Truffa: Abbiamo cercato di contattarti per il tuo regalo di AMZ-PRIME

| |

Dato che sfortunatamente a sparare nel mucchio si fanno sempre delle vittime, penso che scrivere questo breve articolo sia doveroso per provare a proteggere coloro che giustamente sospettano di un SMS che potrebbe arrivare al proprio numero mobile per segnalare un fantomatico contatto mancato con conseguente regalo “AMZ-PRIME” in attesa di essere recapitato. È abbastanza ovvio che quel “AMZ-PRIME” possa far scattare nella testa l’associazione immediata ad Amazon Prime, il programma a pagamento del gigante del commercio elettronico, incolpevole vittima dell’ennesimo tentativo di truffa operato in maniera più o meno intelligente.

Il testo del messaggio SMS riporta grosso modo questo testo:

Secondo Avviso: Ciao XX,
Abbiamo cercato di contattarti per il tuo regalo di AMZ-PRIME,
Per richiederlo segui questo link:
http://YYY

Pur non avendolo io ricevuto direttamente su nessuno dei miei due numeri di cellulare, mi sono procurato lo screenshot e ringrazio Luca per questo:

Truffa: Abbiamo cercato di contattarti per il tuo regalo di AMZ-PRIME 1

Quel collegamento ti porterà a una finta pagina che tende a utilizzare colori, loghi e richiami che fanno pensare senza ombra di dubbio ad Amazon, il tutto personalizzato in base alla tua provenienza geografica affinché ti venga mostrato un testo in italiano mescolato a del francese o dello spagnolo perché non è che il criminale possa mettersi lì a spendere dei soldi per truffarti nella maniera più elegante possibile, non serve, la tua attenzione verrà certamente catturata da quel conto alla rovescia entro il quale dovrai completare il sondaggio per accaparrarti un nuovissimo iPhone 11 Pro:

Falsi commenti di Facebook che portano a credere che tutto sia lecito e assolutamente pubblico (non c’è chiaramente nulla di vero e i testi, i colori così come i comandi dei box commenti di Facebook sono stati riprodotti senza possibilità di interazione alcuna), partecipanti che ringraziano per il premio ricevuto e un percorso che ti porterà – guarda un po’ – a vincere lo smartphone:

Tutto quello che dovrai fare sarà pagare da 1 a 3 euro per la spedizione del prodotto passando per uno dei siti web dei “distributori ufficiali“, lasciando chiaramente tutti i dati della tua carta di credito, semplice no? Il furto d’altronde non esiste se sei tu stesso a consegnare le chiavi di casa mettendo un bel tappeto di benvenuto subito fuori dalla porta (credo che qualcuno la pensi sul serio questa cosa).

Il sito web contattato cambia ogni volta che viene utilizzato quel link corto che si vede nella schermata catturata dallo smartphone di Luca (e immagino che siano stati creati decine di quei collegamenti con lettere differenti dopo l’URL di primo livello), generalmente però si tratta sempre di indirizzi registrati relativamente poco tempo fa, che non hanno una pagina iniziale e che molto probabilmente si trovano dall’altro lato del globo. Un esempio? Ieri quel collegamento portava a un certo AmzShop68.online mentre oggi mi trovo su kqb9jth.monster, probabilmente domani o già nel corso del resto della giornata cambieranno ulteriori puntamenti:

Al solito ragazzi: occhi sempre bene aperti, mai abbassare la guardia e soprattutto mai credere che gli asini possano realmente volare per loro natura. Il trucco c’è, si vede quasi sempre ma bisogna educare tutti gli amici, familiari e conoscenti a non dare retta a questo tipo di promesse che oltre a rubare soldi dalla carta di credito non faranno null’altro (e sì, una volta caduti nel tranello è bene bloccare la carta utilizzata perché ormai è finita in mani altrui che non avrebbero mai dovuto riceverla, con conseguente perdita di tempo e rogne burocratiche).

#StaySafe

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: