Mi Home Security Camera 360°

| |

Xiaomi è fatta così: la ami, la odi, puoi scegliere di appartenere a un gruppo che preferisce la via di mezzo e che si diverte a modificare quanto realizzato da questa splendida squadra cinese che ha deciso di scendere in campo per fare la differenza rispetto ai grandi giocatori. La Mi Home Security Camera 360° è un altro degli esempi disponibili sul mercato, piccolo occhio vigile con la capacità di tenere d’occhio un intero ambiente casalingo.

Mi Home Security Camera 360°

Mi Home Security Camera 360°

Un prodotto dalle giuste pretese, a un prezzo contenuto (stiamo pur sempre parlando di circa 50€ considerando l’altalenarsi di prezzi che Keepa ha osservato tenendo d’occhio Amazon), che si spaccia per IPCam ma che poi nella realtà dei fatti si propone come soluzione chiusa e apparentemente accessibile solo tramite programma e servizio di Xiaomi / Miija, rendendo di fatto difficile (attualmente pressoché impossibile) un interfacciamento con soluzioni di controllo centralizzate come possono essere DSCam o IP Cam Viewer su Android.

Mi Home Security Camera 360° 3

La Mi Home Security Camera 360° ti viene consegnata nella sua scatola completa di cavo microUSB, alimentatore da muro e l’attacco necessario se vuoi montarla su una parete anziché tenerla appoggiata su un piano differente (tipo il mobile del televisore in sala, per fare un esempio). È poco pesante (si parla di circa 250 grammi), essenziale nell’aspetto e tutto sommato bella da vedere, con quel suo led che ti permette di capire quando è in funzione (ma che puoi scegliere di spegnere nelle opzioni dell’applicazione di controllo) e con l’alloggiamento della microSD (non inclusa nella confezione, nda) che si trova sotto all’obiettivo principale del prodotto, per arrivarci ti toccherà far sollevare l’inquadratura quanto più possibile e infine inserire la scheda di memoria. Occhio a ciò che acquisti, la Mi Home Security Camera 360° supporta al massimo una scheda da 32 GB.

Mi Home Security Camera 360° 1

Risoluzione di ripresa che puoi spingere fino al full HD da 1920×1080px, con apertura focale f1.8 e uno zoom digitale 4x (che può sgranare progressivamente e che ti consiglio quindi di non mettere troppo alla prova). Il suo corpo a forma di palla che può spaziare nei 360° di osservazione dell’ambiente è dotato anche di Night Vision, Sound e Motion Detection, con microfono e altoparlante che puoi usare sia per ascoltare cosa accade nell’ambiente, sia per far arrivare la tua voce dall’altro lato ed essere ascoltato. Connettività esclusivamente WiFi 802.11 b/g/n a 2,4GHz, scordati la banda 5, che ancora sembra costituire uno dei più grandi tallone d’Achille di queste soluzioni che ci arrivano dal paese della bandiera rossa a cinque stelle. Questa tecnologia è certamente più affidabile sulla lunga distanza, ma soffre ormai troppo la saturazione dei canali dovuta alla molteplicità di segnali e SSID trasmessi dai vicini di casa (e forse anche da te, che se mi faccio un esame di coscienza mi rendo conto che solo io spingo 3 SSID diversi dai router di casa!).

Un’occhiata alla configurazione e all’utilizzo

Di facile configurazione, la Mi Home Security Camera 360° ti costringerà a scaricare e utilizzare l’applicazione Mi Home, disponibile sia per iOS che Android:

Xiaomi Home
Xiaomi Home
Developer: Xiaomi Inc.
Price: Free

Si tratta dell’applicazione che il produttore cinese sviluppa per tenere sotto controllo tutti i dispositivi Xiaomi che possono trovarsi all’interno di casa tua, un minimo comune denominatore attraverso il quale tu puoi pilotare la “domotica” che scegli di installare tra le mura che ospitano le tue ore di meritato riposo e condivisione del tempo con la famiglia. Ti verrà chiesto di creare un account (nel caso tu non lo avessi) e di avvicinare all’obiettivo della telecamera di sicurezza un codice QR che questa potrà leggere, per far partire poi una configurazione automatica durante la quale non ti verrà richiesto di fare assolutamente nulla (le informazioni sulla WiFi da usare, la relativa password e altro ancora verranno passate proprio da quel QR code). Non sempre infallibile e veloce, è comunque ben sviluppata e pensata per dare un senso agli ambienti, alle possibili configurazioni, alle tue esigenze, può inoltre gestire una serie di comandi d’automazione che puoi imporre con la formula dell’If, Then (un po’ come sei forse già abituato a fare con il servizio di terza parte IFTTT, giocatore che però non si interfaccia con il prodotto in questo caso).

