Installare Windows da chiave USB (WinToFlash)

Gioxx  —  18/10/2017 — Leave a comment

Se stai vivendo un attimo di Déjà vu, non preoccuparti, è del tutto normale. Abbiamo toccato insieme questo argomento tante volte, è vero, ognuna di queste facendo riferimento a uno strumento differente, che poi è proprio la forza del libero mercato software (gratuito e non). Ancora una volta si parla di installazione di Windows da chiave USB, ancora una volta si fa riferimento a un tool (gratuito per una specifica versione), e pure stavolta ti consiglio caldamente di tenerlo a portata di mano nella tua solita “cassetta degli attrezzi“. Ti parlo di WinToFlash della NoviCorp.

Installare Windows da chiave USB (WinToFlash)

Se vuoi leggere gli articoli relativi alle varie alternative a tua disposizione, puoi dare un’occhiata a questi mie precedenti pubblicazioni:

Ciò che andiamo a fare oggi rimane in sostanza la stessa cosa di sempre. Scaricheremo quindi una ISO di Windows (o utilizzeremo un CD / DVD in nostro possesso), WinToFlash penserà a formattare la chiave USB e fare in modo che questa diventi avviabile, copiandoci sopra tutto il necessario e permettendo in seguito di utilizzarla come supporto di installazione del Sistema Operativo.

Procurarsi una copia di Windows

Hai il CD o il DVD originale di Windows? Bene, puoi saltare a piè pari questo paragrafo, limitati solo a inserirlo nel tuo lettore ottico, poi passa oltre. Nel caso invece tu non avessi un supporto ottico originale, puoi andare a rispolverare questo mio articolo di poco tempo fa, nel quale ti spiego –nel paragrafo “Ottenere un file ISO di Windows”– che software scaricare e che passaggi eseguire per scaricare un file ISO di Microsoft Windows, versione che più preferisci:

Reinstallare Windows OEM quando il supporto di Recovery non c’è

Mettere in pista WinToFlash

Di WinToFlash ne esistono diverse versioni, molte delle quali a pagamento. La Lite, invece, è disponibile per tutti, gratuitamente seppur limitata in alcune delle funzionalità: no NTFS, exFAT, USB-FDD, GRUB4DOS e file che superino i 4 GB di occupazione, solo un assaggio di di creazione chiavi USB multi-boot (en.wiki.wintoflash.com/index.php?title=Full_WinToFlash_features_list#Create_Multiboot_USB). Potrai infatti ospitare al massimo due sistemi all’interno dello stesso supporto, giusto per capire “cosa ti permetterebbe di fare” una versione professionale del programma.

Le due versioni più carrozzate sono ovviamente la Professional e la Enterprise, ma qui i prezzi lievitano in base alle esigenze. Esiste una versione Home leggermente più ricca della Lite, se ti interessa.

Per ciò che dobbiamo fare noi, basta e avanza la Lite, e pure in versione Portable, che puoi scaricare anche tu dalla pagina del Wiki ufficiale all’indirizzo en.wiki.wintoflash.com/index.php?title=Latest_WinToFlash_portable_editions_download. Scompatta il file ZIP dove preferisci e avvia l’eseguibile principale:

Installare Windows da chiave USB (WinToFlash) 3

Procurati una chiave USB capiente quanto basta (per installare Windows 10, giusto per fare un esempio attuale, ti bastano 4 GB), inseriscila, quindi lancia il trasferimento guidato che ti chiederà di specificare pochi dettagli, al resto ci pensa WinToFlash. Se hai inserito il DVD di installazione di Windows, seleziona la prima sorgente tra quelle possibili, altrimenti seleziona la seconda se vuoi passare da un file ISO:

Installare Windows da chiave USB (WinToFlash) 1

Non devi fare altro. La formattazione della chiave verrà eseguita automaticamente, così come la selezione dei file necessari che verranno poi caricati sul dispositivo di memorizzazione esterno, all’incirca servono 15 / 20 minuti per preparare il supporto (non ha vitale importanza la velocità di scrittura di quest’ultimo, c’è bisogno di tempo per fare tutto, in ogni caso).

Installare Windows da chiave USB (WinToFlash) 2

Prendi la chiave USB, inseriscila nel PC dove hai bisogno di installare il Sistema Operativo, falla partire al boot (generalmente lo si fa con un ESC sui PC Lenovo o F12 sui Dell, e qui ne trovi molti altri), il resto è tutto in discesa (e la velocità ne gioverà di molto in questo passaggio).

Anche WinToFlash in versione Portable può (e secondo me deve) finire nella tua cassetta degli attrezzi da tenere a portata di mano.

Buon lavoro :-)

×

Attenzione

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: