GMail e Dropbox: salvare (o inserire) facilmente gli allegati in una mail

Gioxx  —  09/08/2018 — Leave a comment

Seppur esistente da tempo passando per metodi di terze parti (come IFTTT), da qualche tempo un componente aggiuntivo ufficiale per GMail ti permette di allegare (o salvare gli stessi) nel tuo spazio Dropbox. Si chiama –con molta poca fantasiaDropbox for GMail e si installa gratuitamente da gsuite.google.com/marketplace/app/dropbox_for_gmail/33761876029.

GMail e Dropbox: salvare (o inserire) facilmente gli allegati

La procedura di installazione richiede i diritti di accesso alla tua casella di posta e non necessita di ulteriori modifiche da parte tua. Entrerà in funzione non appena avrai a che fare con una mail contenente allegati (tradizionali, ma anche immagini inserite nel corpo mail, tanto per dire), che potrai decidere di salvare direttamente in una cartella di Dropbox, con un necessario ultimo passaggio di mezzo: dovrai infatti completare l’accesso al tuo account Dropbox, effettuando il login su quest’ultimo e dando i permessi al componente aggiuntivo per fare da tramite tra le due piattaforme.

Da questo momento in poi ti sarà più facile gestire i tuoi file, senza la necessità di passare da cartelle d’appoggio (banalmente potremmo parlare della Download su Windows o macOS), sfruttando appieno lo spazio messo a disposizione dal servizio in Cloud, rendendo il tutto più semplice anche dai dispositivi mobili (sì, se hai aggiornato l’applicazione di GMail su Android / iOS, questa sarà compatibile con il medesimo componente aggiuntivo).

Gmail
Gmail
Developer: Google LLC
Price: Free
Gmail - l'email di Google
Gmail - l'email di Google
Developer: Google, Inc.
Price: Free

Non farti ingannare dalla dicitura riguardante GSuite (la versione dedicata alle organizzazioni no-profit o al business), il componente funzionerà anche con il tuo account di GMail personale. Non ti resta quindi che installarlo e provarlo, magari puoi dirmi cosa ne pensi, sfrutta l’area commenti che trovi in fondo all’articolo :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: