Completo, o non completo… questo è il dilemma

| |

Qualche giorno fa, leggendo il blog di Luca via feed, ho notato un post simil-propaganda spudorata che, allo stesso tempo, includeva una cosa giustissima.

Chi possiede un blog tende, sfortunatamente, ad offrire un feed RSS con contenuti incompleti. Tutto ciò succede grazie alla funzione, generalmente integrata nella propria piattaforma, che permette di fare un riassunto dei post pubblicati. Dovrebbe indurre l’utente a visitare il sito per leggere tutto il resto.

Proviamo però a prendere in esame il caso dell’utente che si connette ad internet usando ancora il 56k. Non è difficile, in Italia, trovare questi casi di Digital Divide. “Tizio” legge svariati blog utilizzando un unico aggregatore che gli permette di vedere solo ed unicamente il testo scritto, senza immagini o altre boiate che potrebbero seriamente rallentare la sua navigazione. Cosa sarebbe meglio fare in questi casi? Perché mettere in difficoltà l’utilizzatore? Cosa ci costa pubblicare l’intero post nel feed?

Il mio blog, quello di GxWare, lo stesso GxWare (portale/forum) e tutti gli altri siti da me controllati, offrono un feed con contenuti completi, per far si che tutti possano accedervi.

In conclusione: ABILITATE il feed rss lasciando i contenuti liberi & completi. Ne guadagnerete in stima da parte degli altri e accessibilità per coloro che non possono ancora usufruire delle ultime tecnologie disponibili sulla piazza.

Stanno parlando dell’argomento anche:

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: