Poste Italiane, RID, carta di credito

| |

Poste Italiane, RID, carta di credito 1Il dubbio che attanaglia molti clienti delle Poste Italiane e portatori sani di carta BancoPosta è comune, che io sappia: è una carta di credito? E’ un bancomat?

La risposta ormai data in modo standard al negoziante di turno rimane anch’essa sempre la stessa, altrettanto comune probabilmente: “tu striscia e chiedi il pagamento, lei potrebbe comportarsi da carta o da bancomat indifferentemente …

Ciò perché a seconda dell’attività e del POS utilizzato, la carta BancoPosta pare effettivamente comportarsi diversamente ogni volta che la si usa. Non ho trovato granché documentazione in merito sul sito delle poste.

# la domanda

Per questo motivo, in concomitanza con il voler sottoscrivere l’abbonamento di H3G con l’iPhone in comodato d’uso ho “aperto un ticket” direttamente dal form online proposto dall’azienda:

Buongiorno a voi, sono un cliente BancoPosta da diversi anni ormai, e possiedo la carta Maestro con la quale effettuo regolarmente pagamenti per i miei acquisti.

Ho un dubbio riguardo una nuova restrizione aziendale entrata in vigore nei negozi di un noto operatore telefonico (H3G) riguardo la stipula di nuovi contratti d’abbonamento. Si richiede espressamente carta di credito, contrariamente al RID bancario come per i contratti sottoscritti più di un mese fa.

La carta Maestro in realtà non dovrebbe essere una vera carta di credito e molte volte si comporta da Bancomat o Carta a seconda dell’attività dove eseguo i pagamenti. Vorrei sapere quindi cosa è possibile fare per accontentare il gestore che vuole i pagamenti mensili da carta e se può esserci qualche blocco in merito.

Ringrazio davvero per l’attenzione, spero di ricevere la risposta giusta per fugare ogni dubbio!

Buon lavoro!

Perché questo? Una ulteriore bega di 3 Italia è stata il voler costringere gli utenti ad avere carta di credito per sottoscrivere uno dei loro abbonamenti di fascia “Zero X Top“. Ho sempre pagato le loro bollette con RID bancario ma in questo caso (come già saprete) hanno deciso di introdurre questa novità, come specificato nel mio messaggio per Poste Italiane.

domanda inviata: mercoledì 22.07.09, 9.30 circa

# la risposta

Si è fatta attendere circa 24 ore, ho ricevuto poco fa la telefonata di un addetto Customer Care di Poste Italiane che mi ha spiegato come funziona il loro Postamat e come posso accaparrarmi l’offerta della Tre. Ecco quindi il succo della questione:

La carta Postamat (associata al conto BancoPosta, circuito Cirrus Maestro) è una carta di reddito, non una carta di credito. Si comporta in modo differente da POS a POS basandosi sul circuito sfruttato da questi ultimi (scelto chiaramente dal negoziante). Non essendo carta di credito non potrà essere utilizzata per sottoscrivere un abbonamento Tre Zero X Top.

Possibili risoluzioni? Un paio:

  • affiancare alla carta Postamat un’altra carta (stavolta di credito) con conto sempre unico (il tuo). Circuito Mastercard, spese pari a € 23,24 annuali per “tenere in vita la cartaai quali vanno aggiunti altri 12 euro circa per gli estratti conto mensilmente inviati a casa (qui i dettagli);
  • affiancare alla carta Postamat un’altra carta (anche stavolta di credito) con conto sempre unico (il tuo). Circuito Mastercard, spese pari a € 46,48 annuali per “tenere in vita la carta” ai quali vanno aggiunti altri 12 euro circa per gli estratti conto mensilmente inviati a casa (qui i dettagli);
  • chiudere l’attuale conto per passare a BancoPosta Click, l’offerta pensata per chi –come me– utilizza il 99% delle funzionalità di BancoPosta sfruttando l’interfaccia web di Poste.it, forse l’alternativa migliore tra le tre viste le ridotte spese annuali e la possibilità di avere come carta principale una Mastercard.

risposta ricevuta: giovedì 23.07.2009, 15.00 circa

Il problema non sarebbe tanto aprire il nuovo conto, quanto lo spostare le RID e la domiciliazione dello stipendio dal vecchio ed infine chiudere il conto, con tutte le tempistiche ed il cumulo di carte da preparare. Insomma, gira e rigira non conviene poi così tanto accontentare i capricci di H3G e della sua nuova scelta commerciale, pare solo a me? E’ davvero possibile che vogliano tagliare fuori così tanti possibili clienti? :?

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: