Ciao Kobe.

| |


Un marito, un padre, un uomo. Ha ispirato tantissimi, fatto divertire chiunque l’abbia visto in azione, anche chi non ha mai capito come possa entusiasmare un pallone che entra in un canestro (e magari piange quando quel pallone entra in una porta). Non c’entra l’essere ricco, non c’entra l’essere americano con un’infanzia passata in Italia, qui si parla di vite umane (nello stesso elicottero c’erano altre persone, compresa la figlia Gianna che avrebbe certamente seguito le grandi orme del papà), non è giustificabile l’odio e il menefreghismo di tutti coloro che si lamentano dicendo “non arrivo a fine mese“, abbiamo dimenticato cosa voglia dire l’essere empatici e vicini a una famiglia ora distrutta.

Ciao Kobe.

Kobe Bryant, 1978-2020.

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Ciao Kobe. 1 GWall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Puoi usare Satispay, PayPal, Buy Me A Coffee o Patreon :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments