Archives For EasyAcc 20000mAh

Forse più dedicato ai fissati dell’argomento e per chi mette seriamente in difficoltà la batteria del proprio smartphone (ma anche del proprio tablet), EasyAcc propone un’ulteriore Power Bank con una capacità di 20.000mAh (si, è tanto), 2 ingressi di ricarica (per accelerare i tempi) e ben 4 uscite USB, di cui una Quick Charge di tipo 3.0, con l’immancabile led ad alta luminosità nel caso in cui ci sia bisogno di una torcia, cosa che spesso manca in borsa ;-)

EasyAcc 20000mAh Power Bank con Quick Charge 3.0

Le caratteristiche della serie di batterie d’emergenza EasyAcc che ti ho un po’ abituato a conoscere in queste mie pagine vengono tutte rispettate. La scatola propone infatti la batteria (elemento principale, per forza di cose) ben protetta da eventuali graffi, corredata di due cavi microUSB e il solito striminzito manuale con le informazioni sul prodotto.

Ho quasi sempre portato con me la Power Bank di seconda generazione di EasyAcc, da 10.000mAh, quindi sostituirla con quest’ultimo arrivo (in particolare per la presenza della porta con Quick Charge, interessante per ogni dispositivo compatibile) è stata la prima idea, senza considerare però un dettaglio non trascurabile: peso e dimensioni. Ho scattato qualche fotografia per farti capire la differenza tra vecchia e nuova (che poi vecchia, è ancora in perfetta forma!):

Sono circa 400 i grammi che bisognerà trascinarsi dietro per avere a disposizione quelle porte di output (compresa la Quick Charge 3.0 di Qualcomm) e quella capienza massima. Sono tanti, ma davvero, li senti tutti quando lo metti nel marsupio o nel borsello, si sente certamente meno nello zaino da lavoro, ma così viene meno quella comodità dell’avere una Power Bank a portata di mano quando più è utile, cioè in quelle emergenze tipiche da lontano da casa, lontano da tutto.

Capiamoci: la batteria del mio Samsung Galaxy S8 ha una capienza di 3000mAh. Grazie alla Power Bank da 20.000mAh di EasyAcc posso ricaricare agilmente lo smartphone fino a sei volte, senza necessità di doverla riattaccare a una presa di corrente. Una volta riattaccata però, necessiterà di molto tempo per arrivare a completamento e tornare disponibile, porta pazienza e utilizza il corso di una notte per farlo (utilizzando entrambe le porte di input, puoi anche sfruttare lo stesso caricabatterie, ammesso che lui abbia due porte in uscita).

Vale quindi la pena acquistare un prodotto simile? La risposta è , ammesso che tu abbia spazio e spalle larghe a disposizione per poterlo scorrazzare in giro, perché di certo non potrai tenerla in tasca così comodamente. La risposta è no, se hai bisogno di qualcosa di molto più pratico (e a quel punto, pensa a un’alternativa con porta Quick Charge, anche se ha una capienza di mAh inferiore).

Disclaimer per un mondo più pulito
Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" riportano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistare il prodotto e decidere di pubblicare un articolo ad-hoc in seguito, solo per il piacere di farlo e condividere con voi i miei pensieri. Ogni articolo rispetta -come sempre- il mio standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.

Prodotto: fornito da EasyAcc, mi è stato lasciato al termine del test.
Condividi l'articolo con i tuoi contatti: