| |

Ci riprovo. A maggio è stato un nulla di fatto causa mezza influenza che mi costringeva a letto da metà giornata in poi (la debolezza aumentava ora dopo ora dalla mattina). Sottoscritto e dolce metà si assentano per una settimana abbandonando la Romagna e trasferendosi in Calabria.

Corso Roma #1 Artisti di strada

In questo momento dovrei già essere in strada per sorbirmi circa 8 ore di viaggio (minuto più, minuto meno) con sosta prevista a Napoli intorno all’ora di pranzo e primo pomeriggio (speriamo) in quel di Paola (CS).

Oltre a far conoscere il paese ad Ilaria torno giù per festeggiare i miei primi 23 anni di vita (1 ottobre, ndr), salutare il Santo che non ho potuto accompagnare in processione a maggio e godermi una settimana di puro relax, condizioni climatiche permettendo.

Si, in fondo (parecchio) sono “nu brav guaglion“.

Statemi bene lettori. Il blog “sa già cosa fare“, un post al giorno fino al mio rientro e forse qualche extra “in diretta dal Nord Africa” :mrgreen:

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

You Can Call Them Holidays 1 GWall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Puoi usare Satispay, PayPal, Buy Me A Coffee o Patreon :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

5 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments