Archives For ODBC

ODBC Sources Backup & Restore per WindowsRicordate quella vecchia pillola che vi ha permesso di capire come esportare e importare facilmente le origini dati ODBC? No, poco male, la trovate all’indirizzo gioxx.org/2015/12/09/connessioni-odbc-esportazione-importazione-file-reg. Dato che negli ultimi giorni ho avuto la necessità di rimettere mano a quelle chiavi, ho pensato di trasformare il tutto in batch e facilitarmi / vi la vita.

Partendo dal presupposto che %TB% corrisponde a una cartella precedentemente richiesta dal batch, l’esportazione delle configurazioni ODBC (che includono ora anche le origini definite dall’utente, cosa che non avevo previsto nell’articolo originale) andrà a lavorare su 3 chiavi di registro se il sistema gira a 64 bit, 2 sui 32. Nello specifico:

Ho volutamente arricchito il tutto e rilasciato un pacchetto eseguibile che –se lanciato come amministratori della macchina locale (o di dominio)– permette di effettuare un backup o un restore delle chiavi contenenti le configurazioni ODBC personali e di sistema. Potete scaricarlo gratuitamente all’indirizzo app.box.com/s/bjcjx1gzt6l3097s4qq7bbful5pskm7r, è compatibile con sistemi 7 e 8.1 ma anche con Windows 10 (pur se non testato dal sottoscritto), si basa sulla stessa interfaccia di Sticky Notes Backup & Restore, di cui vi avevo già parlato in passato.

ODBC Sources Backup & Restore per Windows 1

Al solito: per qualsiasi problema, errore, richiesta, informazione, ecc., l’area commenti è vostra totale disposizione, anche senza necessità di effettuare registrazione al sistema Disqus.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

ODBC DatabaseLe connessioni ODBC possono essere utilizzate per raggiungere basi dati aziendali (e non), per interrogazioni o modifiche. Chi le conosce già, saprà bene che si tratta generalmente di “seccature” da configurare su macchine che ne fanno abitualmente uso, soprattutto quando quelle macchine è necessario prepararle ancora (o migrare a nuovi sistemi).

In realtà le connessioni ODBC vengono conservate nel registro di sistema di Windows, è facile quindi esportarle, altrettanto facile importarle su diverse macchine che fino ad allora non hanno mai avuto una configurazione ODBC.

La chiave di registro su sistemi x86 (32 bit) si trova in:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\ODBC\ODBC.INI

e non basta sui sistemi x64 (64 bit), dove occorrerà esportare / importare anche:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\ODBC\ODBC.INI

Potete farlo tramite batch o (stavolta molto più semplicemente) tramite il file “.reg” da esportare da una macchina configurata manualmente e importare in un diverso PC che fino a quel momento non è mai stato configurato per collegarsi a delle sorgenti ODBC:

Connessioni ODBC: esportazione, importazione (file REG)

Occhio (già detto poco fa, ma potrebbe essere poco chiaro): su sistemi a 64 bit sarà sempre necessario re-importare il file .reg x86 e x64, altrimenti gli applicativi che fanno uso di quelle sorgenti potrebbero non funzionare.

Connessioni ODBC: esportazione, importazione (file REG) 1

A meno di errori (quali?) il trucco è perfettamente funzionante, testato più e più volte su Windows 7, dovrebbe rimanere completamente invariato anche su sistemi 8 e 10.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: