PowerShell: collegarsi e inviare comandi a un differente server

| |

Lo faccio ormai spesso perché mi torna comodo nel momento in cui – da una macchina di servizio dove generalmente accedo e modifico ciò che mi serve nell’Active Directory dell’azienda – posso anche connettermi direttamente al server che ospita il connettore che fa da ponte tra quell’Active Directory e la sua controparte Cloud alla quale è allacciato il mondo Microsoft 365 (sto parlando dell’AD Connect di Azure), fondamentale da quando con le ultime versioni del software di sincronizzazione si è passati dal poter specificare un intervallo di tempo da usare abbastanza corto, a un minimo obbligatorio di 30 minuti a meno di intervenire manualmente con uno Start-ADSyncSyncCycle.

Ecco allora che – aprendo PowerShell sulla macchina che ti pare all’interno del dominio (ma anche fuori, basta che tu possa arrivare all’IP / nome di destinazione) – potrai avviare una sessione remota:

Enter-PSSession -ComputerName adconnect.contoso.com -Credential CONTOSO\administrator

Dove adconnect.contoso.com andrà sostituito con il reale hostname del server al quale vuoi connetterti, così come l’utente CONTOSO\administrator che dovrà essere sostituito pure lui con un utente che abbia poteri amministrativi sulla macchina di destinazione. Da qui in poi è semplice lanciare il comando di SyncCycle perché è come se tu lo stessi lanciando dalla PowerShell che magari andavi ad aprire sul server connettendoti via RDP.

Dubbi? L’area commenti è qui sotto a tua totale disposizione :-)

#StaySafe


Immagine di copertina: bleepstatic.com

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato agli articoli "a bruciapelo"!
Se vuoi leggere le altre pillole fai clic qui.

PowerShell: collegarsi e inviare comandi a un differente server 1 GWall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Puoi usare Satispay, PayPal, Buy Me A Coffee o Patreon :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments