MultiVersus: storie da una Closed Alpha

| |

Sto seguendo con interesse l’evoluzione di MultiVersus da quando Warner Bros. lo ha annunciato ufficialmente nel corso di novembre dello scorso anno, ma anche prima grazie ad alcuni leak che erano comparsi su Reddit e siti web di settore, successivamente “messi a tacere” (vedi en.wikipedia.org/wiki/MultiVersus#Leak). Si tratta della palese “copia” di Super Smash Bros. ma è impossibile negare che il titolo diverta come se si trattasse di un “originale” a tutti gli effetti.
Grazie a Warner ho ottenuto un accesso alla Closed Alpha che c’è stata dal 16 al 18 maggio, ti racconto un po’ quella che è l’attuale esperienza di gioco.

MultiVersus: storie da una Closed Alpha 1

MultiVersus (giocato su )

MultiVersus è un gioco di combattimento su due dimensioni free-to-play che si basa su scontri a squadre due contro due (ma anche uno contro uno, o quattro in singola arena tutti contro tutti) con un cast in continua espansione, composto da tutti quei personaggi leggendari che hanno fatto la storia (o la fanno tutt’oggi) del gruppo Warner.
Sviluppato da Player First Games, MultiVersus vedrà ufficialmente la luce nel corso di quest’anno per console (PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X|S e Xbox One) e PC, con supporto completo al cross-play, server dedicati e – promette lo sviluppatore – stagioni ricche di contenuti. Per luglio di quest’anno è invece prevista una sessione Open Beta.

Giusto per citarne qualcuno, MultiVersus ti permetterà di schierare sul terreno di battaglia personaggi come Batman, Superman, Wonder Woman e Harley Quinn, Shaggy (Scooby-Doo), Bugs Bunny (Looney Tunes), Arya Stark (Game of Thrones), Tom e Jerry, Jake the Dog e Finn the Human (Adventure Time), Steven Universe e Garnet (Steven Universe), Reindog (che in realtà è una creatura originale pensata per il gioco) e tanti altri che verranno introdotti in futuro (perché diciamocelo, i personaggi iconici nel roster Warner non mancano di certo).

Sì, nella versione definitiva ci saranno i doppiaggi italiani ufficiali!

Ogni lottatore è dotato di un set completo di meccaniche di combattimento che ti permetterà così di sfoggiare mosse personalizzabili che si combinano in modo dinamico a quelle degli altri personaggi, il tutto mentre è in atto la battaglia per portare a casa il risultato (ne è un esempio il Lazo della verità di Wonder Woman che può essere usato sia come arma che come recupero del compagno nel momento in cui questo viene sbattuto fuori dal campo, e non è la sola combinazione richiamabile).

Le sfide multigiocatore possono avere luogo all’interno di vari ambienti che provengono da mondi già visti (come la Batcaverna o la casa sull’albero di Jake e Finn, due ambienti che nella Closed Alpha sono stati sfruttati praticamente sempre, o per lo meno molto più di qualunque altro).

Nel corso delle varie sfide (a prescindere dall’esito) continuerai a guadagnare crediti e miglioramenti che potrai utilizzare successivamente, nei futuri combattimenti. Il personaggio che andrai a utilizzare si livellerà sempre più, sbloccando nuove capacità e – quando disponibili – anche aspetti estetici.

Tutorial (sia il primo obbligatorio che quelli avanzati che si trovano poi nel menu principale di MultiVersus) e combinazioni di coppia ti aiuteranno a prendere sempre più possesso dell’ambiente di gioco e ti trasporteranno in un’avventura pazza che non risparmia colpo alcuno. Andare a giocare online lo troverai immediatamente divertente e necessario ancora più che sfidare la semplice CPU (con la quale potrai giusto fare qualche incontro di preparazione, se proprio lo ritieni opportuno), e scoprirai che non sempre la mossa più robusta di un personaggio è quella che ti porterà alla vittoria, e posso dirti inoltre che non vale la regola del “premo tutto e prima o poi qualcosa succederà” (te li ricordi i tempi di Street Fighter in sala giochi eh? Allora sei vecchio!), perché c’è sempre un modo per risollevare le sorti di un incontro ormai battezzato perso ma che nasconde poi una svolta assolutamente inaspettata.

Trovare il giusto compagno dall’altro lato del monitor con il quale costruire una forte intesa è fondamentale (ho preso una sonora batosta da un’evidente coppia di gioco già affiatata che era collegata da PC, bella davvero questa possibilità di cross-play tra piattaforme) tanto quanto proteggersi e attaccare a vicenda concentrandosi (come da tradizione) sul più forte e/o fondamentale della coppia (sto parlando di quello che prende Wonder Woman o in generale un guaritore e permette all’altro di campare quasi di rendita, sì). Giocare al meglio dei 3 round ti servirà a mettere quella giusta quantità di peperoncino sulla coda che ti farà smettere di pensare ad altro, ti dedicherai anima e cuore a colpire forte e sbattere fuori dallo scenario il più possibile il tuo avversario, anche quando questo proverà a rientrarci più volte :-)

Gli aiuti e i livelli – di cui ti parlavo poco fa – allo stato attuale (almeno nell’Alpha) non mi pare cambino in maniera profonda le sorti dell’incontro, non almeno sulla carta, ce la si può giocare fino in fondo con chiunque e vincere la sfida due round a uno (e te lo dice un ex-livello 1 battezzato al primo incontro da un livello 7, un sistema di matchmaking che ancora al momento non può essere considerato perfettamente in bolla).

MultiVersus: in conclusione

Nonostante un gruppo ristretto di personaggi e ambientazioni, in tutta onestà non ho sentito il peso di una Closed Alpha. Il gioco si comporta bene, è stabile e la velocità di reazione dei server che ospitano gli incontri (puoi scegliere le macro-location in cui far atterrare le sfide, tra cui Europa) è assolutamente perfetta salvo qualche rara sbavatura che si risolve nell’arco di pochi secondi, pochi i glitch sparsi (sia in interfaccia che nella parte finale della sfida) che in questa fase di rilascio sono del tutto giustificabili.

Ho notato una generica lentezza nei menu di gioco (al limite dell’insopportabile quando ci si dimentica che si tratta pur sempre di una Alpha, durante la seconda serata di gioco anche più della prima) che però sono certo sia legata allo specifico momento e che penso (spero) di non ritrovare nella Open Beta prevista per luglio prossimo. Io nel complesso sono soddisfatto e parecchio divertito da questa copia di Super Smash Bros. È uno di quei casi in cui – nonostante non si tratti di titolo davvero originale – a farla da padrone sono una serie di altre cose: la fedeltà di riproduzione dei personaggi (comportamenti, movenze, voci), la quantità di mosse a disposizione e la varietà di ambientazioni e personalizzazioni, permettendo inoltre una convivenza tra personaggi che mai prima a ora è stato mai possibile vedere insieme né sul piccolo, né sul grande schermo, un fattore da non tralasciare soprattutto quando si è appassionati di determinati personaggi tenuti separati da destini mai incrociatisi tra di loro, almeno fino a oggi.

Il voto è figlio della media tra prodotto (inteso come idea e realizzazione) e qualità generale dell’Alpha, quasi sicuramente questo cambierà sia in fase di Open Beta, sia nel momento in cui rilasceranno il gioco definitivo.

Valutazione finale: 3.5

Ora non resta che aspettare la versione definitiva, ci vediamo sul “ring” ;-)

#StaySafe

Disclaimer (per un mondo più pulito)

Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova Console" raccontano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistarlo e decidere di pubblicare un articolo in seguito, solo per il piacere di farlo e di condividere con te le mie opinioni.
Ogni articolo rispetta -come sempre- i miei standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.
Se vuoi leggere le altre recensioni del Banco Prova Console fai clic qui.

Prodotto: l'accesso alla Closed Alpha lo ha fornito Warner Bros, che ringrazio.

MultiVersus: storie da una Closed Alpha 8 GWall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Puoi usare Satispay, PayPal, Buy Me A Coffee o Patreon :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments