Archives For Pillole

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Piccolo consiglio dedicato a chi deve gestire una risorsa Exchange (quindi Outlook) che deve passare per approvazione di un referente ben preciso, ma che per qualche motivo può e deve essere prenotabile dalla dirigenza senza alcuna approvazione (ammesso che la risorsa sia libera, ovviamente). Questo comportamento fa parte del pacchetto di opzioni standard messe a disposizione da Office 365, basta solo sapere dove mettere le mani.

Exchange: prenotazione risorse con approvazione (ma non per tutti)

Contrariamente a una mailbox utente standard, questa modifica andrà operata tramite WebMail, ammesso che tu abbia le autorizzazioni per gestire quella relativa alla risorsa che ti interessa toccare. Collegati quindi all’indirizzo di OWA (outlook.office.com/owa/nomerisorsa@dominio.onmicrosoft.com). Apri le Impostazioni (la classica icona a rotella in alto a destra nella pagina, nda), spostati poi in Impostazioni delle app personali (voce in basso a destra, almeno a oggi che scrivo l’articolo) → Calendario.

A questo punto ti basterà modificare la voce relativa alle autorizzazioni di pianificazione, per la precisione la prima: “Queste persone possono eseguire automaticamente la pianificazione se la risorsa è disponibile“. Questa autorizzazione è in grado di scavalcare i delegati che si occupano di approvare (o meno) la prenotazione della sala, adattandosi così alle esigenze di un membro di più alto livello (prova a pensare al dirigente e alla sua segretaria, tanto per fare un esempio).

Exchange: prenotazione risorse con approvazione (ma non per tutti) 1

Salva la tua modifica, il gioco è fatto, è tutto immediatamente operativo.

Buon lavoro :-)

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Reinstallazione di Windows 10 (la 1703) su un nuovo Lenovo ThinkPad E570, tutti i driver al loro posto tranne uno, nonostante io abbia fatto il download completo dalla pagina dedicata sul sito di supporto del produttore (questa, per la cronaca: pcsupport.lenovo.com/it/it/products/laptops-and-netbooks/thinkpad-edge-laptops/thinkpad-e570/downloads).

Il driver in questione è quello siglato VID_138A, a prescindere dal PID che lo segue, che è ininfluente per questo specifico caso:

Lenovo ThinkPad E570 e il driver sconosciuto ()

Si tratta del lettore di impronte che è stato incluso nell’E570. Puoi scaricare i driver adatti dalla pagina pcsupport.lenovo.com/it/it/downloads/DS103635, sono validi per Windows 10 a 32 o 64 bit. Così facendo risolverai il tuo problema, anche se continuo a non capire perché Lenovo abbiamo dimenticato di elencarlo all’interno della pagina ufficiale del prodotto, non l’ho trovato neanche togliendo il filtro sui driver per Windows 10 a 64 bit (ottenendo così l’elenco completo, anche per altre versioni del sistema)!

Buon lavoro.

p.s. anche per questa serie, il blocco del tasto “Fn”, si ottiene tramite la pressione di Fn+Esc, giusto per la cronaca e per chi come me odia il default impostato a Fn sempre attivo ;-)

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Da quando Sierra è stato reso pubblico, di problemi noi utilizzatori ne abbiamo visti passare davanti agli occhi un po’ in maniera randomica e neanche tanto di rado. Con una botta al cerchio e uno alla botte, aggiustare il tiro è sempre stato abbastanza semplice e alla portata di chiunque. Questo problema però mi si è riproposto come la peperonata mangiata a tarda ora, almeno fino a quando non ho scoperto un metodo alternativo che sembra aver messo la parola fine all’anomalia.

Uso un Magic Mouse di Apple (la prima serie) che con Sierra ha dato qualche volta l’errore che ti ho riportato nel titolo dell’articolo, questo nell’immagine per essere fiscali:

macOS e il "Bluetooth: non Disponibile", come risolvere

In pratica da un momento all’altro (nella maggior parte dei casi al risveglio del portatile) si perde la possibilità di utilizzare il mouse esterno. Tocca riavviare la macchina, perché non c’è modo di riavviare solo la parte bluetooth e far riconnettere il Magic Mouse (o equivalente). Ho quindi dato un’occhiata a vecchi thread nel forum di Apple, ho provato a cancellare file plist, pulire dispositivi precedentemente associati e altro ancora, ma nulla da fare.

Ho trovato un metodo che però sembra funzionare, (molto) facile da riprodurre. Tieni premuto il tasto Alt () e fai clic (con il tasto sinistro) sull’icona del bluetooth. Accederai a un menu decisamente più popolato rispetto a quello che sei abituato a vedere:

macOS e il "Bluetooth: non Disponibile", come risolvere 1

Fai clic sulla voce Debug, accederai così a un ulteriore tendina del menu che ti permetterà di ripristinare completamente il modulo bluetooth:

macOS e il "Bluetooth: non Disponibile", come risolvere 2

Questo rimuoverà in un solo colpo tutti i dispositivi precedentemente associati (dovrai riassociarli al successivo riavvio della macchina), ma dovrebbe finalmente risolvere ogni anomalia legata al modulo, permettendoti così di ricominciare a utilizzare il tuo mouse, possibilmente senza ulteriori scherzi in futuro.

Enjoy.

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Notepad++: aggiungere testo a inizio e fine di ogni lineaHo avuto necessità di mettere mano a un file con voci duplicate, e rimuoverle per cercare di lavorare in maniera più pulita. Come al solito, ho cercato una soluzione da applicare tramite l’utilizzo di Notepad++, ottenendo ovviamente una risposta già utilizzata in passato. Un’espressione regolare, trovata in una discussione su Stack Overflow.

Senza necessità di evidenziare alcunché, ti basterà lanciare una sostituzione testo (CTRL+H), selezionando Espressione regolare, e inserendo nel campo sorgente ^(.*?)$\s+?^(?=.*^\1$), mentre dovrai lasciare vuoto il secondo campo (Sostituisci con). Appena fatto, fai clic su Sostituisci tutti ed il gioco sarà fatto.

Notepad++: rimuovere righe duplicate

Giusto per dettagliare meglio, cerco di riassumere quanto spiegato in originale:

  • ^ corrisponde all’inizio della riga.
  • (.*?) va a memorizzare progressivamente le righe trovate nel file, così da renderle disponibili in seguito per l’individuazione dei duplicati.
  • $ corrisponde al termine della riga.
  • \s+?^ questa parte corrisponde a tutti i caratteri di spaziatura (tipicamente nuove righe!) fino all’inizio della nuova riga (in pratica va a rimuovere le righe vuote che vengono lasciate dopo aver rimosso un duplicato).
  • (?=.*^\1$) è la parte di espressione regex che permette di rimuovere una riga quando questa è la stessa identica precedentemente rilevata in qualsiasi altro punto del file.

Buon lavoro! :-)