Nello specifico caso della Mi Home Security Camera 360°, hai a disposizione tutti quei controlli che servono chiaramente a muovere l’obiettivo, ma anche a modificare la risoluzione del video in streaming (che non necessita di configurazione alcuna sul tuo router, poggiando completamente sulla struttura Cloud di Xiaomi), a catturare una singola fotografia o registrare un video (solo se hai una microSD montata al suo interno), a parlare con chi c’è dall’altro lato della telecamera e molto altro ancora.

Mi Home Security Camera 360° 2

Tra le opzioni disponibili nell’applicazione, troverai anche la possibilità di verificare l’indirizzo IP (rete locale) del prodotto, l’impostazione della modalità Sleep (una sorta di modalità Privacy durante la quale la Mi Home Security Camera 360° non terrà conto dei movimenti o rumori rilevati, girandosi dall’altro lato rispetto al puntamento dell’obiettivo, “non vedo, non sento“), quella della Night Vision (visione notturna) e del relativo comportamento (se entrare in funzione automaticamente o forzatamente, o magari non entrarci affatto), la sensibilità dell’allarme (riguardo movimenti e rumori rilevati), attivare una password (ma anche l’impronta, se lo smartphone lo permette) per accedere al flusso video che sta catturando Mi Home Security Camera 360°.

Di Storage e NAS

E a proposito di flusso video, ecco che una delle funzioni comprese nell’applicazione (e quindi compatibili con Mi Home Security Camera 360°) si presenta e rende disponibile solo nel caso in cui tu scelga di inserire una microSD nel dispositivo: la registrazione h24 su NAS, la quale sposta dalla scheda di memoria a quelli del tuo NAS, permettendo così di salvare più dati e magari andare indietro nel tempo molto più di quanto non sia possibile fare con soli 32 GB di memoria massima (quelli della microSD). Nonostante sia tutto stato configurato ad-hoc e l’account del NAS venga accettato, non viene vista alcuna cartella SMB da poter utilizzare per effettuare la copia dati, un problema che rilevo esclusivamente con l’applicazione Mi Home e che non sono riuscito a superare, bocciato (e non intendo me medesimo).

Appunti sparsi su DSCam e Xiaomi / Miija

È per questo motivo che ho voluto quindi provare a cambiare direzione e approfondire l’argomento flusso video e DSCam / Video Surveillance di Synology, che utilizzo già quotidianamente con altri tipi di prodotti (D-Link, per la cronaca), sbattendo però ancora una volta contro un muro difficile da sorpassare, perché pieno di dubbi e soluzioni che non trovano reale risposta alle mie esigenze. Ti lascio più che volentieri il materiale reperito e le fonti consultate, dalle quali però non sono riuscito a estrarre una chiave di volta realmente funzionante e ideale per i miei scopi (ben vengano quindi i consigli nell’area commenti, se sei a conoscenza di work-around e metodi per far dialogare le due soluzioni tra di loro):

In conclusione

Come avrai forse capito, non è la qualità video o audio a preoccuparmi, quella è accettabile e posso lasciarla passare indenne da giudizio se rapportata al prezzo di una soluzione chiaramente casalinga e realizzata per chi non ha grosse pretese. Ciò che più mi delude è questa chiusura mentale che non appartiene solitamente a Xiaomi, questo mancato dialogo con altre soluzioni, piattaforme, protocolli più che rodati e stabili, al limite della stupidità e dell’incapacità di guardare oltre il proprio naso, forse il primo prodotto che realmente delude le aspettative.

Mi Home Security Camera 360° va bene per essere acquistata, configurata e posizionata dove più ti interessa, poi controllata esclusivamente dalla sua applicazione che tra l’altro non offre (almeno su Android) neanche un widget per poter avere un flusso streaming continuo (o fotografie a intervalli precedentemente stabiliti, come accade per esempio con IP Cam Viewer Pro) e buttare un occhio su cosa accade tra le proprie mura. Quella che altri come me definirebbero una “black-box” che potrà funzionare fino a quando Xiaomi manterrà in vita la propria struttura Cloud. È davvero questo il compromesso a cui si vuole scendere con il cliente finale?

A te la parola per dubbi, domande o semplici chiacchierate a proposito del sempre più ampio argomento della sicurezza in casa, sorveglianza e prodotti “intelligenti“.

Update

Magari può tornarti utile, ho trovato e scaricato il manuale PDF del prodotto. Ne ho caricato una copia sul mio spazio Box, ti lascio qui il collegamento diretto per il download.

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Disclaimer (per un mondo più pulito)

Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" o "Banco Prova Console" raccontano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistarlo e decidere di pubblicare un articolo in seguito, solo per il piacere di farlo e di condividere con te le mie opinioni.
Ogni articolo rispetta -come sempre- i miei standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.
Se vuoi leggere le altre recensioni del Banco Prova fai clic qui (o qui per quello "Console").

Prodotto: acquistato di tasca mia all'inaugurazione del primo Mi Store milanese, più per sfizio che reale necessità, a dirla tutta.

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: