Tra un antipasto ed una pennetta

Gioxx  —  08/07/2009 — 8 Comments

Premessa prima di cominciare:

state leggendo un post sponsorizzato. Vi ricordo che le mie recensioni sono oggettive, in nessun modo contenenti baggianate gratuite solo perché qualcuno mi offre il gadget di ultima generazione o investe denaro in questo piccolo blog. Leggete come sempre con fiducia, non mi risparmio per nessuno! ;)

Ovvero: un veloce resoconto della cena organizzata da Marco Massarotto (per Hagakure), Michele Ficara (per l’ospitalità) e Barilla, in occasione del lancio del nuovo prodotto “Pasta Cup” dedicato a tutti coloro che non hanno (o non vogliono) perdere tempo per mettere sul fuoco una pentola e attendere i canonici 10/15 minuti per la preparazione di un piatto di pasta.

Nasce tutto da un post su FriendFeed e da un Marco Massarotto intenzionato a portare una manciata di volontari a tavola, per una veloce cena a base di PastaCup, nuovo prodotto ideato e nato in quel di Parma presso la Barilla. Il perché del prodotto? E’ presto detto: mangiare un piatto di pasta senza la pentola, senza l’acqua che bolle, senza aspettare troppi minuti.

Mica da sottovalutare se si vive in città molto caotiche come Milano o Roma o ancora Bologna (e mille altre ancora volendo), da soli, senza troppo tempo a disposizione durante la pausa pranzo o anche solo per evitare un classico “panino e bibita 8 euro” al bar dell’angolo. PastaCup si traduce in 250 grammi di materiale commestibile tra pasta e condimento, un target ormai ben sperimentato se si pensa al successo dei “4 salti in padella” o dei piatti pronti di Giovanni Rana e simili. Direttamente dal freezer al microonde, PastaCup è pronta in pochissimi minuti ed è subito pronta da mangiare.

Barilla PastaCup: tra un antipasto ed una penna alla bolognese Barilla PastaCup: tra un antipasto ed una penna alla bolognese

Ieri sera ci è stata data l’occasione di provare il prodotto e vi dirò: non è male. Lontano –decisamente– dai prodotti Findus (vuoi per minuti necessari, vuoi per qualità stessa), molto più simile ad un piatto di pasta preparato alla vecchia maniera. Carina l’idea di distribuirli in coppette facilmente gestibili, pronte da inserire nel microonde e da aprire e gustare a fine “cottura“. Ho assaggiato solo ed unicamente le Penne alla Bolognese ma esistono (e sono stati provati dai presenti) anche i piatti al sugo fresco e alle verdure (queste ultime con penne integrali).

Unica pecca notata da tutti: il barattolo rimane caldo per circa mezz’ora (a dire dei responsabili venuti da Parma), ciò vuol dire che è decisamente facile ustionarsi se si prova a mangiare rapidamente la pasta. La risoluzione è semplice ed è stata scovata immediatamente dallo Zamperini nazionale … procuratevi un piatto e svuotategli sopra il contenuto della PastaCup, sarà decisamente più semplice portare a termine l’arduo compito di saziare la propria fame ;)

Barilla PastaCup: tra un antipasto ed una penna alla bolognese Barilla PastaCup: tra un antipasto ed una penna alla bolognese

Indubbiamente ha fatto piacere incontrare gente nuova e vecchia nella classica occasione della cena, contrariamente al solito evento-conferenza o barcamp, si è decisamente più liberi di cazzeggiare, chiacchierare del più e del meno e gustare cucina italiana seppur surgelata ;-P

C’erano anche le telecamere di Televisionet.tv, ancora però nessun video pubblicato per il momento, magari aggiorno il post appena spuntano fuori. Ho scambiato due chiacchiere proprio con Michele a proposito degli ultimi flame-assurdità via friendfeed riguardanti la guida spericolate su strada tra “photoshoppate” e mezze verità … se ve li siete persi vi propongo i link:

Se vi interessa dare una occhiata ai pochi scatti fatti con l’iPhone di Paolo potete andare all’indirizzo:

flickr.com/photos/gioxxswall/tags/barillapastacup

Grazie ancora a Pepe (in veste ufficiale con tanto amore da Parma :P), Marco, Michele e tutti gli intervenuti :)

ATTENZIONE: Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :)

Disclaimer per un mondo più pulito
Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" riportano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistare il prodotto e decidere di pubblicare un articolo ad-hoc in seguito, solo per il piacere di farlo e condividere con voi i miei pensieri. Ogni articolo rispetta -come sempre- il mio standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.
Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
  • e il costo si sa? o almeno quando saranno in vendita nei supermercati…

    ps come sempre ottima recensione!

  • @ abusx:
    imparo grosso modo da quanto sostiene Massarotto ma che non ha ancora fondamento certo: il costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 4 euro per porzione, è già in vendita presso alcune attività commerciali (da giovedì scorso si diceva ieri sera) e dovrebbe arrivare a brevissimo sugli scaffali. Grazie per i complimenti ;)

  • Stanno arrivando i video….arrivano…arrivano…..!!!!!!

  • @ televisionet:
    grandi! Avvisatemi quando sarete pronti così che io possa modificare il post linkandovi ;)

  • Pingback: Di Friendfeed e fotoritocchi con Televisionet | Gioxx's Wall()

  • Pingback: E per cena: una tazza di pasta da Barilla. « We love branding()

  • Gioxx sono contento di leggerti e sono certo che in Barilla saranno felici di questo post: so quanto il tuo parere sia sempre spassionato e sincero.

    In generale è stata una occasione a mio avviso molto interessante in cui ascoltando la rete è nata l’opportunità di provare un prodotto “senza rete di salvataggio”: avete potuto dire quel che volevate.

    Il costo dovrebbe aggirarsi sui € 4,90 a confezione e la distribuzione sarà limitata al canale Ho.Re.Ca, tipicamente aspettatevi Bar e piccola ristorazione: insomma il modo più facile di mangiarla sarà probabilmente quest’estate su qualche lungomare…

    Ci vediamo tra poco al party di Firefox :)

  • @ Marco Massarotto:
    a questo punto spero che il bar dietro l’azienda si attrezzi quanto prima, mi sparerei una bolognese ben volentieri, ancora una volta :P