Kace: Cisco Jabber Cache Delete

| |

Non vi ho praticamente mai parlato di Dell Kace (o K1000), eppure lo utilizzo da diversi anni come soluzione di gestione, inventario e installazione centralizzata di software per le macchine che fanno parte del parco aziendale. Uno strumento che definirei fondamentale, soprattutto quando vi mette al riparo dal dover gestire centinaia di installazioni o aggiornamenti senza la necessità di farli macchina per macchina, in collegamento remoto o chissà come.

Se volete approfondire l’argomento, vi rimando al sito ufficiale di DELL: quest.com/products/kace-systems-management-appliance. Trovate i riferimenti che sono solito raccogliere a riguardo del K1000, sul mio spazio Delicious: delicious.com/gioxx/dell-kace-%28k1000-%26-2000%29-resources.

Kace: Cisco Jabber Cache Delete

Se già conoscete lo strumento e avete a che fare con Cisco Jabber (il client di messaggistica, rubrica e controllo dell’apparato telefonico Unified Communication dell’omonima azienda), questo è il classico articolo che potrebbe tornarvi utile. In realtà è tutta una scusa per tenere traccia di uno script tanto stupido quanto utile per rimettere a posto un Jabber che si mette a fare i capricci, mostrando dati non completi (o errati) o che magari conserva log che non si intende mantenere. Il batch, dato in pasto al Kace, è questo (testato con successo su Windows 7, dovrebbe essere perfettamente compatibile con i sistemi successivi):

@echo off
REM Jabber Cache Cleaner
REM GSolone - ult.mod. 04012016

echo Jabber Cache Cleaner
echo;

REM Verifico e chiudo Cisco Jabber se è avviato sulla macchina
taskkill /IM CiscoJabber.exe /F
REM Attesa
ping 127.0.0.1 -n 7
REM Se trovo una precedente cartella rinominata allora elimina la più vecchia
if exist "%LocalAppData%\Cisco\Unified Communications\Jabber_ProfileBck\" rd /S /Q "%LocalAppData%\Cisco\Unified Communications\Jabber_ProfileBck\"
REM Rinomino la cartella di cache se non ho altre cartelle di profilo
if exist "%LocalAppData%\Cisco\Unified Communications\Jabber" ren "%LocalAppData%\Cisco\Unified Communications\Jabber" "Jabber_ProfileBck"
REM Attesa
ping 127.0.0.1 -n 7
REM Riavvio Cisco Jabber
IF EXIST "%ProgramFiles(x86)%" (start "" "%ProgramFiles(x86)%\Cisco Systems\Cisco Jabber\CiscoJabber.exe") ELSE (start "" "%ProgramFiles%\Cisco Systems\Cisco Jabber\CiscoJabber.exe")
:END

In sintesi: chiudo il Cisco Jabber (e perdo qualche secondo per permettere al sistema di terminare il processo correttamente), rinomino la cartella del suo profilo così che alla successiva apertura ne venga creata una pulita (ma la tengo lì, nel caso in cui volessi fare rollback manuale) e riapro il Cisco Jabber, che non dovrebbe chiedere l’inserimento della password (questa configurazione non si trova nella cartella in %LocalAppData%, nda), che partirà pulito, privo di log di chat ma con la rubrica personale e le opzioni di configurazioni del programma al proprio posto.

Per chi se lo stesse chiedendo: nelle opzioni di lancio dello script (via Kace) prevedo di non attendere il termine dell’esecuzione dello script e lo faccio girare come utente connesso alla macchina, non serve avere diritti amministrativi per nessuna delle operazioni previste dal batch. Mantengo lo script invisibile agli occhi dell’utente (policy type hidden) e posso eseguirlo su richiesta in qualsiasi momento, perché chiudendo il Jabber non terminerei un’eventuale telefonata in corso dal PC dell’utente (al massimo vado a tranciare una discussione via chat, sacrificabile per ciò che mi riguarda, sempre recuperabile tramite la cartella rinominata in “Jabber_ProfileBck”, nda).

Cheers.

×

Attenzione

Kace: Cisco Jabber Cache Delete 1Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: