Office 365 ProPlus (2016): modifica versione installata

Gioxx  —  17/03/2016 — 2 Comments

Dopo aver finalmente trovato la pagina dedicata a tutti i rilasci (per ogni ramo) di Microsoft Office 2016 (sempre 365 ProPlus, nda), disponibile all’indirizzo technet.microsoft.com/en-us/library/mt592918.aspx?f=255&MSPPError=-2147217396, possiamo tornare sull’argomento cambio di versione, ancora possibile tramite prompt dei comandi ed eseguibile officec2rclient, generalmente incluso in ogni installazione Microsoft.

Office 365 ProPlus (2013): modificare la versione installata

Nulla è cambiato rispetto all’articolo dedicato a Office 2013 in versione 365 ProPlus (ve ne parlavo qui), a esclusione del percorso dell’eseguibile da utilizzare, ora spostato sotto i Common Files:

C:\Program Files\Common Files\Microsoft Shared\ClickToRun

La stringa per eseguirlo e modificare la versione di Office installata resta quindi:

officec2rclient.exe /update user updatetoversion=16.0.xxxx.yyyy

Tenete conto però di una novità: contrariamente alla versione 2013, il nuovo Office 2016 basa i suoi aggiornamenti su rami differenti, come già anticipato nell’articolo pubblicato qualche giorno fa. Bisognerà quindi fare attenzione alla tabella proposta nella pagina di Technet (sempre questa) e selezionare la corretta versione sulla quale passare tramite prompt. Giusto per farla breve e semplice: non potrete utilizzare officec2rclient per saltare su una 16.0.6001.1061 se non state utilizzando il canale in differita (quello che passa gli aggiornamenti NON di sicurezza ogni 4 mesi anziché mensilmente), dovrete utilizzare la corrispondente versione del canale Current, quindi la 16.0.6366.2068.

Detto ciò, ho creato una copia dello script VBS che avevo precedentemente sviluppato e l’ho modificato per funzionare con le installazioni 2016. In questo caso non ha più importanza la differenza tra 32 e 64 bit, dato che officec2rclient si trova in una cartella raggiungibile tramite stessa variabile d’ambiente su entrambi i tipi di sistema, questo è il risultato:

Per poterlo utilizzare non è inoltre necessario essere amministratori di dominio o locali, a patto di avere già un’installazione di Office 2016 a bordo (cambieranno solo i file scaricati dal C2R, non sarà necessario autenticarsi per effettuare modifiche privilegiate al sistema).

ATTENZIONE: Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: