Banco prova: HP Photosmart Premium C310

| |

Premessa prima di cominciare:

state leggendo un post nato grazie alla collaborazione con aziende terze. Vi ricordo che le mie recensioni sono oggettive, in nessun modo contenenti baggianate gratuite solo perché qualcuno mi offre il gadget di ultima generazione o investe in questo piccolo blog. Leggete come sempre con fiducia, non mi risparmio per nessuno! ;)

Nonostante il ritardo di pubblicazione, immagino che qualcuno possa gradire un parere su un prodotto che potrebbe trovarsi ad acquistare prossimamente, mettetevi comodi e godetevi la recensione. Banco prova: HP Photosmart Premium C310 1Grazie a Lorena e HP sono riuscito a mettere le mani sulla nuova Photosmart Premium C310. All-in-one di fascia alta per la nota multinazionale statunitense, che integra tutto ciò di cui può necessitare l’utente di oggi, forse anche di più.

Hardware

Sostanzialmente la solita carcassa che vi occuperà tanto spazio sul mobile dove tenete la stampante (appunto), il gruppo di continuità e gli hard disk esterni (come il sottoscritto), o più semplicemente la scrivania dove riuscite grosso modo a far spazio a tutto ciò di cui non potete proprio fare a meno. Nonostante io adori HP e sia fedele cliente da diversi anni, non ho mai adorato particolarmente lo spazio richiesto dalle loro stampanti. Sono passato da una vecchia F380 (anch’essa all-in-one con connessione USB) ad una più ingombrante (anche se di poco) C310 che ha saputo propormi il meglio della tecnologia per la stampa casalinga. Una vera all-in-one, in grado di stampare comodamente fotografie, documenti, darmi la possibilità di sfruttare il veloce scanner e la comodità della connessione senza fili.

Sistema

Coadiuvato da un monitor touch-screen dallo stile made in Cupertino (un clone dell’iPhone, praticamente), sono riuscito a ritoccare la configurazione della stampante ancora prima di collegarla al mio PC attraverso il cavo USB (solo sulla postazione principale), non fornito in dotazione (occhio quando comprate stampanti HP), date sempre una occhiata al contenuto della scatola prima di passare in cassa.

Accesso immediato alle risorse, ai servizi web preimpostati, alla casella di posta elettronica privata che HP mette a disposizione dell’utente per mandare in stampa diretta tutto ciò che arriva dal server di posta.

Un po’ lenta in fase di boot (un difetto che personalmente sopporto ma che potrebbe non piacere a qualcun altro), carica e mette correttamente in posizione le testine, allaccia la periferica alla rete wireless di casa o del proprio ufficio (ammesso che questa esista e sia stata precedentemente configurata) e permette un totale controllo delle funzionalità dalla postazione scelta o dal touchscreen integrato. Ciò che ho più apprezzato durante questa lunga fase di test è la velocità dello scanner e la capacità di farmi decidere dove mandare la scansione (e in che formato) contemporaneamente al processo di scansione, così da farmi risparmiare tempo prezioso (sembra una ovvietà, ma il processo è molto rapido e mi consente di portare a termine velocemente il lavoro, contrariamente ad altre periferiche / produttori).

Consumabili

Attualmente non è possibile trovare facilmente cartucce ricaricabili per la stampante. Chi acquista queste periferiche “nelle realtà casalinghe” oggi vuole sentirsi dire queste cose, vuole sapere se sarà possibile risparmiare qualche soldino nel tempo grazie all’utilizzo di prodotti compatibili. Banco prova: HP Photosmart Premium C310 2Sono anni che le stampanti hanno prezzi decisamente accessibili per chiunque, contrariamente ai consumabili che finiscono per colmare quel gap che un tempo determinava il prezzo finito della stampante.

Un collega di lavoro monta nella sua stampante le stesse cartucce, ha già provato a ordinare delle alternative dalla Cina e dal Giappone riscontrando però difetti di produzione che non permettono di sfruttare appieno l’opzione. Posso pensare quindi di escludere per il momento la via del risparmio. La Photosmart Premium C310 lavora con cartucce colore separate, comprendendo inoltre una particolare cartuccia del nero dedicata specificatamente alla stampa fotografica.

In questa pagina sono raccolti i prezzi di ciascuna cartuccia, decisamente accessibili se non si produce un quantitativo elevato di pagine per mese: h10010.www1.hp.com/wwpc/it/it/ho/WF08a/18972-18972-238444-410635-410635-4023238.html

ePrint e la comodità del Wireless

Laddove è arrivato da qualche tempo Apple con i suoi dispositivi, HP aggira il problema con ePrint. Come già detto nel paragrafo “Sistema“, la società mette a disposizione gratuitamente un servizio di stampa “in-the-cloud” che permette di sfruttare la periferica anche da remoto, semplicemente inviando ciò che serve stampare ad un indirizzo di posta elettronica che verrà generato durante la fase di configurazione della stampante.

Banco prova: HP Photosmart Premium C310 3Per chiarirvi le idee vi invito caldamente a dare una occhiata a questo breve video che spiega in italiano di cosa si tratta: h41112.www4.hp.com/promo/photosmart/it/it/index.html?jumpid=ex_r2677_it/it/ps/ipg/photosmart-mu_chev/photosmart#/eprint/video1.

Ho già registrato il mio account e inserito delle limitazioni che mi permettono di usare la stampante partendo dagli indirizzi di posta elettronica della mia famiglia, escludendo tutti gli altri. La registrazione dell’account è ovviamente gratuita e necessiterà del codice dei Web Services della stampante per poter essere pienamente funzionante. Il pannello di controllo è estremamente intuitivo e permette –per ora– di fare ciò che è davvero necessario per “proteggere” la propria C310 e allo stesso tempo offrire la possibilità (comodissima, ndr) di lanciare stampe da remoto come se si stesse usando un fax :-)

Per i dispositivi Apple esiste già la possibilità di sfruttare “OTA” (Over The Air) le funzionalità di stampa senza necessità alcuna di installazione dei driver. Ho fatto un veloce test con una fotografia, mandata in stampa su carta fotografica e realizzata in meno di 5 minuti (tempo servito per l’intera operazione). Nell’eventualità voleste comunque utilizzare un applicativo sviluppato da HP stessa, potete dare una occhiata a iPrint: hp.com/global/it/it/consumer/digital_photography/free/software/iprint-photo.html?jumpid=in_r2677_it/it/hho/ipg/photosmartrl-ot-li-xx-/chev-printappsub/

In conclusione

Un’ottima stampante, davvero molto valida nonostante i pochi difetti che ho avuto modo di riscontrare. Il prezzo non è uno di quelli che si è abituati a vedere oggigiorno nella fascia economica: 199 € (iva inclusa, prezzo indicativo), è evidente che la qualità ha un costo “bilanciato” a ciò che offre. Adatta alla rete di casa propria tanto quanto a quella del piccolo ufficio, una inkjet veloce e pratica che basterà a soddisfare le vostre esigenze :-)

Altri pareri sull’oggetto sono stati precedentemente pubblicati da Andrea, Elena e Barbara.

Grazie ancora a Lorena & HP per l’opportunità :)

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Banco prova: HP Photosmart Premium C310 4

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato.
Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Disclaimer (per un mondo più pulito)

Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" o "Banco Prova Console" raccontano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistarlo e decidere di pubblicare un articolo in seguito, solo per il piacere di farlo e di condividere con te le mie opinioni.
Ogni articolo rispetta -come sempre- i miei standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.
Se vuoi leggere le altre recensioni del Banco Prova fai clic qui (o qui per quello "Console").

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: