ph-whitelist è ora compatibile con Pi-hole 5.0

| |

Ciao! Da un paio di giorni sul blog ufficiale del progetto Pi-hole è comparso l’articolo che annuncia la disponibilità per tutti della nuova versione 5.0 di Pi-hole, evviva! Tanto cambia sotto al cofano ed è per questo motivo che gli stessi sviluppatori mettono bene in chiaro che il salto in avanti non permette un agile ritorno al passato che potrà essere eseguito solo grazie a un backup pregresso della tua installazione e relativi dati e configurazioni:

There are many fundamental changes between Pi-hole 4.x and 5.0 – as such, this is strictly a one way operation. Once you move from 4.x to 5.0, there is no way to go back; you will need to restore from a backup.  Read all the notes before you make the jump, and make a backup!

Io ho già eseguito l’aggiornamento e dato un’occhiata a tutte le varie novità introdotte, alcune delle quali davvero molto interessanti e che ti danno la possibilità di pilotare ancora più nel dettaglio uno o più client facenti parte della tua rete (penso a gruppi di computer con policy meno restrittive rispetto a quelle applicate ai dispositivi affidati ai minori, giusto per fare un esempio). Quello che puoi certamente fare (dopo aver eseguito un backup del tuo ambiente) è saltare a bordo della nuova versione e scoprire tu stesso cosa porta in dono.

L’articolo che stai leggendo infatti non è tanto dedicato alla nuova versione di Pi-hole quanto all’aggiornamento di ph-whitelist che ora prevede una serie di accorgimenti fatti apposta per Pi-hole 5.0, ciò vuol dire che se stai usando una vecchia versione di Pi-hole il mio script non farà più al caso tuo (a meno di non aggiornarlo o scaricarne una vecchia versione da GitHub).

ph-whitelist: Gestisci dinamicamente la Whitelist di Pi-hole ph-whitelist per Pi-hole 5.0

Aggiornare il whitelist.sh è facile come bere un bicchiere d’acqua ed è già previsto dallo script stesso. Lancia dal tuo Terminale (o equivalente) il comando sudo ./whitelist upgrade per forzare lo script a cercare una nuova versione di sé stesso su GitHub e sostituirla a quella in uso attualmente. A questo punto – salvo problemi nel processo di download – potrai tornare a usare normalmente lo script di bash per tutte le operazioni legate all’aggiornamento delle tue eccezioni da permettere a Pi-hole. Tutti i restanti parametri rimangono invariati.

Il processo di riavvio del Gravity di Pi-hole è leggermente diventato più lento, non devi quindi preoccuparti se apparentemente lo script di Whitelist sembra impiegare più tempo del dovuto, nel 99% dei casi in realtà non dovresti neanche farci caso, soprattutto se utilizzi il Crontab per gestire un avvio (e quindi un aggiornamento delle tue liste) durante la notte. Con l’occasione ne ho approfittato per mettere a posto tutte le liste alle quali faccio puntare lo script (Safe, Referral, Stats e Facebook) eliminando i commenti ed evitando quindi che vengano importati dati errati nel tuo Pi-hole.

Ancora una volta ringrazio Anudeep per l’enorme lavoro svolto quotidianamente e ti rimando allo spazio GitHub che sei già abituato a conoscere: github.com/gioxx/ph-whitelist.

Happy whitelisting 😁

#StaySafe

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: