Deadpool (Xbox 360)

| |

All’anagrafe Wade Winston Wilson, per gli amici e ancora più per i suoi nemici è semplicemente “Deadpool“, il mercenario con la lingua lunga e tanto, tanto fiato. Pare una fusione tra Spider-Man e Wolwerine senza l’adamantio nelle mani e tutto sommato –almeno per il secondo citato– non ci allontaniamo poi tanto se ci si va a leggere la biografia dell’eroe o se chi mi legge è già appassionato di fumetti Marvel e ha in qualche modo incrociato la strada di questo “avanzo dell’esercito“, può infatti rigenerarsi rapidamente pur se ferito gravemente.

Chi è Deadpool?

Deadpool è un pluralis maiestatis di se stesso, un vanitoso tentativo di mettersi al centro dell’attenzione “scenograficizzando” (posso inserirlo nel nuovo Zanichelli questo termine?) quella che è la vita di un avanzo di galera ridotto a tirare avanti in una topaia, in mezzo alla sua spazzatura e al centro dell’eterno scontro tra le voci della sua coscienza, quella parte di cervello adibita a discutere e ragionare su ciò che andrebbe o non andrebbe mai fatto, in pratica tanto il risultato è un concentrato di pura anarchia, simpatia, combattimenti contro avversari più o meno validi ed abilità varie prese in prestito da altri personaggi della vasta popolazione Marvel, potrebbe effettivamente stupirvi “con effetti speciali“!

Deadpool (Xbox 360)

Tutto comincia con l’esplorazione di casa e la telefonata che annuncia che la sua vita potrà diventare un videogioco a patto di seguire un copione. Inutile dire che quel copione farà una brutta fine in meno di tre secondi, perché questo è il vero Deadpool. Libertà di gioco (non è comunque un free-roaming, è bene specificarlo), buone armi con possibilità di potenziamenti (previo pagamento, ovviamente, per tutto c’è un prezzo), qualche rapida mossa per mettersi al riparo da attacchi che potrebbero arrivarvi a 360 gradi e la sapienza (o pazzia) del giocatore che impugna il controller. Nota positiva in tutto questo: i nemici vi attaccheranno anche contemporaneamente, dovrete quindi dimostrare un rapido spirito di adattamento e contrattacco cercando di uccidere più rapidamente coloro che proveranno a colpirvi con armi da fuoco dalla distanza, quindi gli altri che useranno armi bianche e più resistenza alla morte. Come già detto Deadpool è in grado di guarire molto rapidamente dalle ferite a patto di non continuare a prendere ulteriori colpi.

Il tipo di gioco action è sicuramente visto e giocato milioni di volte, le ambientazioni non sono certo novità, eppure Deadpool è gradevole, “scorre bene“, si lascia giocare anche quando pensate di aver visto e provato tutto. Si perché non è da tutti intervallare scene di violenza gratuita con idiozie pensate e parlate (in inglese, nella versione in italiano avrete a disposizione solo i sottotitoli) o gadget al limite del ridicolo: ho passato almeno 3 minuti a saltare sul gonfiabile come un imbecille cresciuto male.

Deadpool (Xbox 360) 1

Anche le combo sono ben realizzate e possono crescere in base alla rapidità e alla potenza del nostro set di armi con il quale partiamo o che lentamente conquistiamo nel corso del gioco. Una continua pressione dei tasti di azione su X o Y (rispettivamente attacco normale e attacco più forte), anche premuti insieme o in “mescolati” tra di loro, permetteranno di ottenere buone mosse complesse in grado di sfuggire ad attacchi avversari mentre qualcuno di questi cadrà a terra inesorabilmente privo di vita. Tra le armi automatiche o le bianche, ho preferito di gran lunga le seconde, decisamente più coinvolgenti e taglienti (ma va?) quando ho avuto la necessità di fare un buon lavoro decisamente poco pulito ma molto soddisfacente, sono sicuro che piaceranno anche a voi.

Insomma, è un titolo che tutto sommato merita un suo posticino all’interno della libreria, non fosse per il personaggio in se che attira molto e regge parecchio l’intero gioco che gli gravita attorno. Anche Fabio è rimasto abbastanza soddisfatto e così come lui anche il mio voto non discosta molto dalla piena sufficienza.

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Disclaimer (per un mondo più pulito)

Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova Console" raccontano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistarlo e decidere di pubblicare un articolo in seguito, solo per il piacere di farlo e di condividere con te le mie opinioni.
Ogni articolo rispetta -come sempre- i miei standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.
Se vuoi leggere le altre recensioni del Banco Prova Console fai clic qui.

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments