Veloce migrazione da Outlook Express a MS Outlook

Gioxx  —  09/06/2009 — 6 Comments

A metà tra il promemoria e il “don’t panic” nel caso in cui vi capiti la mia stessa rogna, vi spiego come:

migrare Outlook Express verso Outlook standard preso dal pacchetto MS Office, stando attenti a non perdere cartelle, account, rubriche e qualsiasi altra diavoleria precedentemente creata in anni di lavoro con OExpress. Un particolare occhio di riguardo al fatto che l’utente DISCONOSCE completamente le password dei vari account, necessitando quindi di un recupero privo di qualsiasi documenti che ricordi username e password delle varie mailbox.

Inutile dire che parto dal fatto che Outlook sia installato sulla macchina, nel caso in cui non lo fosse prendete il CD di Office e procedete con il solito avanti-avanti-fine.

# nuovo profilo e migrazione

Per prima cosa vi suggerisco di creare un nuovo profilo di MS Outlook. Questo perché durante la permanenza senza utilizzo sulla macchina l’utente potrebbe aver smanettato con il client di posta impostando configurazioni a casaccio. Un profilo pulito è la via più veloce per la risoluzione di qualsiasi problema.

Andare quindi in Start / Esegui e digitare “outlook /profiles” (senza virgolette) per lanciare Outlook in modalità Profile Manager. Dalla stessa si potrà selezionare l’opzione per creare un nuovo profilo. Identificarlo con un nome valido e procedere. Se avete eseguito correttamente il passaggio Outlook dovrebbe proporvi le schermate per la configurazione di un primo account, ignoratele e uscite dalla schermata con annulla, partirà così il tentativo di migrazione da altro programma già installato ed esistente, ciò che ci serve!

L’interfaccia e la procedura wizard sono talmente elementari che non ho scattato screenshot, dovete solo indicargli di ereditare tutto l’albero cartelle, rubriche e account da Outlook Express, generalmente proposto da subito se rilevato sulla macchina. Lasciate quindi procedere il programma fino alla ricostruzione totale dell’ambiente di lavoro :)

# recuperare quanto perduto

La particolarità dell’intervento consisteva nel fatto che l’utente non era più in possesso delle password dei 3 account controllati dal suo Outlook Express. Cosa assai spiacevole dato che le caselle controllate non fanno parte dei server controllati dal sottoscritto.

Una veloce ricerca su Google porta a svariati risultati a pagamento, chiaramente scaricabili in versione Demo, talmente simpatici da prendersi gioco dell’utilizzatore (si veda alla voce: prendere per il culo) dichiarando “La password è 87JxpoVERSIONEDEMOsLo“, oscurando quindi parte fondamentale del dato scovato.

Poi sono finalmente approdato sul giusto lido: Mail PassView

nirsoft.net/utils/mailpv.html

NirSoft, produttrice di altri software in grado di scovare password dimenticate (o magari non proprie ahimè), gratuiti e tradotti per la maggior parte in lingua italiana, provvisti di riga di comando. Vi devo anche spiegare il funzionamento? Mai stato così semplice, questo è il risultato ottenuto subito dopo averlo avviato sulla macchina incriminata:

clicca per ingrandire

Giudicate voi. Problema risolto in un solo passaggio e senza troppa fatica. E’ bastato chiaramente dare in pasto a Microsoft Outlook le varie password (si, non vengono passate attraverso il restore da altro programma) per poter tornare a lavorare.

Buon lavoro! :)

×

Attenzione

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon
Condividi l'articolo con i tuoi contatti: