StartupBus 2015: uno sguardo a Footprint

Gioxx  —  31/08/2015 — Leave a comment

Come promesso stasera vi parlo di Footprint. Idea ed ora progetto in fase di sviluppo sullo StartupBus che avrete ormai imparato a conoscere. Si tratta di un’app che permette di analizzare i dati che ogni giorno gli utenti generano tramite la loro presenza all’interno dei Social Network frequentati, rendendoli disponibili prima di tutto ai proprietari stessi, raccolti in una sorta di repository privato (una parola che abbiamo pressoché dimenticato), che possa così farci ripercorrere in maniera esteticamente comprensibile le giornate che costituiscono la nostra quotidianità.

Wordpress: niente immagine di anteprima su Facebook? Risolvere il problema

Ho parlato con Hugo (sviluppatore e team leader di una delle squadre a bordo), il quale mi ha raccontato che, a partire da tutto il rumore che ogni giorno noi utenti generiamo con i nostro tweet, like, condivisioni e visualizzazioni, vorrebbe creare un pattern melodico, e mostrarci chi davvero siamo all’interno dei Social Network, un’impronta digitale che verrà plasmata attraverso infografiche di alta qualità.

Si tratta di uno strumento che in una differente salsa (e magari in diversi moduli, sviluppi ed esigenze) è già a disposizione di aziende che si occupano di analisi dei Social Network e brand-reputation (qualcuno effettivamente mi passa per la mente…) ma che allo stato attuale non credo esista per noi comuni mortali.

Con un team costituito da Anas Radouani, Ivan Jelušić, Alberto Conte e Federico Paroduzzi (per la parte business, analytics & creative), Hugo Perez e Federico Sanson (per la parte di sviluppo), il loro motto è “Se la fortuna non bussa, costruisci una porta“. Seriamente intenzionati a vincere e con sempre più ore di sviluppo già alle spalle (a discapito di quelle di sonno, ormai perse inesorabilmente), dovrebbero riuscire a portare una prima bozza funzionante del loro progetto al Pirate Summit di Colonia dove lo StatupBus sarà già arrivato nel corso della tarda serata di ieri.

Anche se la realizzazione approderà dapprima su dispositivi iOS (campo nel quale la parte di sviluppo di questo team è specializzata), si spera presto di poter portare la stessa esperienza di utilizzo e contenuto anche su Android, a prescindere dall’esito della gara.

A Hugo e al suo team va un grande in bocca al lupo, manca poco ormai al completamento di questa splendida avventura (a dire dello stesso Hugo), della quale sono certo gioveremo tutti noi semplici utilizzatori (spesso seriali!) di Social Network.

×

Attenzione

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Questo articolo nasce da un progetto in collaborazione con Ford Italia.Puoi seguire tutti gli sviluppi attraverso il tag #ThinkInProgress.

Di cosa si parla, in breve:
25 ragazzi, un unico sogno: l'entusiasmo e le idee che saliranno a bordo dello StartupBus in partenza da Bologna dovranno arrivare fino a Colonia (Germania). Lungo il percorso dovranno affrontare tutte le sfide verso la realizzazione, dimostrare il proprio valore e tentare il grande passo per diventare impresa. Segui lo StartupBus: ogni giorno una sfida, alla ricerca di talenti e idee per regalare loro un’opportunità.
Condividi l'articolo con i tuoi contatti: