Archives For iTunes Music Library

Ne ho parlato poco tempo fa, spesso capita di avere a che fare con problemi riguardanti iTunes. Il suo porting Windows è pesante, difficilmente gestibile, incline agli errori più di quanto non lo sia uno smemorato che dimentica ogni cosa, a dirla proprio tutta neanche l’applicazione originale su OS X brilla per robustezza e rapidità, ma è certamente più sopportabile (io tendo in ogni caso a girare alla larga, se posso). Lo scenario è sempre quello che vede un’installazione non andare a buon fine, insormontabile nonostante tu abbia già provato a cancellare tutto, pulire ogni cartella e registro di sistema, reinstallarlo da zero prendendo il pacchetto dal sito di Apple.

iTunes: Apple Mobile Device failed to start 1

Il consiglio giusto è arrivato da un lettore (grazie briviopc), che ha riportato la sua esperienza e suggerito di utilizzare un tool messo a disposizione da CopyTrans, società che già in passato ha sviluppato tool che ho personalmente trovato molto comodi e perfettamente funzionanti. Hanno realizzato un particolare prodotto che permette l’installazione dei soli driver che vengono installati generalmente da iTunes, per permetterne l’utilizzo anche su macchine che iTunes non ce l’hanno (e che non lo vogliono!). Si chiama CopyTrans Drivers Installer e trovi tutti i dettagli all’indirizzo shortn.cf/iOSDriver.

Una volta lanciato, verificherà la tua installazione iTunes mostrandoti a video quali prodotti risultano essere a bordo macchina, anche se l’installazione di iTunes non è andata a buon fine:

iTunes non si installa? Provato con il tool CopyTrans?

Ti basterà fare clic su Uninstall per procedere con una disinstallazione profonda, che include una totale pulizia di quanto lasciato da Apple. Il tool ti proporrà (al termine della pulizia) di procedere con l’installazione dei driver iTunes; salta il passaggio e chiudi direttamente l’applicazione. A quel punto potrai scaricare la versione più recente di iTunes all’indirizzo apple.com/it/itunes/download, quindi procedere con l’installazione che ora –si spera– non dovrebbe più farti alcuno scherzo.

I miei test sono stati effettuati su Windows 7 Sp1, il trucco dovrebbe funzionare anche su sistemi più recenti.

Buon lavoro!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

In passato ho avuto modo di parlarvi di condivisione della propria libreria / accesso ad iPod e iPhone da più postazioni e di come sia possibile clonare le applicazioni tra le proprie postazioni facendo sempre vincere l’ultima configurazione valida sul proprio dispositivo. Oggi dedico spazio ad un terzo articolo della fortunata serie per spiegarvi quando diventa necessario tornare temporaneamente ad un vecchio iTunes, applicare la modifica di condivisione e aggiornare all’ultima versione.

Come si può verificare il problema?

Nuovo lavoro, nuovo portatile, nuova installazione di iTunes. Questa è la combinazione che mi ha permesso di riprodurre un problema del quale mi avevano parlato alcuni utenti in passato (e per il quale non ero ancora riuscito a spiegarmi il perché). Partendo dal presupposto che conosco a memoria la procedura di clonazione del Library ID spiegata nel mio primo articolo, dopo aver installato l’ultima versione di iTunes sul mio DELL e aver inserito l’iPhone in culla, è comparso il solito messaggio di inizializzazione della libreria musicale del telefono, prepotente e puntuale come le tasse.

Occhio: non confermate mai il messaggio che esce a video, questo causerebbe l’immediata rimozione di tutti i contenuti del telefono / iPod con imprecazioni al seguito e necessità di rifare il lavoro di sincronizzazione (senza considerare che da quel momento in poi non dovreste riuscire a sincronizzare il dispositivo con le altre vostre postazioni).

E ora cosa faccio?

Niente panico. Riuscire a sfruttare il vecchio trucco della libreria clonata è ancora possibile, a patto di non passare per l’ultima versione di iTunes. E’ necessario modificare i dati prima di installare la versione più recente del software Apple, motivo per il sarà necessario un downgrade (ed in seguito un nuovo upgrade).

ATTENZIONE: Prima di eseguire qualsiasi modifica ai vostri file e/o dispositivi siete pregati di effettuare un backup di questi. Solo così sarete capaci di tornare indietro riparando ad eventuali errori di distrazione. L’articolo e l’autore non possono essere ritenuti responsabili di alcun danno subito dalla vostra strumentazione. Buon lavoro.

Ho volutamente inserito il solito messaggio per il backup dei dati perché –prima di ogni vostra mossasarebbe opportuno salvare la cartellaiTunes” (generalmente presente nella cartella Musica del proprio profilo personale) in una posizione sicura (un disco esterno o più semplicemente un taglia/incolla verso una cartella differente dello stesso disco), quindi rimuoverla per effettuare in seguito un’installazione pulita.

Occorrerà ora disinstallare (se già presenti sulla macchina) tutti i software Apple aggiornati. Questa vista sulla mia Installazione Applicazioni potrebbe tornarvi comoda:

Lista software Apple installati (clicca per ingrandire)

Dopo aver riavviato il PC, potrete scaricare ed installare iTunes 9.2.1 (qui la versione a 64 bit). Al termine della fase di setup aprite l’applicativo (così da far creare i file di libreria), chiudete l’applicativo e seguite la documentazione che già dovreste conoscere:

gioxx.org/2009/08/27/iphone-gestirlo-con-due-o-piu-pc-itunes

A questo punto (e solo ora) potrete avviare l’Apple Software Update per cercare aggiornamenti del programma, scaricarli e installarli automaticamente. Inserendo l’iPhone nella culla (o semplicemente connettendolo al cavo) dovreste ora riuscire a impostare una sincronizzazione manuale dei contenuti senza ottenere il messaggio tanto odiato :)

Uno spazio dedicato a …

La mia minuscola guida si basa su un ben più dettagliato articolo di Apple Toolbox che mi ha aiutato a capire il da farsi: http://appletoolbox.com/2010/09/how-to-downgrade-itunes-10-to-itunes-9-2-1.

Lo stesso articolo propone il da farsi nel caso in cui vogliate mantenere la vostra attuale libreria pur con l’intenzione di effettuare un downgrade. Indica anche una procedura per tutti gli utilizzatori di Mac OS X.

Buon lavoro! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Qualche tempo fa ho pubblicato un articolo che spiegava come poter modificare i file di configurazione della libreria iTunes per permettere una sincronizzazione dell’iPhone da più PC:

gioxx.org/2009/08/27/iphone-gestirlo-con-due-o-piu-pc-itunes

Vorrei integrare oggi un altro piccolo pezzo d’articolo che spiega come mai ad alcuni utenti accade lo stesso evento descritto da un utente che ha lasciato un commento giusto ieri:

ciao, io sono giorni che provo ma non funziona. quando provo a sincronizzare il tutto sul secondo pc tutte le applicazioni, incluse quelle dell’applestore, vengono eliminate. potete aiutarmi. grazie.
adelmo

Se ho ben compreso la problematica di Adelmo, lanciando la sincronizzazione da due o più PC, il suo iPhone tende a perdere le applicazioni durante i “salti. Questo è un problema facilmente aggirabile direttamente dall’iTunes stesso in concomitanza con una semplice operazione da fare direttamente dal telefono.

Quando collegate iPhone al PC, bloccate la sincronizzazione semplicemente annullandola tramite il telefono stesso quando compare la schermata che tutti ormai conosciamo:

Ora, da iTunes, andare in File / Trasferisci acquisti da “iPhone di XX per poter sincronizzare il PC facendo “vincere” le modifiche presenti sul telefono. In questo modo sarà poi possibile sincronizzare nuovamente da iTunes senza alcuna perdita di dati.

Il metodo torna utile quando da un PC viene acquistato o caricato un contenuto sul telefono e lo si vuole replicare velocemente sul secondo. Di regola (spero) il problema presentato sarà così risolto in men che non si dica ;)

Cheers.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Il trucchetto trovato in giro per la rete funziona e me ne compiaccio. Per futura memoria e per aiutare coloro che –come me– hanno tirato fuori dal cappello una faccia modalità stupore dopo aver notato che musica e video non si possono sincronizzare (di default) con due iTunes/PC differenti vi riporto passo-passo il da farsi per ammaestrare alla perfezione i blocchi imposti da Apple, dalla RIAA (la butto lì chiaramente) e da tutta la sacrosanta famiglia anti-pirateria unita.

Di cosa sto parlando?

Di una situazione simile o del tutto identica alla mia volendo: un iPhone 3Gs da poco arrivato, 3 PC di cui due personali e uno “finto aziendale” (nel senso che è stato pagato dal sottoscritto e non passato dall’azienda) usato solo per lavoro. Su tutti e 3 i PC è stato installato iTunes, precedentemente ho gestito i miei iPod senza mai sincronizzare le librerie musicali ma scegliendo il procedimento manuale, mai avuto problemi.

Con iPhone entra in gioco il concetto di “scambio non controllato di materiale” quindi pirateria e tutto ciò che ci si puà collegare. Tradotto in parole povere vuol dire impossibilità di toccare / modificare / ascoltare la musica contenuta nel dispositivo con un iTunes che non sia quello del PC dal quale è stata fatta la prima attivazione.

Di certo viene a mancare la comodità di poter controllare e gestire da qualsiasi postazione il proprio telefono. Urge quindi risolvere.

Come aggirare il blocco

Ho immediatamente svolto ricerche che mi hanno portato a decine di articoli su blog italiani, tutte traduzioni di un unico articolo perfettamente stilato su un blog straniero:

andrewgrant.org/2008/03/30/how-to-sync-an-iphone-with-two-or-more-computers.html

La procedura non è forse semplicissima ma ci si mette sicuramente più tempo a spiegarla che metterla in pratica. Per facilitarci la vita vi dico che PC1 è quello che ha in origine attivato l’iPhone, il 2 è quello dal quale vorreste controllarlo pur non essendo autorizzati.

Cosa vi serve per lavorare

Un editor di testo qualsiasi (Notepad++ va benissimo per Windows, su Mac potete usare quello proposto dal sistema), un editor esadecimale (UltraEdit va benissimo per Windows, non è gratuito ma per ciò che dovete portare a termine basta il periodo trial. Su Mac l’articolo originale consiglia HexEdit, gratuito).

La procedura

Riepilogo il tutto per coloro che non volessero smazzarsi il post in inglese.

Backup

Partite con il chiudere iTunes sia sul PC1 che sul 2 ed effettuare un backup dei file importanti (chiaramente su entrambe le macchine). Nella fattispecie “iTunes Music Library.xml” e “iTunes Music Library” (iTunes Library.itl su Windows) nella cartella Musica\iTunes del PC.

Rilevare l’ID della libreria iTunes (PC1)

Se il PC1 è quello con il quale avete attivato l’iPhone (come specificato prima) aprite con Notepad++ (o l’editor di testo che preferite) il file iTunes Music Library.xml e cercate la voce “Library Persistent ID“. In corrispondenza troverete l’ID univoco della libreria iTunes in uso su quella macchina:

Copiatelo su un file di testo o su un pezzo di carta che passa per sbaglio da quelle parti :P

Chiudete ora l’editor di testo e mettete da parte questa macchina, non vi servirà più!

Forzare la seconda postazione

Aprite con l’editor di testo il file iTunes Music Library.xml del PC2 ed anche in questo caso cercate la voce “Library Persistent ID“. Copiate l’ID altrove (vi servirà per il prossimo passaggio) e sostituitelo subito dopo con l’ID copiato dalla prima macchina, salvate e chiudete il file.

Ultimo passaggio prima di poter tornare a gestire il dispositivo … aprite UltraEdit (o il vostro editor preferito) e caricate il file iTunes Library.itl. Ora lanciate una ricerca con sostituzione (Cerca / Sostituisci o CTRL + R) dell’ID univoco appena recuperato:

clicca sull’immagine per ingrandirla

chiaramente sostituite con l’ID del PC1 “recuperato ad inizio articolo” e confermate. Salvate il file ed uscite dall’editor.

Pronti, partenza, via

Se tutto è stato portato a termine correttamente collegando l’iPhone via USB al PC2 dovreste riuscire ad amministrarlo, a sincronizzarlo (in todo) e backupparlo. In caso contrario c’è sempre l’area commenti a vostra disposizione :)

Buon “hacking“!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: