Cinema: Iron Man 2

| |

Dopo il successo del primo capitolo (si sa, la prima volta è sempre la migliore … ) sono tornato al cinema per vedere l’evoluzione di uno dei personaggi più “reali” tra quelli ideati e sviluppati dalla Marvel. Tony Starkper gli amici (e soprattutto per i nemici) Iron Man– torna sul grande schermo più tronfio che mai, pronto ancora una volta a fare incetta di belle donne, cocktail e nemici.

Cinema: Iron Man 2 1
Iron Man 2
Cinema: Iron Man 2 2ATTENZIONE: l’articolo potrebbe contenere spoiler, roba particolarmente sgradita ai fanatici di cinema nella maggior parte dei casi. Non racconto di certo come va a finire la pellicola, qualche volta però mi lascio scappare particolari che forse gradireste vedere in sala prima di venirne a conoscenza da un blog qualsiasi, da qui in poi è tutto offerto “as-is“, fattazzi vostri se continuerete a leggere! ;-P

Contrariamente al primo episodio noterete un Tony Stark decisamente più strafottente, un continuo vanto di imprese e poteri basati su una tecnologia che al momento nessuno può replicare. Iron Man è una realtà e protegge i giusti punendo i cattivi, tenendo d’occhio la situazione senza mai lasciarla sfuggire di mano, portando a termine compiti che difficilmente qualcun altro sarebbe capace di fare. Tutto sommato un bene, cosa non del tutto compatibile però con la sete di sapere del governo americano e della difesa.

Nuova l’armatura, nuovi i problemi, nuovi gli alleati così come il nemico, non un produttore qualsiasi di armi (nel film Justin Hammer). Robert Downey Jr. è uno degli attori che attualmente preferisco, il personaggio di Iron Man sembra essere tagliato e cucito proprio su di lui, ancora più calato nella parte rispetto al primo episodio del 2008. Al suo fianco ancora una volta Virginia “Pepper” Potts (Gwyneth Paltrow), l’inseparabile assistente in costante esaurimento nervoso causato da ciò che combina il suo superiore.

Alla “solita coppia” si va ad aggiungere un terzo elemento parecchio gradito: Nathalie Rushman (Scarlett Johansson), per tutti il notaio / assistente personale di Stark, per qualcun altro “Vedova Nera“, componente dei Vendicatori e –quindi– partner di Iron Man all’occorrenza. Una Johansson che non delude nonostante la parte meno romantica o drammatica per la quale viene solitamente sfruttata, provocante, risolutiva. Un personaggio che ha sicuramente dato nuova linfa al cast completando la rosa dei nomi di tutto rispetto (completando la squadra: Samuel L. Jackson nei panni di Nick Fury, Jon Favreau in quelli di Harold Hogan e Don Cheadle che va a sostituire quel James “Rhodey” Rhodes interpretato da Terrence Howard nel primo Iron Man).

Ultimo –ma non per importanza– un rispolverato Mickey Rourke nei panni di Ivan Vanko, il nemico che darà filo da torcere a Stark sfruttando le stesse basi progettuali e tecnologiche di quest’ultimo, un personaggio abbastanza prevedibile a dirla tutta, uno dei pochi punti a sfavore della pellicola, al quale va aggiunto una trama ricca di effetti speciali ma forse troppo sbrigativa nella seconda parte della proiezione.

Iron Man 2 è sicuramente un “must” per chi ha visto il primo episodio due anni fa, forse meno bello perché atteso e spesso prevedibile ma non per questo da scartare. Per chi lo volesse perdere volutamente al cinema consiglio il noleggio in DVD appena disponibile, vi farà passare una buona serata davanti al monitor, incollandovi alla poltrona per l’euforia di vederlo combattere al fianco di War Machine, contro ciò che Vanko ha costruito grazie alle risorse di Justin Hammer (Sam Rockwell), una scena troppo corta a mio parere, comunque valida e da godersi.

Buona visione ;)

×

Attenzione

Cinema: Iron Man 2 3Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: