Treasure Hunt Wireless Game: PhotoPost

| |

Sabato 13.10.2007 – Treasure Hunt Wireless Game URBINO

Urbino ci aspetta. Giusto il tempo di essere recuperato da Fullo e si parte alla volta di Cattolica dove ci “aspetta” Cristian (maledetto ritardatario! :P ):

Che persona seria... Corri Forrest!

Arrivati a destinazione il primo enigma consisteva nell’arrivare all’università in via Saffi, più precisamente nell’aula dove ci aspettavano Elena e Vincenzo, lo abbiamo risolto brillantemente :P

Registrazione squadre Elena

Oltre alle preoccupanti espressioni intelligenti di Elena, cominciavamo ad intravedere i volti dei nemici da “mettere fuori gioco” appena possibile:

Tommaso Feba

Nulla comunque avrebbe potuto fermarci, in noi regnava sovrano il potente spirito delle forze Geek (stile All Blacks), velenosi come vipere insoddisfatte appena uscite dall’estetista che ha sbagliato il colore del cambio di pelle:

Vi facciamo un bucio così! Gioxx

Il gioco comincia, gli enigmi si susseguono uno dopo l’altro (mi dispiace non aver salvato una copia locale del blog-gioco) e qui c’è il “momento buio” delle fotografie fatte per puro piacere. Si lascia spazio all’utilizzo del Mac, ai pochi neuroni che popolavano la nostra materia grigia, al WiFi che copre il centro storico di Urbino e alle minacce da vera famiglia mafiosa (ne parlano Francesco e Cristian).

Un paio di volte ci è stata d’aiuto una figura misteriosa che compariva per risolvere enigmi e scomparire nell’oscurità ancora una volta, “verso l’infinito e oltre!” :

Letture impegnative Stark modello Supremo

Pomeriggio inoltrato, la stanchezza si fa sentire (Fullo stava già pensando di scrivere il suo testamento e lasciare tutto a Stallman) ma le mie gambe non accusavano ancora il colpo. Tiriamo le somme trovando possibili testimoni e gonzi sparsi per il centro, abbiamo bisogno di sapere, conoscere, bramiamo nuovi indizi:

Parla coniglio maledetto! Uno dei gonzi!

Ok. I tasselli ci sono tutti, recuperati in modi leciti e non (vedi Fullo e i suoi hack sul server che ospitava il blog, shhhh!), possiamo tirare le somme. A cosa servono delle coordinate geografiche? Mettiamole in Google Maps:

Risoluzione enigmi IMG_0155

Ci sono voluti 20 minuti prima di trovare Etere affinché gli si potesse consegnare la soluzione e liberare la prigioniera. Peccato solo che prima di trovarlo, anche altre squadre abbiano trovato la soluzione e cercavano come noi il post “X“.

Delle corse da vero podista ne ha già parlato Cristian:

[ cut ] questa giornata ad Urbino tra corse in salita e discesa (io e Fullo in salita verso la fortezza Albornoz, io e Gioxx in discesa col Macbook aperto con la soluzione in mano) [ cut ]

E poi li vedi lì, i maledetti burattinai, ideatori di una intera giornata ricca di sudore, fatica, imprecazioni, false piste, risoluzione di enigmi e suggerimenti utili centellinati ogni 20 minuti con quell’aria da “giocatore di The Sims che osserva le povere vittime abbandonate al loro destino” :P

Cucù Teo! P

Eppure ce l’abbiamo fatta, siamo arrivati a destinazione, abbiamo trovato la rapita (mezza malata bisogna ammetterlo) e consegnato la soluzione visibile sul monitor del mio book. Godiamoci la meritata gloria :D

Cornuto? Vittoria!!

Grazie ragazzi:

I ringraziamenti sono doverosi. La squadra tutta (da sx):

a chi ha reso tutto questo possibile (da sx):

  • Treasure Hunt Wireless Game: PhotoPost 6Treasure Hunt Wireless Game: PhotoPost 7Treasure Hunt Wireless Game: PhotoPost 8Treasure Hunt Wireless Game: PhotoPost 9Treasure Hunt Wireless Game: PhotoPost 10Fabio
  • Federico
  • Mad & Teo
  • Marina
  • tutti coloro che non ho citato per pura dimenticanza / distrazione / dietro le quinte / ecc.ecc.ecc.

Non-controindicazioni sul premio:

  • Il coniglio non rende più gay, mi dispiace per Suzuki :P
  • Concordo alla grande con Giovy in quanto si tratta di un oggetto sostanzialmente inutile, divertente e curioso, nulla di più.

Come ciliegina sulla torta stamattina è arrivata la mail di Andrea:

Ora, io ci avrei giurato che avreste vinto voi. Lo avevo detto anche a
Fede, Marina e Mescaline qualche sera fa davanti ad un aperitivo. Loro
sostenevano che la squadra locale avrebbe avuto il vantaggio di
“giocare in casa”, ma io pensavo: “A quelli dategli Google e ti
trovano una palma al polo.”

Bravi.

Prometto quanto prima di pubblicare la recensione del Nabaztag vinto e già testato ieri sera ;)

Treasure Hunt Wireless Game: PhotoPost 11 GWall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Puoi usare Satispay, PayPal, Buy Me A Coffee o Patreon :-)

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

19 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments