Sophos: batch backup SQL

| |

Sophos: batch backup SQL 1Un processo troppo spesso sottovalutato è quello del backup, talvolta anche in azienda (sigh!). La colpa viene sempre data al poco tempo a disposizione, alla poca voglia forse, sporadicamente del non sapere dove / come / quando fare un backup. Oggi ho notato che ho predicato bene ma ho razzolato male fino all’ultimo momento, il server antivirus aziendale non effettuava regolare backup SQL quotidianamente.

Per questo motivo ho deciso di rimediare e mettere in piedi un processo automatico che svolge lo sporco lavoro ogni notte, operazione schedulata alle 3.00 per l’esattezza.

Mi sono servito ancora una volta di uno script batch, il 7-Zip Command Line Version, l’eseguibile sleep presente nel Windows 2003 Server Resource Kit e di un secondo batch già presente in tutte le installazioni di Sophos (%programfiles%\Sophos\Enterprise Console\DB\BackupDB.bat).

Prima di partire vi invito a copiare il 7za.exe ed lo sleep.exe all’interno della cartella Windows\System32 della vostra macchina, così da poter essere richiamati facilmente dal prompt di MS-Dos.

Lo script è davvero semplice, può essere salvato in qualsiasi posizione. Nel mio caso ho deciso di lasciarlo in %programfiles%\Sophos.

Prima il codice, poi la spiegazione :-)

@echo off
cls
echo Backup Database SOPHOS su macchina locale
echo;
echo Controllo esistenza cartella bck su disco C ...
echo;
if not exist C:\bck mkdir C:\bck
cd "%programfiles%\Sophos\Enterprise Console\DB"
echo Avvio procedura di backup Database ...
echo Tempo di attesa: 20 sec.
for /f "tokens=1-3 delims=/- " %%a in ('date /t') do set xdate=%%a_%%b_%%c
start /min BackupDB.bat C:\bck\sophos_%xdate%.sql SOPHOS
sleep 20
echo;
echo Backup effettuato.
echo;
echo Compressione con 7zip ...
echo;
7za.exe a -t7z -mx5 C:\bck\sophos_%xdate%.7z C:\bck\sophos_%xdate%.sql
echo;
echo Cancellazione file temporanei ...
del C:\bck\sophos_%xdate%.sql
echo;
echo Processo terminato

La cartella usata per tenere in piedi i backup è la C:\bck, potete tranquillamente cambiarla sostituendola nello script. Sappiate comunque che il batch di Sophos gestisce meglio i nomi di cartelle senza spazi al loro interno, regolatevi di conseguenza ;)

Per differenziare le versioni dei backup ho deciso di includere la data. Il parametro funzionante sotto DOS è “%date%” che però restituisce un valore come questo qui di seguito:

C:\Documents and Settings\Giovanni>echo %date%
24/07/2009

C:\Documents and Settings\Giovanni>

motivo per il quale diventa necessario sostituire quegli slash con qualcosa di più compatibile. Il ciclo for inserito nello script permette di farlo inserendo gli underscore perfettamente compatibili con il batch di Sophos (e con il mio!), generando un nuovo valore %xdate% richiamabile in qualsiasi momento.

Lo sleep.exe viene richiamato nel frattempo che va in funzione lo “start BackupDB.bat” che si preoccupa di effettuare in una finestra minimizzata il file SQL di esportazione dall’Enterprise Console. 20 secondi bastano e avanzano per un file che racchiude informazioni per un totale di circa 200 macchine. Nel vostro caso potrebbe essere necessario aumentare il numero di secondi (dipende da quanto è grande l’esportazione).

Il funzionamento (molto elementare) del batch BackupDB realizzato da Sophos è spiegato nel /? lanciato da DOS, lo riporto:

C:\Program Files\Sophos\Enterprise Console\DB>BackupDB.bat

Usage:
 BackupDB backup_file_path [instance_name]

C:\Program Files\Sophos\Enterprise Console\DB>

altrimenti bisognerebbe far riferimento alla procedura manuale, spiegata in un documento della KB Sophos.com all’indirizzo:

sophos.com/support/knowledgebase/article/27265.html

Finito il backup si passa alla compressione grazie alla riga di comando del 7za precedentemente copiato nella Windows\System32. La riga che lancia la compressione del file SQL indica all’applicativo la necessità di generare un file 7z (-t7z) con compressione normale dandogli lo stesso nome del file originale. Per conoscere tutti i segreti della riga di comando di 7za vi rimando ad un fantastico documento, davvero completo:

http://dotnetperls.com/7-zip-examples

Il processo di compressione potrebbe anche impiegare diversi minuti (15 / 20 talvolta) ma schedulando questo lavoro a notte fonda non penso ci siano grossi problemi di sovraccarico della macchina, giusto? ;-)

Come chicca finale si cancella il file *.SQL recuperando spazio sul disco e mantenendo solo il .7z compresso.

Basterà ora aggiungere alle Operazioni Pianificate del sistema il lancio quotidiano (o settimanale se più vi aggrada) del batch, all’ora esatta desiderata.

Cheers.

×

Attenzione

Sophos: batch backup SQL 2Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: