Non tutte le letture che ti suggerisco oggi fanno parte di quest’ultima settimana di avvenimenti, in realtà sono andato a recuperare letture più vecchie che avevo lasciato da parte e non affrontato, voglio condividerle con te pensando (spero) di far cosa gradita (altrimenti sarei una brutta persona più di quanto non lo sia già dandoti in pasto qualcosa di sgradevole 🤪).

Ultime novità

  • WhatsApp voice calls used to inject Israeli spyware on phones: sì, è tutto confermato (vedi advisory ufficiale di Facebook: facebook.com/security/advisories/cve-2019-3568). Una società israeliana ha sfruttato un bug del celeberrimo client di messaggistica istantanea per installare spyware all’insaputa dell’utente, con tanto di cancellazione delle tracce per concludere un lavoro fatto bene. L’articolo proposto è in inglese, puoi trovare la controparte italiana sul Sole 24 Ore o Sky TG24.
  • Hands Off My Data! 15 Default Privacy Settings You Should Change Right Now: non è una novità nel suo campo, è forse l’ennesimo articolo che promette di farti scoprire trucchi e segreti nascosti ma che in realtà sono davanti agli occhi di tutti, tuoi compresi, parametri che agiscono alla luce del giorno per tracciare abitudini e dati personali. Un contributo in inglese ospitato su Medium, teoricamente libero per la lettura ma allego il solito screenshot in chiusura articolo per tua comodità, si sa mai.

Vecchie letture


immagine di copertina: unsplash.com / author: Osman Rana
Condividi l'articolo con i tuoi contatti: