Un recupero di chissà quale altro mondo, altra vita, altra esigenza. Un sistema riportato allo standard di fabbrica ed una serie di schifezze inesauribili, questo è il contenuto di un Acer Aspire One “Happy”, per gli amici (e le Proprietà di Sistema) semplicemente AOHAPPY, un netbook che con un solo GB di RAM e un Windows 7 Starter Edition fa quello che può, anche se qualcosa per alleggerire la vita si può fare.

2000px-Acer_2011.svg

Questa la lista dei programmi a bordo, ad esclusione del Microsoft Security Essentials che ho scelto per sostituire il pachidermico McAfee Internet Security Suite e Google Chrome che mi permette di navigare decentemente in attesa che Windows Update faccia il suo dovere portando Internet Explorer almeno alla versione 11.

DisplayName DisplayVersion Publisher 
----------- -------------- --------- 
ENE USB Card Reader Driver 5.89.0.70 ENE 
Acer Registration 1.03.3003 Acer Incorporated 
Acer ScreenSaver 1.1.0830.2010 Acer Incorporated 
Welcome Center 1.02.3004 Acer Incorporated 
Adobe AIR 1.5.0.7220 Adobe Systems Inc. 
Adobe Flash Player 18 ActiveX 18.0.0.232 Adobe Systems Incorporated 
Google Chrome 44.0.2403.155 Google Inc. 
Intel(R) Graphics Media Accelerator Driver 8.14.10.2117 Intel Corporation 
Identity Card 1.00.3003 Acer Incorporated 
eSobi v2 2.0.4.000274 esobi Inc. 
AndroidInstaller 1.00.022 Nome società 
MyWinLocker Suite 3.1.212.0 Egis Technology Inc. 
Launch Manager 4.0.14 Acer Inc. 
Microsoft .NET Framework 4 Client Profile 4.0.30319 Microsoft Corporation 
Microsoft Security Essentials 4.8.204.0 Microsoft Corporation 
Synaptics Pointing Device Driver 15.0.7.0 Synaptics Incorporated
Windows Live Essentials 14.0.8117.0416 Microsoft Corporation 
Acer VCM 4.05.3002 Acer Incorporated 
Windows Live Writer 14.0.8117.0416 Microsoft Corporation 
MyWinLocker 3.1.212.0 Egis Technology Inc. 
Bluetooth Win7 Suite 7.01.000.18 Atheros Communications 
Windows Live Movie Maker 14.0.8117.0416 Microsoft Corporation 
eSobi v2 2.0.4.000274 esobi Inc. 
Raccolta foto di Windows Live 14.0.8117.416 Microsoft Corporation 
Strumento di caricamento di Windows Live 14.0.8014.1029 Microsoft Corporation 
MSVCRT 14.0.1468.721 Microsoft 
Acrobat.com 1.6.65 Adobe Systems Incorporated 
Apple Mobile Device Support 8.1.0.18 Apple Inc. 
Supporto applicazioni Apple (32 bit) 3.1.1 Apple Inc. 
Atheros Communications Inc.(R) AR81Family Gigabit/Fast Ethernet Driver 1.0.0.35 Atheros Communications Inc.
Windows Live Communications Platform 14.0.8117.416 Microsoft Corporation 
Windows Live Messenger 14.0.8117.0416 Microsoft Corporation 
Microsoft .NET Framework 4 Client Profile 4.0.30319 Microsoft Corporation 
Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2468871) 1 Microsoft Corporation 
Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2533523) 1 Microsoft Corporation 
Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2600217) 1 Microsoft Corporation 
Security Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2604121) 1 Microsoft Corporation 
Security Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2656351) 1 Microsoft Corporation
Security Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2729449) 1 Microsoft Corporation 
Security Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2737019) 1 Microsoft Corporation 
Security Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2742595) 1 Microsoft Corporation 
Security Update for Microsoft .NET Framework 4 Client Profile (KB2789642) 1 Microsoft Corporation 
Acer ePower Management 5.00.3005 Acer Incorporated 
Intel(R) Rapid Storage Technology 9.6.4.1002 Intel Corporation 
Norton Online Backup 2.1.17869 Symantec Corporation 
Acer Crystal Eye webcam 4.0.2.9 Liteon 
AndroidInstaller 1.00.022 Nome società 
Acer GameZone Console 6.1.0.9 Oberon Media, Inc. 
Google Update Helper 1.3.28.5 Google Inc. 
Microsoft Security Client 4.8.0204.0 Microsoft Corporation 
Assistente per l'accesso a Windows Live 5.000.818.5 Microsoft Corporation 
MyWinLocker Suite 3.1.212.0 Egis Technology Inc. 
Apple Software Update 2.1.3.127 Apple Inc. 
Bonjour 3.0.0.10 Apple Inc. 
Acer eRecovery Management 4.05.3013 Acer Incorporated 
Spin & Win Oberon Media 
Cake Mania Oberon Media 
Galapago Oberon Media 
Poker Pop Oberon Media 
Merriam Websters Spell Jam Oberon Media 
Amazonia Oberon Media 
Heroes of Hellas Oberon Media 
Dream Day First Home Oberon Media 
Airport Mania First Flight Oberon Media 
Farm Frenzy 2 Oberon Media 
Microsoft Silverlight 4.0.50401.0 Microsoft Corporation 
Junk Mail filter update 14.0.8117.416 Microsoft Corporation 
Microsoft Application Error Reporting 12.0.6012.5000 Microsoft Corporation 
Microsoft Office 2010 14.0.4763.1000 Microsoft Corporation 
Microsoft Visual C++ 2008 Redistributable - x86 9.0.30729.17 9.0.30729 Microsoft Corporation 
Windows Live Essentials 14.0.8117.416 Microsoft Corporation 
Adobe AIR 1.5.0.7220 Adobe Systems Inc. 
Adobe Reader 9.1 MUI 9.1.0 Adobe Systems Incorporated 
iTunes 12.1.0.71 Apple Inc. 
Shredder 2.0.8.3 Egis Technology Inc. 
Windows Live Call 14.0.8117.0416 Microsoft Corporation 
Windows Live Sync 14.0.8117.416 Microsoft Corporation 
eBay Worldwide 2.1.0901 OEM 
Windows Live Mail 14.0.8117.0416 Microsoft Corporation 
Acer Updater 1.02.3001 Acer Incorporated 
Microsoft SQL Server 2005 Compact Edition [ENU] 3.1.0000 Microsoft Corporation 
Microsoft Choice Guard 2.0.48.0 Microsoft Corporation 
Realtek High Definition Audio Driver 6.0.1.6171 Realtek Semiconductor Corp.

Ah già, a proposito, prima di cominciare a dare le varie sforbiciate che vi suggerirò, vi consiglio di far girare Windows Update più volte. Servirà a portare il sistema al Service Pack 1 con relative patch rilasciate poi in seguito.

A riavvii terminati potrete finalmente cancellare ciò che c’è di troppo:

  • Oberon Media produce diversi software che si trovano a bordo macchina, tipicamente videogiochi (magari a qualcuno possono piacere), tutti eliminabili senza troppi rimorsi. Rispettivamente: Acer GameZone Console, Farm Frenzy 2, Airport Mania First Flight, Dream Day First Home, Heroes of Hellas, Amazonia, Merriam Websters Spell Jam, Poker Pop, Galapago, Cake Mania, Spin & Win. Un totale di 11 inutilità immediatamente disinstallabili.
  • McAfee Internet Security Suite e Norton Online Backup possono essere sostituti rispettivamente dalla vostra soluzione per la protezione contro i malware e quella per il backup dei dati. Io ho scelto Microsoft Security Essentials (come già detto) per la prima e nulla per la seconda. Si tratta di un piccolo portatile da lavoro senza dati a bordo. Voi potrete scegliere Dropbox e simili.
  • Windows Live Essentials è la suite di Microsoft per la produttività ed il tempo libero spesso già presente su PC da supermercato, preinstallata, pronta per scaricare a sua volta software della casa di Redmond che non è detto che servano (come ad esempio Windows Live Mail o Windows Movie Maker). Se non pensate possa tornarvi utile potete procedere con la disinstallazione. Non abbiate remore, potete sempre scaricare una nuova versione da installare in seguito. Stesso destino per Strumento di caricamento di Windows Live, Windows Live Sync ed eBay Worldwide.

Altro da segnalare?

Si, ce ne sono certamente altre di applicazioni potenzialmente inutili. Questa la lista con relativa funzione (e occhio a ciò che rimuovete):

  • eSobi v2: farina del sacco Acer, descritto proprio sul loro sito web (si tratta di un set composto da lettore RSS ed un motore di ricerca con funzioni avanzate), potenzialmente del tutto inutile ad oggi con le decine di possibilità e applicazioni offerte dal web.
  • MyWinLocker Suite: come il precedente, trovate la sua descrizione sul sito di Acer.
  • Acer Crystal Eye Webcam: la webcam integrata nel piccolo netbook funziona a prescindere dal software che l’azienda propone a corredo (qui descritto). Sta a voi decidere se tenerlo o rimuoverlo.
  • Acer Updater: uno di quelli che non ho personalmente rimosso. Si tratta del più classico dei ponti tra il netbook e l’azienda, affinché quest’ultima possa controllare lo stato di aggiornamento driver e BIOS della macchina, quindi proporvi nuovi pacchetti di installazione che possano correggere problemi o introdurre novità.
  • Acer eRecovery Management: il motivo per il quale è stato possibile ripristinare il netbook al suo stato di fabbrica. L’applicazione permette infatti di creare supporti per il ripristino. Inutile se avete messo a posto il tutto e poi “fermato il tempo” tramite apposite utility (come Easeus, tanto per citarne una discussa anche qui nel mio blog), utile invece se non conoscete o non sapete utilizzare questo diverso tipo di strumenti.
  • Acer ePower Management: se le possibili combinazioni fornite da Windows (di fabbrica) ma anche dalla vostra fantasia (creandone di nuove) non dovessero bastarvi, ecco arrivare il prodotto di casa Acer per regolare le opzioni di consumo della batteria del Netbook, con i suoi profili ad-hoc. Necessario? Affatto, potete tranquillamente creare il vostro profilo migliore in base alle esigenze e modi di utilizzo del netbook.
  • Acer VCM: sulla carta promette di migliorare l’esperienza e la qualità delle vostre videochiamate tramite programmi di messaggistica istantanea (come Skype), nella pratica questi ultimi (soprattutto Skype) vengono aggiornati con una frequenza tale che un vecchio software di terze parti dubito possa continuare a supportare, senza considerare che Skype stesso ottimizza già ciò che gli arriva in cattura dalla webcam installata sulla macchina. Bocciato.

Di Identity Card, Welcome Center, Acer ScreenSaver, Acer Registration, e Launch Manager mancano informazioni aggiornate e fruibili sul sito di Acer. Di sicuro l’ultimo è riconducibile ai tasti di scelta rapida (per attivare o disattivare servizi offerti dalla macchina), come mostrato nel video di un differente articolo sulla serie S. Lo screensaver così come la parte di “Registration” consentono al sistema di mostrare -appunto- lo screensaver di fabbrica quando necessario e -il secondo- una maschera per la raccolta dei dati atti alla registrazione del prodotto verso i server di Acer (ammesso che voi lo vogliate chiaramente, non effettua alcuna operazione senza il vostro consenso). Nessuna di queste applicazioni è indispensabile. Se dovessi darvi un consiglio eliminerei tutto ad eccezione di Launch Manager che può tornarvi utile per configurare tasti rapidi di attivazione / disattivazione servizi.

Sembra che all’elenco non manchi più nulla. Spero, come al solito, che questa lista di cose da sapere possa tornare utile a qualcuno. L’area commenti è sempre a disposizione per ulteriori suggerimenti o per discutere quanto fatto e descritto.

Buon lavoro!

Quella di StartupBus è stata un’avventura che ha certamente arricchito tutti i partecipanti sotto molti punti di vista. Un’occasione, una possibilità di svolta e realizzazione di quella che fino a 3 giorni fa era solo un’idea, qualcosa che non sarebbe stato affatto semplice affrontare in solitaria.

StartupBus 2015: cos'è successo ieri? 2

Poche ore di sonno, tante per poter approfondire aspetti, conoscenze e capacità che in un team possono brillare, evolversi, venire a galla per il bene di tutti, un modo come un altro per socializzare parlando di ciò che si preferisce e di cui si ha un bagaglio culturale da sfruttare. È come se anche noi avessimo avuto la possibilità di conoscere nuovi amici, idee che -speriamo- possano vedere la luce e la loro realizzazione in un futuro neanche troppo lontano perché non ci si vuole accontentare della pura teoria.

Durante questo tour-de-force di pubblicazioni a mo’ di diario quotidiano vi ho parlato dei progetti e dei loro team (gioxx.org/2015/09/01/startupbus-2015-spazio-ai-team-e-alle-ultime-giornate-di-lavoro), ma anche di premi meritati e critiche ricevute, dell’entusiasmo di chi l’avventura l’ha vissuta sulla propria pelle (gioxx.org/2015/08/31/startupbus-2015-uno-sguardo-a-footprint) e ha saputo trasmetterla agli altri. Di un’iniziativa che per molti era ancora sconosciuta nonostante non sia del tutto nuova (gioxx.org/2015/08/29/startupbus-2015-dallitalia-alla-germania-per-una-sfida-tecnologica).

Potete rileggere quanto scritto semplicemente seguendo il tag #ThinkInProgress, e chi lo sa, magari il prossimo anno potremo riuscire ad arrivare fino in fondo. A me non resta che ringraziare coloro che hanno seguito insieme a me questa avventura (seppur dalla distanza) e Ford Italia per avermi coinvolto nel progetto.

Non smettete di seguire gli account sociali del progetto che, anche oggi nonostante i risultati raggiunti, continueranno a parlarvi in diretta da Colonia, li trovate raccolti qui: twitter.com/Gioxx/lists/startupbus (o seguendo l’hashtag #ThinkInProgress).

Al prossimo anno! :-)

Questo articolo nasce da un progetto in collaborazione con Ford Italia.Puoi seguire tutti gli sviluppi attraverso il tag #ThinkInProgress.

Di cosa si parla, in breve:
25 ragazzi, un unico sogno: l'entusiasmo e le idee che saliranno a bordo dello StartupBus in partenza da Bologna dovranno arrivare fino a Colonia (Germania). Lungo il percorso dovranno affrontare tutte le sfide verso la realizzazione, dimostrare il proprio valore e tentare il grande passo per diventare impresa. Segui lo StartupBus: ogni giorno una sfida, alla ricerca di talenti e idee per regalare loro un’opportunità.

Dopo una visita a Aachen presso il centro di ricerca e innovazione di Ford che ha occupato l’intera mattinata di ieri ai team, i ragazzi hanno sfidato in una amichevole lo StartupBus tedesco sul terreno neutro di Amsterdam (Startup bootcamp), portando a casa una schiacciante vittoria grazie a FreedHome:

StartupBus 2015: spazio ai team e alle ultime giornate di lavoro 1Un inglese poco perfetto per un progetto nobile. SafeHands punta sulla sensibilità e sul valore dell’idea più che sull’immagine. Il progetto combina il bisogno di lavoro per i rifugiati con la necessità di assistenza per gli anziani. Tema ambizioso e di spessore è stato affrontato in modo sbagliato, gli startuppers sembravano non credere fino in fondo nel proprio progetto e non hanno creato empatia con il pubblico: il peggiore degli errori.

“You can make the difference”. La frase del discorso di chiusura del presidente di giuria incita i ragazzi a lavorare duro e a giocarsi tutte le loro carte. Tra poco si saprà chi ha vinto la finale, silenzio tombale, solo la sua voce e gli occhi dei ragazzi puntati addosso. Tedeschi e italiani vivono gli stessi sentimenti: ansia, speranza e molteplici emozioni gli invadono la testa.

Continua su webnews.it/2015/08/31/startupbus-amsterdam

StartupBus 2015: spazio ai team e alle ultime giornate di lavoro

Andiamo a capire chi sono i vincitori ma soprattutto qual è la loro idea che tanto ha colpito la giuria, con un occhio di riguardo anche gli altri team dato che ieri sera vi ho parlato esclusivamente di Hugo e della sua squadra per il progetto Footprint.

MemoME

MemoME è un progetto che mira ad implementare ciò che per distacco consideriamo il futuro socio-tecnologico dell’era digitale: il networking. Tramite un badge con tecnologia NFC, i partecipanti ad un evento avranno la possibilità di scambiarsi reciprocamente i contatti e memorizzare le informazioni di tutti, avendole poi a disposizione comodamente una volta tornati a casa.

Il tutto grazie, ad esempio, ad una semplice stretta di mano. Addio ad obsoleti biglietti da visita, CV svolazzanti e pile di documenti cartacei: MemoME è il futuro della comunicazione.

You won’t miss the chances life offers to you. Not anymore.

StartupBus 2015: riepilogo della prima giornata di lavori 28

Alessandro Guarino, Creative Strategist and Team Leader, è a capo della sua squadra formata da Irene Muci (Graphic Designer), Alberto Baldazzi (Business&Marketing Models), Alessandro Ipsaro (Web Designer) e Manuel Cajio (Developer).

FreedHome

È lui il vincitore della sfida, è questo il progetto che ha convinto un’intera giuria toccando loro il cuore e facendogli credere (e sostenere) che ci sia del lavoro da portare a termine per il bene di tutti.

Quando una famiglia si ritrova a dover convivere con una disabilità viene richiesto loro di migliorare il design e il layout della propria casa per renderla più accogliente, confortevole, comoda. FreedHome è un servizio online pensato per aiutare chiunque ne abbia necessità ad ottenere questi risultati.

I clienti potranno richiedere una valutazione del lavoro, specificando ciò ci cui hanno bisogno per il benessere nella loro quotidianità, e quanti preventivi in merito vogliono ricevere. Degli esperti forniranno una proposta di soluzione, con un elenco dei cambiamenti necessari, arredi e attrezzature disponibili.

È il cliente a scegliere quindi la proposta migliore secondo le proprie esigenze e budget a disposizione. Verrà così messo in contatto con il professionista scelto per l’esecuzione del lavoro.

StartupBus 2015: riepilogo della prima giornata di lavori 25

Christian Campoli, Team Leader & Developer, è a capo della sua squadra formata da Alberto Stella (Graphic Designer), Valentina Ferrari (Business), Carlo Sicoli e Alessandra Graziosi (Business).

Lookly

Avete mai sognato di poter assomigliare al vostro personaggio televisivo o cinematografico preferito? Magari indossare qualcosa di suo, una caratteristica che possa farvi notare immediatamente in mezzo a tante altre persone, un viaggio nella stessa terra che una serie televisiva racconta e rende protagonista. Ecco, pare che Lookly voglia fare esattamente questo da grande, permettendo all’utilizzatore dell’app di riconoscere uno spezzone video o un’altra fonte partendo da un algoritmo simile a quello utilizzato in Shazam per poter immediatamente ricercare abiti, luoghi e informazioni riguardo ciò che ci interessa.

StartupBus 2015: riepilogo della prima giornata di lavori 30

Marco Geresia, Team Leader, è a capo della sua squadra formata da Giulio Michelon (Developer), Francesca Lorenzoni (Analyst), Francesco Palermo (Financial), Stefano Rosso (Business) e Giovanni De Domenico (Marketing).

Sono loro i vincitori, secondo Ford

Oggi infatti è stato assegnato un premio dall’Ovale Blu che consentirà ai ragazzi di Lookly di poter sfruttare i loro 3 mesi presso Talent Garden nel migliore dei modi:

È il team Lookly ad aggiudicarsi il premio Ford Italia nella competizione StartupBus 2015. Il premio è stato messo a disposizione dall’Ovale Blu per la startup che meglio avesse dimostrato coraggio nell’affrontare la sfida dell’innovazione, convincendo i giurati del gruppo circa la bontà dell’idea. A sancire ed annunciare i vincitori del premio è stato Alessio Franco, Communication Manager Ford Europe, nel contesto dello Startzplatz di Colonia.

Continua su webnews.it/2015/09/01/startupbus-lookly-premio-ford

È evidente che le buone prospettive del progetto in campo merchandising legato ai contenuti televisivi ha portato bene a questo gruppo di ragazzi che ora potrà cogliere questa opportunità per crescere nella migliore maniera possibile e proporre a noi tutti il risultato della loro fatica. Non resta che aspettare e capire (nonché vedere) dove arriveranno, cosa ci proporranno e –perché no– acquistare con più facilità ciò che cattura la nostra attenzione di serial-affamati.

Mancato accesso alle finali

È questa però la dura realtà che conclude la serie di novità da riportare a chi ha voluto seguire il viaggio dello StartupBus italiano. Nessuno dei nostri team è riuscito ad accedere alla fase finale che prevedeva il passaggio di soli 5 partecipanti (tra tutti gli StartupBus partecipanti, ndr). Un vero peccato considerando che ci si è andati molto vicini anche lo scorso anno.

Sarà per la prossima?

Questo articolo nasce da un progetto in collaborazione con Ford Italia.Puoi seguire tutti gli sviluppi attraverso il tag #ThinkInProgress.

Di cosa si parla, in breve:
25 ragazzi, un unico sogno: l'entusiasmo e le idee che saliranno a bordo dello StartupBus in partenza da Bologna dovranno arrivare fino a Colonia (Germania). Lungo il percorso dovranno affrontare tutte le sfide verso la realizzazione, dimostrare il proprio valore e tentare il grande passo per diventare impresa. Segui lo StartupBus: ogni giorno una sfida, alla ricerca di talenti e idee per regalare loro un’opportunità.

Come promesso stasera vi parlo di Footprint. Idea ed ora progetto in fase di sviluppo sullo StartupBus che avrete ormai imparato a conoscere. Si tratta di un’app che permette di analizzare i dati che ogni giorno gli utenti generano tramite la loro presenza all’interno dei Social Network frequentati, rendendoli disponibili prima di tutto ai proprietari stessi, raccolti in una sorta di repository privato (una parola che abbiamo pressoché dimenticato), che possa così farci ripercorrere in maniera esteticamente comprensibile le giornate che costituiscono la nostra quotidianità.

Wordpress: niente immagine di anteprima su Facebook? Risolvere il problema

Ho parlato con Hugo (sviluppatore e team leader di una delle squadre a bordo), il quale mi ha raccontato che, a partire da tutto il rumore che ogni giorno noi utenti generiamo con i nostro tweet, like, condivisioni e visualizzazioni, vorrebbe creare un pattern melodico, e mostrarci chi davvero siamo all’interno dei Social Network, un’impronta digitale che verrà plasmata attraverso infografiche di alta qualità.

Si tratta di uno strumento che in una differente salsa (e magari in diversi moduli, sviluppi ed esigenze) è già a disposizione di aziende che si occupano di analisi dei Social Network e brand-reputation (qualcuno effettivamente mi passa per la mente…) ma che allo stato attuale non credo esista per noi comuni mortali.

Con un team costituito da Anas Radouani, Ivan Jelušić, Alberto Conte e Federico Paroduzzi (per la parte business, analytics & creative), Hugo Perez e Federico Sanson (per la parte di sviluppo), il loro motto è “Se la fortuna non bussa, costruisci una porta“. Seriamente intenzionati a vincere e con sempre più ore di sviluppo già alle spalle (a discapito di quelle di sonno, ormai perse inesorabilmente), dovrebbero riuscire a portare una prima bozza funzionante del loro progetto al Pirate Summit di Colonia dove lo StatupBus sarà già arrivato nel corso della tarda serata di ieri.

Anche se la realizzazione approderà dapprima su dispositivi iOS (campo nel quale la parte di sviluppo di questo team è specializzata), si spera presto di poter portare la stessa esperienza di utilizzo e contenuto anche su Android, a prescindere dall’esito della gara.

A Hugo e al suo team va un grande in bocca al lupo, manca poco ormai al completamento di questa splendida avventura (a dire dello stesso Hugo), della quale sono certo gioveremo tutti noi semplici utilizzatori (spesso seriali!) di Social Network.

Questo articolo nasce da un progetto in collaborazione con Ford Italia.Puoi seguire tutti gli sviluppi attraverso il tag #ThinkInProgress.

Di cosa si parla, in breve:
25 ragazzi, un unico sogno: l'entusiasmo e le idee che saliranno a bordo dello StartupBus in partenza da Bologna dovranno arrivare fino a Colonia (Germania). Lungo il percorso dovranno affrontare tutte le sfide verso la realizzazione, dimostrare il proprio valore e tentare il grande passo per diventare impresa. Segui lo StartupBus: ogni giorno una sfida, alla ricerca di talenti e idee per regalare loro un’opportunità.

Le ferie finiscono prima o poi, e noi con quella faccia che “manco quello della pubblicità di Costa Crociere che è appena tornato” ci accingiamo a riprendere posto negli uffici, sui cantieri, per strada, ovunque ci porti quotidianamente il nostro mestiere e il nostro datore di lavoro. Durante la vostra assenza ho mandato in pubblicazione alcuni articoli che probabilmente vi sarebbero tornati utili (o avrebbero stimolato curiosità e discussione). Vorrei riproporveli brevemente, sarete poi voi a decidere cosa leggere e quando, d’altronde il feed è “recuperabile nel tempo” ed è sempre disponibile!

Disqus: abilitare le notifiche per ogni nuovo commento

Disqus: abilitare le notifiche per ogni nuovo commento al vostro blog

Alla scoperta delle notifiche di Disqus, per non perdere neanche un commento sul nostro blog o sito web. Un lavoro che vi ruberà poco più di un minuto e che vi renderà la vita sicuramente più facile nella gestione delle discussioni che vi riguardano.

Leggi l’intero articolo.

Release2Zip-20150817

(addio al vecchio ftp.mozilla.org)

Release2Zip-20150817 (addio al vecchio ftp.mozilla.org) 1

Lo scorso 27 luglio Mozilla ha pubblicato una notizia sul blog “IT & Operations” riguardo il trasferimento di tutti i dati pubblici da FTP (ftp.mozilla.org) al cloud AWS di Amazon. Per questo motivo è stato necessario aggiornare e rilasciare una nuova versione della suite per la pacchettizzazione autonoma dei prodotti Mozilla che non necessitava di ritocco (piccoli bug a parte) dal 2012!

Leggi l’intero articolo.

Car Sharing: che combinano car2go ed Enjoy?

Car Sharing: che combinano car2go ed Enjoy?

Delle novità introdotte nei servizi non sembrano essere state digerite particolarmente bene dagli utilizzatori della città di Milano. Il Comune scrive, gli utenti protestano, questo è quello che è cambiato a partire dallo scorso 17 agosto (relativamente a Car2Go).

Leggi l’intero articolo.

Xperia Z2, Android 5.1.1: la microSD non salva i dati? Occorre formattarla

Android_Logo_2014

Un possibile problema dovuto all’upgrade della build 5.1.1 di Xperia Z2 (23.4.A.0.546) mi ha creato un piccolo rompicapo affatto simpatico con la scheda microSD del telefono. Ho dovuto ricorrere alla formattazione, non prima di aver spostato le applicazioni sulla memoria del telefono. “Storie di vita Android vissute“.

Leggi l’intero articolo.

Facebook: modificare le notifiche da ricevere (approfondimento)

Wordpress: niente immagine di anteprima su Facebook? Risolvere il problema 2

Alla scoperta delle Notifiche di Facebook, un’arma a doppio taglio che vi permette di rimanere sempre aggiornati e forse troppo incollati al noto Social Network. Conoscerle e limitarle è sicuramente un bene, qui è dove discutiamo insieme il da farsi, con qualche mio suggerimento basato sull’esperienza personale maturata nel corso del tempo.

Leggi l’intero articolo.

Sony SRS-X11: Speaker wireless portatile con Bluetooth

Sony SRS-X11: Speaker wireless portatile con Bluetooth 1

Può una buona qualità audio e uno splendido design fare al caso vostro? Musica in mobilità con connettività bluetooth / NFC e AUX, 12 ore di batteria, vivavoce per lo smartphone e la possibilità di fare ponte verso un secondo oggetto identico. Questo è il mio personale test di Sony SRS-X11, speaker wireless portatile simbolo delle ferie estive di quest’anno :-)

Leggi l’intero articolo.