Windows Server 2016 e quegli aggiornamenti sempre bloccati

| |

Ancora oggi mi capita di incappare relativamente spesso in quei server basati su Windows 2016 che, all’atto della ricerca, download e installazione degli aggiornamenti del sistema operativo, si inchiodano allo 0% senza motivo alcuno. Non è un errore che puoi riprodurre con secca certezza e nel 90% dei casi si tratta di una stupidata relativa all’uso del proxy. In quel 10% rimanente si tratta invece di veri problemi relativi ai file o al database interno del servizio di aggiornamento del SO. In ambo i casi c’è modo di risolvere la problematica, quasi sempre almeno.

Una vista stampanti più dettagliata per Windows 2012/2016/2019 3

Hai fretta?

È un po’ questa la domanda che mi pongo ogni volta che – aprendo le Impostazioni relative agli aggiornamenti di Windows – mi ritrovo davanti a quella percentuale che non andrà più avanti di così né dopo minuti, né dopo ore ma neanche dopo giorni o mesi se la lascerai lì nel suo più totale abbandono cosmico. Come prima mossa da tentare c’è certamente quella del riavvio macchina che, in alcuni rarissimi casi, può portare in maniera del tutto naturale e inaspettata alla risoluzione della rogna.

Se così non fosse, Microsoft consiglia di utilizzare lo strumento di diagnostica ufficiale che permette la ricerca e riparazione guasti di Windows Update, lo trovi all’indirizzo support.microsoft.com/it-it/windows/strumento-di-risoluzione-dei-problemi-di-windows-update-19bc41ca-ad72-ae67-af3c-89ce169755dd, si scarica e si avvia sul server (ma anche sul PC volendo) che sta avendo problemi. Il processo durerà qualche tempo ma dovrebbe essere risolutivo, considera che quasi certamente ti verrà richiesto di effettuare un riavvio della macchina al termine.

Se neanche l’opzione sopra riportata è servita a sbloccare la tua situazione, non ti resta che alzarti le maniche della felpa e cominciare a lavorare con il Prompt dei Comandi. Si parte fermando il servizio di Windows Update, si pulisce quanto scaricato fino a quel momento (poca roba) e si permette al sistema di ricominciare il processo di ricerca aggiornamenti. Per farlo dovrai semplicemente lanciare da riga di comando uno sc stop wuauserv e sperare che il servizio si fermi senza fare troppe storie.

Se così non fosse (il servizio rimane in STOP_PENDINGo – peggio – ti viene detto che non può accettare comandi in quel momento), potrai sempre scegliere la strada del riavvio macchina (ammesso tu possa farlo in quel momento o entro stretto giro) oppure quella del randello nodoso, un po’ più violenta ma generalmente risolutiva nei confronti di quei servizi che non ne vogliono sapere di collaborare. Nel mio specifico caso (quello di questo articolo) il riavvio non è servito a nulla. Per questo motivo, dopo essermi preso uno STOP_PENDING in faccia, ho scelto di lanciare un sc queryex wuauserv che mi permette di ottenere il PID che teneva in ostaggio il servizio, quindi l’ho ucciso tramite un taskkill /PID XXXX /F (dove XXXX dovrà essere sostituito dal numero reale del processo)

Windows Server 2016 e quegli aggiornamenti sempre bloccati

Attenzione

Attenzione a utilizzare a cuor leggero il trucco del trovare e uccidere i PID che tengono in ostaggio i servizi basilari di Windows, si rischia facilmente che il sistema operativo diventi instabile, che si riavvii in autonomia o ulteriori conseguenze che possono cambiare in base allo scenario.

A questo punto ho potuto rinominare (poi cancellare successivamente) la cartella della Software Distribution di Windows e riavviare il servizio (wuauserv) per ricercare nuovamente gli aggiornamenti necessari al server.

Problema risolto? No? Ok, forse hai un proxy in azienda e la macchina sta tentando di scaricare gli aggiornamenti da dove NON dovrebbe. Se ne parla in un articolo all’indirizzo blog.kaniski.eu/2016/12/windows-update-windows-server-2016-and-proxy, spesso è stato risolutivo e tutto quello che devi fare è semplicemente dire a Windows che sì, un proxy esiste e può passare tramite quello se lo reputa necessario. Al termine di questa modifica dovrai comunque effettuare un riavvio macchina se Windows Update risulta essere ancora bloccato, oppure puoi sempre passare tramite il metodo sopra citato (trova e uccidi il PID, quindi riavvia il servizio di Windows Update).

Strumenti utili a disposizione

Ne ho salvato una copia all’indirizzo go.gioxx.org/mstools, nel mio solito spazio Box che ti metto generalmente a disposizione. Al momento ci ho caricato solo i due strumenti diagnostici che permettono il reset / riparazione del servizio Windows Update (wu10.diagcab) e quello per nascondere degli aggiornamenti che credi non ti servano realmente o che in qualche maniera stanno danneggiando la stabilità del tuo sistema (wushowhide.diagcab). Fanne buon uso e segnalami se vuoi che in quella cartella condivisa io carichi dell’ulteriore materiale potenzialmente utile ad altri.

#StaySafe


credits:
social.technet.microsoft.com/Forums/en-US/2fe89eb8-3d67-4b2d-b7ec-5006c4bd3936/windows-server-2016-stuck-downloading-updates?forum=ws2016
blog.kaniski.eu/2016/12/windows-update-windows-server-2016-and-proxy
woshub.com/killing-windows-services-that-hang-on-stopping

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Windows Server 2016 e quegli aggiornamenti sempre bloccati 1 GWall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Puoi usare Satispay, PayPal, Buy Me A Coffee o Patreon :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments