VaffanGlock a mamm’t

Gioxx  —  03/11/2008 — 4 Comments

Permettetemi il sottile francesismo utilizzato nel titolo, non c’è altro modo per descrivere quanto accaduto ieri sera, un evento tanto atteso, respiro intenso per 71 giri di pista, tutti in piedi all’ultimo e tremenda cagata finale: un riassunto chiaro e conciso raccontato da un fiero sostenitore del cavallino.

Cerchiamo di fare il punto, bisogna essere oggettivi per non incorrere in sterili polemiche con i propri lettori, giusto?

Felipe Massa

un anno pieno di errori, sconfitte amare, tanta fatica ma tanto impegno per un ragazzo giovane, per alcuni versi ancora inesperto (ma non del tutto giustificabile), tanto desideroso di migliorare e imparare dai propri errori. Ormai terzo anno alla Ferrari, voglia di vincere il Mondiale. Inutile nascondere che qualche volta mi è scappata l’imprecazione gratuita per alcune distrazioni in pista, punti persi e dati “in regalo” all’avversario.

Lewis Hamilton

Annata ’85 (io l’ho sempre detto che è stata una grande annata la mia :P ), aggressivo, deciso, innata capacità di guida estrema, controllo della macchina quasi sempre perfetto, degno avversario dei campioni del cavallino nonostante un motore “teoricamente inferiore” al nostro, vista la sconfitta della scuderia anglosassone nella classifica costruttori.

Cosa è accaduto

Se la speranza cominciava ad affievolirsi intorno al sessantesimo giro di pista, è riuscita a fare “miracoli di ripresa” nell’ultimo giro, il maledetto 71esimo … Timo Glock supera Hamilton che diventa sesto, un punteggio non sufficiente per rimanere in vetta alla classifica e vincere il titolo mondiale. La favola dura pochi minuti, giusto il tempo che la pioggia torni a disastrare la pista per vedere Glock perdere potenza, lasciar inesorabilmente passare l’avversario che arriva quinto in classifica tracciato, punteggio sufficiente per battere Massa nella classifica generale e chiudere il mondiale con la vittoria, per un punto.

Non voglio stare qui a dare del venduto al giovane 26enne ma … i dubbi sorgono spontanei. Certo è che con 16 titoli “Migliori costruttori possiamo solo vantare tecnologia e affidabilità che nessun altro nel mondo riesce ancora ad eguagliare.

Non resta che aspettare la stagione 2009 per cercare di afferrare quel titolo che ci è stato strappato un pò per sfiga, un pò (tanto) per bravura dell’avversario, quello che mette il pizzico di pepe che serve alle corse per diventare davvero adrenaliniche.

Complimenti Lewis.

×

Attenzione

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon
Condividi l'articolo con i tuoi contatti: