Lost: altro che film!

Gioxx  —  28/05/2007 — 18 Comments


Foto: Sw|tCh

Non c’entra nulla la celebre serie televisiva osannata da tantissimi spettatori, stavolta il protagonista è il mio MacBook e il pirla incarnato nel sottoscritto.

Sabato 26 maggio: alcuni bloggers ravennati (con un infiltrato romano) decidono di recarsi al FemCamp di Bologna con la navetta che viaggia da un “qualsiasi parcheggio” bolognese fino alla fermata poco distante dal posto dove prenderà vita l’evento. Il sottoscritto, che fino ad allora non aveva mai avuto problemi di distrazione eclatanti, poggia la borsa del MacBook poco distante dal suo posto in fondo a quella maledetta navetta.

Arriva il momento di scendere ed ecco che lo spettro della sfiga stringe un infame patto con quello della distrazione per giocare al buon blogger uno scherzo che non dimenticherà facilmente. Appena svoltato l’angolo, le gambe si afflosciano e Gioxx casca a terra. Il MacBook è rimasto sul bus!

La corsa dall’ufficio ATC (dove ho chiesto informazioni) al bussolotto di controllo vicino la fermata è durata meno di 10 secondi, neanche Ben Johnson dopato sarebbe riuscito a raggiungere il disperato.

Una telefonata, un appuntamento. La navetta sarebbe tornata a quella fermata dopo 5 minuti. Sono stati i 5 minuti più lunghi e imbarazzanti della vita (giusto quei 22 anni di ignoranza distribuita su larga scala) ma passano e … ECCOLA Lì! La borsa che contiene il “black jewel” tanto adorato. Il Mac è salvo, idem il sottoscritto.

Posso solo ringraziare l’ATC, Omar per aver scattato le foto subito dopo l’accaduto (sul quale adesso sorrido ma per il quale ho perso 4 vite) e quel qualcuno che ha deciso di farmi ritrovare il portatile, per stavolta.

Ne parla anche: D.

ATTENZIONE: Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
  • D.

    e poi, diciamocela tutta, trama, ordito, sceneggiatura ed effetti speciali dell’atc sono mooolto migliori (e meno prevedibili) di quelli dell’arcinoto polpettone… ;-)

  • Quoto soprattutto sul “meno prevedibile” :P

  • Posso dirlo? …..CHE CULO!! :D

  • Merlin

    Io c’ero, se ti avessi filmato nel momento in cui te ne eri accorto, avremmo vinto almeno un paio di oscar!!!

  • Stefano: concordo

    Dario: alza il tiro, la scena è stata degna di Titanic!

  • Ne ho parlato anche io! :D

  • che culo davvero, qui l’autista avrebbe fatto finta di nn trovare nulla XD

    a me non potrebbe succedere,se mi allontano dal mio fuji 12″ sento come un brivido di apprensione paterna….

  • Che è…?! L’ansia da “wow, sto per incontrare una ragazza non in formato JPG”?!? :-P
    Stai più attento al prossimo FemCamp! ;-)
    Ciao,
    P|xeL

  • goFFi

    Gioxx sei un idolo uahaUaha

  • Vincent: ho letto :P

    emuboy: solitamente anche io, ma evidentemente stavolta avevo la testa fin troppo tra le nuvole :(

    Manu: ma guarda, quella sarebbe stata una giustificazione valida… invece non ha giustificazione l’evento! :( Devo proprio cambiare capoccia :D

    goffi: tzè :P

  • Che culo!
    … ma avrei pagato per vedere la tua faccia da “cazzo, mi sono giocato il MacBook”. :D

  • Pingback: Io non ho il Blog! » Blog Archive » Primo Post! :)()

  • Pingback:   FemCamp by jtheo 2.0()

  • Daniele

    la vicenda è stata subito trattata anche (come era ovvio) nello streaming di Robin Good :)

  • Robin ha intervistato Enzo che era informato dei fatti, che pacco! :P

  • ..e non solo Enzo.. :)

  • Come intervista in tempo quasi reale si. Invece, per gli “informati sui fatti” c’era mezza Bologna e tutti i lettori del mio blog :P

  • Pingback: Giornate di fuoco/1 at Il blog di Stefano Mainardi()