Monitorare le modifiche di una pagina web

Gioxx  —  30/09/2016 — 2 Comments

Facile la risposta per te che sei abituato a vivere di web, giusto? Un feed RSS ed ecco fatto, l’ostacolo è presto superato. E se il feed non fosse disponibile? Di certo ci sarà un piccolo modulo di iscrizione per una newsletter, giusto? No, non c’è neanche quello. Non un utente Twitter che dica ciò che ti interessa, neanche una pagina Facebook. Il vuoto pneumatico.

Ti stai chiedendo di cosa sto blaterando? Forse no, ma poco importa, te lo dico lo stesso: mi interessa rimanere aggiornato riguardo i rilasci di un software che utilizziamo in ufficio, il tutto tenendo d’occhio la pagina web dello sviluppatore.

Monitorare le modifiche di una pagina web

Qualche anno fa avrei utilizzato un’estensione del browser, oggi voglio evitare per non appesantirlo ulteriormente (il browser è quasi il centro di tutto il lavoro, considerando la quantità di applicazioni accessibili via web, sta aperto tutto il giorno e mangia già abbastanza RAM e CPU). Ho scelto quindi di provare un servizio gratuito (entro certi limiti) che mi è stato consigliato, io faccio lo stesso con te. Si tratta di VisualPing.

È tutto maledettamente semplice. Si da in pasto al tool una pagina web, così che lui possa scattarne una fotografia aggiornata al momento della richiesta di monitoraggio, e si attende che lo stesso tool segnali a mezzo posta elettronica una modifica comparsa dopo rispetto alla mia richiesta, il tutto senza perdita di tempo, puoi compilare già in Home Page ciò che serve:

Monitorare le modifiche di una pagina web 1

Dovrai solo confermare la validità dell’indirizzo email segnalato (dove riceverai le notifiche di VisualPing) per evitare di mandare in giro dello spam non richiesto. Le caratteristiche del tool sono abbastanza chiare e semplici da capire:

  • un intervallo di tempo (Check Interval) che va dai 5 minuti al mese (ogni quanto effettuare il check),
  • una “sensibilità” della segnalazione che permette di far partire l’avviso per qualsiasi virgola modificata nella pagina o solo per grandi stravolgimenti (email-trigger),
  • 62 check al mese gratuiti, poi si passa ai piani a pagamento. Questo vuol dire che potrai tenere monitorato un paio di pagine web, ogni giorno, per un mese intero fino al reset del contatore.

VisualPing mette a disposizione un feed RSS per ciascun job creato, così da poter seguire eventuali sviluppi anche tramite il tuo lettore feed preferito. Nella scheda del job, inoltre, potrai facilmente disattivarlo e riattivarlo secondo esigenze, vederne i check nella tabella dello storico, cambiare -se necessario- l’indirizzo email da notificare.

Nelle opzioni avanzate potrai dare un diverso nome al job, programmare l’invio di un report settimanale dei check, modificare lo scheduler per cambiare l’ora (o addirittura i giorni) del controllo (potrebbe non interessarti monitorare la pagina durante il fine settimana, per esempio) o ritoccare l’area da tenere d’occhio (da dove quindi verrà catturato lo screenshot), ottenere notifiche via istant messenger (come Slack, per esempio), e molto altro ancora.

È un tool molto ben sviluppato e davvero potente, a disposizione di chiunque, facile da utilizzare e piegare sufficientemente ai propri scopi.

ATTENZIONE: Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
  • Emanuele

    Dopo la fine di Page2RSS mi sono rivolto a DistillWebMonitor … darò un’occhiata anche a questo

  • E io nel frattempo darò un’occhiata a quello suggerito da te, palla al centro ;-p