CVD: Analisi di un test di posizionamento

| |

CVD: Analisi di un test di posizionamento 1Il CVD in testa all’articolo sta per “Come Volevasi Dimostrare“, il senso viene da se quando aggiungo “Esami di maturità 2009“. Tutto nasce dal post di Francesco pubblicato qualche sera fa: “Temi Maturità 2009”, un articolo che allo stato attuale riporta una cronaca più o meno in diretta sulle tracce uscite ieri con svolgimento, sulla seconda prova di oggi e magari sulla terza “di domani” (poetico non è vero? :P). Il test messo in piedi prevede un post sostanzialmente inutile con un titolo che riporta ciò che gli studenti sicuramente andranno a cercare:

Esame di Maturità 2009, prima prova, seconda prova, terza prova

Ho volutamente lasciato l’articolo in categoria Pillole affinché non invadesse spazio nella coda degli articoli a video ma rimanesse comunque in risalto nel box che sovrasta il contenuto vero e proprio del blog. Chiaramente lo stesso articolo è finito nel feed, quindi leggibile e indicizzabile da chiunque. Il post è stato pubblicato lo scorso 24 giugno, ho tenuto monitorato il tutto per poco meno di due giorni, questi sono i risultati!

# indicizzazione, Google Analytics

Nonostante un blando PR3 (attualmente) assegnato dalla società di Mountain View, la stessa indicizza molto bene il blog che state leggendo. Gli articoli scritti si posizionano sempre tra i primi posti per chiave di ricerca specifica e sembra quasi di rivivere quel post scritto da Elena qualche tempo fa che aveva fatto molto scalpore e che aveva raggiunto “al cuore” (eufemismi) i diretti interessati :)

Aprendo il report di GA scopro che Big G. ha fatto “il suo sporco lavoro“. Ecco quindi un resoconto non dettagliato di quanto accaduto:

CVD: Analisi di un test di posizionamento 2

Analizzando il periodo 24-26 giugno dove quest’ultimo (26/06) non riporta ancora le statistiche complete (sono le ore 12.18 circa). Si parla di 6556 visite da browser unici per un totale di 9410 visualizzazioni, complessivamente un 94,91% di visitatori mai avuti prima ad ora. Chiaramente impossibile fare di meglio rispetto al “35 secondi di permanenza” perché stiamo parlando di un post che si limita ad augurare “in bocca al lupo” linkando altre risorse esterne certamente più competenti del sottoscritto.

Google come al solito la fa da padrona spingendo il 67,74% delle visite verso il blog, contrariamente al traffico diretto (17,16%), Wikio (6,33%) e Virgilio (1,66%). Compare anche Matteo (1,33%) ma penso che si tratti delle visite verso il tanto discusso post-Bacardi Night. Le parole chiave colpiscono direttamente nel segno e sono –come dicevo prima– tutte estremamente prevedibili:

  • esami di stato 2009 al 4,38%
  • esame di stato 2009 al 3,14%
  • maturità 2009 prima prova al 3,12%
  • prima prova esame di stato al 2,74

Per i curiosi, il PDF completo con le statistiche “in differita dalla Dashboard” è disponibile all’indirizzo:

gioxx.org/google/Analytics_gioxx.org_20090624-20090626_(DashboardReport).pdf

# wordpress.com Stats

Osservando le statistiche di WordPress.com (attraverso il loro plugin), sensibilmente (parlando genericamente) in disaccordo con Google Analytics ma complementari per avere un’ottima visione di insieme del traffico generato da e verso il proprio blog, posso sorridere e constatare quanto è semplice veicolare le visite verso i siti web che si desidera.

Nel post dedicato alla maturità 2009 sono stati inseriti alcuni link considerati da me validi per conoscere la situazione in tempo reale sull’Esame di Stato. Nello specifico parlo di: Studenti.it, GuidaMaturità, Istruzione.it. Il traffico generato verso questi siti –secondo dire del plugin Stats– è il seguente (sempre nel periodo 24/26 con quest’ultimo non ancora terminato):

26 giugno 09 (parziale)

studenti.it/maturita 66
guidamaturita.it 36
istruzione.it/argomenti/esamedistato/… 28
napolux.com 6
maturita.studentville.it 6

25 giugno 09 (totale)

studenti.it/maturita 234
guidamaturita.it 154
istruzione.it/argomenti/esamedistato/… 125
napolux.com 20
maturita.studentville.it 18

CVD: Analisi di un test di posizionamento 324 giugno 09 (totale)

studenti.it/maturita 6
guidamaturita.it 4
maturita.studentville.it 4
istruzione.it/argomenti/esamedistato/… 4

Calcolando che il post è stato pubblicato alle ore 20.58 (ad ora “gioxx, 24/06/2009 ore 20.58 | 6,921 views), sono numeri sufficientemente carini :)

Chiaro che così facendo ho “sballato completamente” le statistiche “standard” di gioxx.org (calcolando circa 900/1000 IP unici giornalieri) ma il test in fin dei conti è andato bene, dimostrando che basta davvero poco per far crescere la visibilità del proprio spazio o magari a monetizzare proprio ciò che interessa a chi sta dall’altra parte del monitor servendosi di un AdSense tanto quanto qualsiasi altra forma pubblicitaria sul web.

E ora? Semplice … lascerò il box con la pillola “maturità” fino alla fine degli esami, sono davvero curioso di sapere fino a dove è capace di arrivare quel post :)

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

15 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Napolux
Napolux
27/06/2009 08:56

Ebbravo Gioxx!

Marco Cilia
Marco Cilia
27/06/2009 09:48

“visite da IP unici” è sbagliato, da correggere in “browser unici” o “cookie unici” :)

trackback
RSS Week #60: letture per il weekend - Matteo Moro
27/06/2009 11:36

[…] CVD: Analisi di un test di posizionamento […]

Emanuele
Emanuele
28/06/2009 02:07

Ti ripropongo la domanda. Sono curioso di conoscere anche la tua risposta!
Ciao,
Emanuele

trackback
Il meglio della settimana – 115 | Napolux.com
28/06/2009 09:12

[…] che è successo nella blogopalla di casa nostra… Twitter & FF accelerator per Explorer 8 Anche Gioxx ha fatto il suo esperimento SEO Twitter dall’altare alla polvere e ritorno Convertire i propri post in […]

Emanuele
Emanuele
28/06/2009 12:28

E vabbè ma così non vale! :-P
Ciao,
Emanuele

Stefano B.
Stefano B.
28/06/2009 12:58

Da lettore e – anche – Seo per una piccola azienda mi/vi pongo una domanda semplice, che ciclicamente si ripropone nelle letture di settore: ma il contenuto?
Mi si risponderà con “è un esperimento” e lo posso accettare, ma ampliando di più il discorso mi chiedo che senso e che utilità abbia una cosa del genere. “Fare visite”, è la risposta. Ma non c’è alcun valore aggiunto, non c’è il tanto “content is king” e quindi non ci saranno mai backlink o vantaggi sul PR (tantomeno sugli adsense, con 35 secondi di permanenza). Ed anzi, come è successo altre volte, post di questo tipo rischiano di venire arbitrariamente sbattuti fuori dalla SERP assieme ai tanti siti/fake che contengono solo parole chiave.

In ultima istanza c’è il problema “etico” – che tanto tra gli smanettoni non si pone mai nessuno – sullo specchietto per le allodole. Post di questo tipo sono ovviamente rivolti agli studenti o amici di studenti che in qualche modo riescono a reperire notizie tramite la rete: così facendo si sporcano inutilmente i risultati, facendo perdere tempo nella navigazione. Per cosa? 35 secondi di permanenza?

Stefano B.
Stefano B.
29/06/2009 11:05

Ciao gioxx, ti ringrazio per la risposta. Per evitare anche io un commento chilometrico ho cassato una lunga premessa in cui, facendola breve, prendevo spunto da questo esperimento per farne una discussione più ampia, che coinvolge noi tutti lavoratori-del-web. Ecco, non c’erano intenti polemici con te nello specifico.
D’altronde questo tuo esperimento non è e non sarà un caso isolato (e dico purtroppo). Era uno spunto per porre a chi legge il problema di una qualche eticità sui contenuti (o non-contenuti) veicolati da chiavi di ricerca forti e strumentali. Fondamentalmente il blog che citi, quello di Napolux, ha fatto la stessa cosa solamente però aggiungendo qualche pseudo-aggiornamento in più che però si sono fermati alle 11 del 24. E lì, gli adsense, ci sono.
Se è vero ciò che dicono Levy e de Kerckhove – che il web è l’espressione massima delle intelligenze collettive e connettive – questo tipo di risultati usciti dai motori di ricerca che usiamo per tenerle unite portano ad un forte abbassamento qualitativo delle intelligenze che mettiamo sul piatto.

Just my two cents, magari prima o poi qualcuno più adatto aprirà una discussione sulla materia :)

Marco Cilia
Marco Cilia
29/06/2009 11:25

il web è pieno di esperimenti SEO, c’è gente che compra interi domini vergini per fare esperimenti. Loro due l’han fatto sul loro blog principale, forse per gioco, forse per capire davvero. In ogni caso ne traggono le deduzioni e le conseguenze, non ci vedo niente di scandaloso :)

Gianluca Varisco
Gianluca Varisco
30/06/2009 16:27

@ Emanuele: dammi qualche giorno e ti provo a dare qualche dato tecnico in merito allo stress provocato al server durante questi test (non ero a casa, quindi non ho potuto monitorare la situazione in tempo reale, ma un downtime pari a zero e un carico MySQL/PHP+Apache tutto sommato nella norma non mi ha destato particolari preoccupazioni ;-)