Office 365 e macOS: quando il downgrade non è previsto

Gioxx  —  23/10/2017 — Leave a comment

È un periodo parecchio impegnativo dal punto di vista professionale e privato, un mese ricco di uscite videoludiche che assorbono molto del mio già risicato tempo libero, portandomi a passare più ore in compagnia di fuorigio.co che con il mio blog personale. Ho tanti nuovi prodotti con i quali sto giocando e conto –quanto prima– di parlartene, sii fiducioso! :-)

Quello di oggi è un semplice articolo “pillola” dedicato al mondo Office 365 (di cui solitamente parlo tanto, ma in associazione al panorama Windows) e macOS, il sistema che prediligo e che utilizzo quando mi trovo tra le mura di casa. Che cosa devi fare se c’è qualche problema in una delle applicazioni (o addirittura in tutta la Suite) e vuoi effettuare un downgrade?

Office 365 e macOS: quando il downgrade non è previsto

Non ti farà piacere sentirlo, ma la risposta è “non puoi farci nulla“. Contrariamente a Office 365 ProPlus installato su Windows, su macOS non esiste ancora la possibilità di effettuare downgrade, risultato della mancanza del Click2Run già ben rodato (anche se non privo di sbavature) sul sistema operativo di Redmond.

Come procedere

Da procedura Microsoft, dovrai disinstallare i tuoi prodotti (tutti, o anche singolarmente in base all’esigenza, se preferisci), quindi scaricare e reinstallare il pkg di Office 2016 (io faccio i conti con questo, essendo abbonato Office 365) che andrà a sostituire le parti danneggiate della suite. A me è servito farlo perché sono iscritto al circuito veloce Insider, e l’ultima versione di Excel (20171017, nda) ha dei bug talmente bloccanti da renderla pressoché inutilizzabile.

La disinstallazione è cosa assai semplice su macOS, e quasi certamente saprai cosa fare. In caso contrario, qui trovi i banali passaggi da eseguire, puoi fermarti alla cancellazione dei file principali delle applicazioni, al resto ci pensa Dr.Cleaner, che spero tu abbia già avuto modo di provare e tenere installato sul tuo Mac (te ne avevo parlato qui):

Update

aggiornamento 24/10/17: Ho sostituito il link di download del pkg Microsoft con uno più aggiornato.

A questo punto potrai scaricare il file pkg stabile di Office (anche una vecchia versione, tanto poi verrà aggiornata dai server di Microsoft) e procedere con una reinstallazione. Trovi un pacchetto certamente funzionante sul CDN di Microsoft: officecdn.microsoft.com/pr/C1297A47-86C4-4C1F-97FA-950631F94777/OfficeMac/Microsoft_Office_2016_15.39.17101000_Installer.pkg, io per sicurezza ne ho caricato online una copia anche sul mio spazio Mega (l’account -ti ricordo- è quello gratuito e limitato, chi prima arriva, meglio alloggia ;-)).

In alternativa, qui trovi i pacchetti per singola applicazione (o l’intera Suite più aggiornata): support.office.com/en-us/article/Update-history-for-Office-2016-for-Mac-700cab62-0d67-4f23-947b-3686cb1a8eb7

Ora puoi tornare a lavorare in santa pace, almeno fino al prossimo update ;-)

×

Attenzione

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!
Condividi l'articolo con i tuoi contatti: