GoPro Hero7 è ancora un acquisto conveniente?

| |

Avrei risposto immediatamente di fino a poco tempo fa, quando sul mercato era disponibile solo la GoPro Hero8 e la 9 non era ancora saltata fuori, oggi la risposta che posso darti saltando a piè pari la mia prova che ti riporto qui di seguito è “sni“. Quando mi sono lasciato convincere da Luca ad acquistare la GoPro Hero7 ho ragionato su quella voglia di tornare a catturare video che ho nel frattempo imparato a montare (sempre grazie alla stessa persona), lasciando in disparte l’ancora funzionante YI 4K Action Camera che però rispetto a GoPro ha certamente alcune lacune, ma che rimane più che ottima per partire (e se la vuoi fai un fischio, sono intenzionato a venderla con tutto il kit iniziale).

GoPro Hero7 è ancora un acquisto conveniente?

GoPro Hero7

Lo ammetto: è anni luce avanti rispetto alla mia precedente Action Cam e sono davvero contento di aver fatto questo salto ed essere approdato su un prodotto di punta di un brand che è certamente conscio delle sue possibilità e peculiarità che lo contraddistinguono da qualsiasi altro presente sul mercato (e che secondo me in questo momento va a scontrarsi esclusivamente con quanto realizzato da DJI), è la mia prima GoPro e posso solo immaginare quanto meglio possa fare l’attuale nona generazione che – tra l’altro – va a colmare forse l’unica grande lacuna che ho trovato in questa versione del prodotto (che ho messo alla prova più volte nel corso di questi ultimi mesi, questo #BancoProva in effetti arriva con un pelo di ritardo, non sarà l’unico), l’avere un monitor anteriore che sostituisce il piccolo display che riporta (nella Hero7 e Hero8) le informazioni vitali su batteria e tempo di registrazione residuo su scheda microSD (oltre al – secondo me meno importante – tipo di risoluzione / fps scelto).

Uno dei video più recenti che ho girato (anche) con la GoPro Hero7 è quello che racconta cosa succede dietro le quinte di una puntata “Live” del Lamento di Luca:

Ci ho praticamente girato tutto il video dedicato alla Chromecast con Google TV ma avrei dovuto registrare con la mia Sony α6500 per non incorrere in quei difetti che – a distanza così ravvicinata dalla fonte ripresa – mettono davvero in difficoltà GoPro, non è il prodotto adatto (ma si impara sempre dagli errori).

Promossa perché

Leggera, pratica una serie di voci immediate da comprendere e pochi pulsanti fisici a disposizione perché non hai bisogno davvero di null’altro, non almeno fisicamente. Il touch a monitor aiuta moltissimo e ti permette di gestire completamente GoPro Hero7, potrai sempre e comunque intervenire anche via smartphone (o tablet) e applicazione ufficiale del prodotto che trovi sui due store di Google o Apple. GoPro Hero7 non ha bisogno di ulteriori protezioni se la porti con te in acqua (almeno fino ai 10 metri di profondità) e questo costituisce indubbiamente un vantaggio in termini di ingombro e di qualità dell’audio catturato perché non “disturbato” da quella serie di scocche o scafandri che devono proteggere una diversa Action Cam. Ciò che credo tu debba proteggere è in realtà la lente principale (oltre al monitor touch posteriore) ma per farlo ti basterà acquistare una pellicola after market che trovi molto facilmente su Amazon e soci, anche a pochi spiccioli, senza che questo tipo di modifica impatti realmente sulla qualità di quanto catturato (per ciò che riguarda la lente, fermo restando che il copriobiettivo è sostituibile in qualsiasi momento) o sull’esperienza di utilizzo del touchscreen (per ciò che riguarda il display posteriore).

GoPro
GoPro
Developer: GoPro
Price: Free+
‎GoPro
‎GoPro
Developer: GoPro, Inc.
Price: Free+

Se poi sei tifoso del controllo vocale ciò che ti interesserà sapere è che GoPro Hero7 (e successive) si può comandare anche senza che tu debba premere alcun pulsante, chiedendo al dispositivo di far partire una registrazione o catturare un momento trasformandolo in fotografia semplicemente parlandogli, io ci ho provato e posso assicurarti che si comporta molto bene e in maniera sufficientemente reattiva, sono poi però tornato al caro vecchio controllo manuale che preferisco in quasi tutte le occasioni, fatta eccezione per quelle in cui diventa davvero difficile tenere la GoPro Hero7 montata su un supporto (tipo il casco o un bastone da selfie) e avviarla contemporaneamente. D’altronde è anche vero che ti basterà premere il pulsante di cattura (che si adatta in base alla modalità scelta l’ultima volta che hai usato GoPro Hero7) per riaccendere il dispositivo ed eseguire immediatamente l’operazione senza necessità di separare le due azioni (con l’Action Cam precedente dovevo prima accenderla e poi passare in cattura).

Il comparto fotografico (e relative specifiche) – checché sia meno utilizzato rispetto a quello di cattura video – vede comunque lavorare bene il sensore da 12 MP con funzionalità HDR e possibilità di salvare lo scatto in RAW per successiva modifica ed elaborazione su PC, hai anche la possibilità di eseguire uno scatto continuo che ti permetterà poi di scegliere quello venuto meglio, da tenere tra i tuoi ricordi. Alcune delle opzioni modificabili ti permetteranno inoltre di lavorare molto sul comportamento di GoPro Hero7 e realizzare scatti anche in modalità notte, seppur in questo caso non abbia notato risultati del tutto soddisfacenti (perché comparati a tutt’altro prodotto, lo ammetto).

Lo zoom tattile è comodo ma evidentemente sfrutta un taglio software che nulla ha a che vedere con ciò che può raggiungere un buon obiettivo tipico da fotocamera, non scegliere GoPro Hero7 (e in generale una Action Cam) se la tua intenzione non è quella di catturare video sfruttando appieno una serie di funzioni pensate e realizzate per evitare che la tua cattura sia sempre tremolante (ed è qui che interviene quello che GoPro ha battezzato come “Stabilizzazione video HyperSmooth”, una vera manna dal cielo) o che debba vedere più in là di quanto non possa fare già il tuo occhio. GoPro Hero7 è un bellissimo prodotto per registrare momenti della tua vita in movimento, occupando un peso minimo e trovando posto praticamente in qualsiasi tasca!

Bocciata perché

GoPro Hero7 è ancora un acquisto conveniente? 5

Se fino a ora ho tessuto le lodi di un prodotto che evidentemente mi è molto piaciuto, è anche vero che bisogna far notare alcune pecche importanti delle quali tenere conto ai fini della valutazione dell’acquisto. GoPro Hero7 è il prodotto che cercavo, sono però stato un pelo più accorto e ho pensato immediatamente (approfittando di un buon prezzo) di acquistare e affiancargli il caricabatterie doppio con un’ulteriore batteria che manca nella scatola originale del prodotto. GoPro Hero7 fa il suo lavoro in maniera egregia ma consuma energia, tanta, o almeno “di più rispetto a quello che ero abituato” utilizzando la mia precedente Action Cam. Spendere qualche soldino in più nell’immediato mi ha permesso di non preoccuparmi poi troppo durante le registrazioni, mentre vedevo andare inesorabilmente giù quella percentuale di carica residua a mia disposizione.

GoPro Hero7 scalda, scalda abbastanza quando la si mette alla corda, quando le si chiede di svolgere ciò per cui è stata pensata, magari in combo con il tuo smartphone mentre stai inviando live un video catturato sul tuo canale YouTube o Facebook. Le funzionalità WiFi associate all’uso del GPS e la cattura continua a 4K 16:9 per 60 fps si fa certamente sentire, un prodotto così compatto ha necessità di buttare fuori calore e lo va a dissipare in maniera corretta seppur lenta. È praticamente inevitabile, fattene una ragione come me la sono fatta io, alla fine conta il risultato e io credo che queste due pecche – giuste da mettere in evidenza secondo me – non vanno a variare più del dovuto un esito finale della prova che è francamente positiva.

Accessori

Buon divertimento. È un po’ come andare al parco giochi e chiedere ai genitori l’ennesimo “ultimo giro” nonostante tu avessi promesso di farlo circa mezz’ora e una decina di gettoni prima. Il mercato è davvero pieno di accessori compatibili con le Action Cam GoPro, GoPro Hero7 non fa ovviamente eccezione ed è anzi messa molto bene sotto ogni punto di vista trattandosi di un prodotto presentato e messo in vendita nel 2018. Se è vero che ti basta dare un’occhiata alla pagina ufficiale proposta dal sito web di GoPro, è anche vero che basterà farsi un giro su Amazon e soci per scovare ogni possibile diavoleria da associare alla tua GoPro Hero7 o qualsivoglia altro modello della serie.

Personalmente ho acquistato tutto ciò che mi è servito durante le ultime registrazioni e ho potuto usufruire dei vecchi accessori (precedente Action Cam) che si sono adattati perfettamente al mio acquisto. Tra questi posso certamente consigliartene alcuni qui di seguito. I prezzi sono molto variabili nel corso del tempo, non ti nascondo che puoi generalmente attendere una qualche buona offerta per accaparrarteli con molta semplicità.

In conclusione

Valutazione finale: 4

GoPro Hero7 convince e il prezzo pagato (249€ quando l’ho acquistata lo scorso 7 agosto su Amazon) giustifica l’investimento, sono approdato su un prodotto nettamente diverso rispetto all’altro in mio possesso e mi sono trovato davvero molto bene. Gli accessori hanno costi molto variabili e chiaramente quando si vuole acquistare qualcosa di originale si è sempre costretti a pagare di più. Io l’ho fatto per la batteria aggiuntiva e la culla di ricarica, nonostante se ne trovino molte di diversi produttori che costano anche la metà.

Se posso essere d’accordo sull’acquisto di un accessorio meno importante come il galleggiante o l’impugnatura, lo sono meno per qualcosa che potrebbe danneggiare l’elettronica del delicato gadget. A oggi la risposta finale al quesito posto a inizio articoli è e resta “sni“, GoPro Hero7 può essere una giusta scelta per molti e fino a quando sul mercato c’era solo GoPro Hero8 non si è mai sentita davvero la necessità di avanzamento tecnologico. Con GoPro Hero9 le cose sono cambiate e quel paio di chicche aggiuntive potrebbero fare la differenza, non avendone però una tra le mani non posso essere certo del mio parere ultimo (ehi GoPro, sono qui! Mi vedi?!? Perché non lavoriamo insieme?).

Qui si conclude sul serio il mio articolo, grazie per essere arrivato a leggere fino a qui. In caso di dubbi o curiosità utilizza pure l’area commenti per chiedermi quello che vuoi.

#StaySafe

Disclaimer (per un mondo più pulito)

Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" o "Banco Prova Console" raccontano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistarlo e decidere di pubblicare un articolo in seguito, solo per il piacere di farlo e di condividere con te le mie opinioni.
Ogni articolo rispetta -come sempre- i miei standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.
Se vuoi leggere le altre recensioni del Banco Prova fai clic qui (o qui per quello "Console").

Prodotto: acquistato di tasca mia su Amazon approfittando di un prezzo scontato lo scorso agosto.

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: