AVM FRITZ!Repeater 3000 sul banco prova, ecco com’è andata

| |

Hai visto i nuovi prodotti presentati da AVM a IFA 2019? Sono tanti e sono tutti splendidi, orientati al futuro e pronti per approdare anche sul nostro mercato quanto prima. Io oggi te ne metto in campo uno già uscito da qualche tempo ma che rientra in ogni caso nei “nuovi arrivi“, si tratta del FRITZ!Repeater 3000, un ponte radio per il tuo segnale WiFi che viene così rilanciato all’interno di casa tua o del tuo ufficio.

FRITZ!Repeater 3000

Se dovessi descrivertelo pensando a cosa ho già visto in passato beh, mi verrebbe da dirti che è la rivisitazione in chiave moderna del 6820 LTE, anche se di SIM qui non se ne vede neanche l’ombra. Stessa ispirazione estetica per un prodotto che ti porta sulla scrivania (o differente piano stabile) un triplo segnale senza fili (2 da 5 GHz e 1 da 2,4 GHz) e ben due porte Gigabit che ti permettono così di mantenere una connessione quanto più performante possibile anche quando la distanza dal router principale di casa non ti permette di sfruttare tutta l’ampiezza di banda del 5 GHz.

[Perdona l’infelice watermark della fotocamera Xiaomi aggiornatasi insieme alle patch di agosto, si è riattivato senza che io fornissi autorizzazione, grazie Xiaomi!]

Montare e configurare il FRITZ!Repeater 3000 è talmente semplice che non ti chiederà più di 5 minuti di fatica, tempo che diventa ancora più inferiore se sei solito utilizzare la funzione WPS del router che però – come mia personale tradizione vuole – continuo a sconsigliarti caldamente per questioni di sicurezza. Un’impostazione relativa alla lingua da utilizzare, un primo riavvio e i dettagli sul segnale WiFi da replicare spedendolo più in là di quanto non possa fare in maniera “naturale“, soprattutto quando si ha a che fare con aree molto estese o su più livelli, magari con impedimenti architettonici difficili da superare anche per i migliori prodotti disponibili sul mercato.

Collegati al prodotto con un cavo di rete LAN o tramite la sua rete WiFi (porta lo stesso nome del repeater, è quindi facile da individuare) e la password che trovi nell’etichetta posta sotto il ripetitore, accedi ora alla pagina di amministrazione dello stesso (sprovvista di password inizialmente). Selezionagli una rete da 2,4 e una da 5 GHz da rilanciare dandogli in pasto la password di accesso e chiedendogli di fare da rilancio della rete senza cavi, una conferma a video ti permetterà di capire se tutto è andato a buon fine, a quel punto il FRITZ!Repeater 3000 smetterà di avere l’IP predefinito di fabbrica (192.168.178.2 per la cronaca) e ne prenderà uno dal router di casa.

Teoricamente potresti scordarti della sua esistenza. Il FRITZ!Repeater 3000 ora funziona e rilancia il segnale della tua rete senza fili, i tuoi dispositivi si sposteranno in maniera intelligente sul segnale più potente, quindi quello più vicino alla posizione fisica dove si trovano nello specifico momento, tanto ti dovrebbe bastare sapere. La rete di casa è di tipo Mesh, te ne ho già parlato in un precedente articolo, ogni punto di questa rete è tecnicamente un rilancio della stessa, il FRITZ!Repeater 3000 non fa certo eccezione se non per le sue caratteristiche che lo rendono un ponte radio decisamente più potente e affidabile rispetto ad altri, il consiglio è quello di installarlo sul lato opposto dell’appartamento (rispetto al router, nda) o in un punto strategico prima di un impedimento architettonico che si possa considerare tale (un muro molto spesso o una scalinata). Se vuoi potrai sempre gestirlo autonomamente o andare a controllare le sue statistiche passando dal router principale:

Quello che certamente puoi (e ti consiglio di) fare è cercare l’aggiornamento al FRITZ!OS 07.12 prima di mettere il FRITZ!Repeater 3000 “in produzione“, potrebbe arrivarti a casa con un firmware precedente (il mio era ancora sul 07.05).

Valutazione finale: 4.5

Prima di concludere qualche rapido riferimento certamente necessario. Trovi la scheda prodotto del FRITZ!Repeater 3000 all’indirizzo it.avm.de/prodotti/fritzwlan/fritzrepeater-3000 mentre le sue specifiche tecniche sono disponibili all’indirizzo it.avm.de/prodotti/fritzwlan/fritzrepeater-3000/dati-tecnici. Il prodotto è disponibile su Amazon al prezzo di circa 130€. So benissimo che non è una cifra molto bassa ma chiaramente la qualità è quella di AVM, c’è da fidarsi, vale la pena fare l’investimento se il tuo segnale WiFi casalingo (o dell’ufficio) risulta troppo basso in alcune zone. Nell’eventualità per te fosse troppo puoi sempre valutare l’impiego di un 1750E di cui ti avevo parlato qualche tempo fa, il prezzo in questo caso si abbassa sensibilmente.

Io come sempre ringrazio AVM per la preziosa collaborazione e ti anticipo che incontrerò l’azienda venerdì in occasione di Milan Games Week 2019 a Milano, fiera di Rho, sarà certamente una buonissima occasione per dare un’occhiata ai nuovi prodotti e chiacchierare in merito ai prossimi test e relativi articoli su questo blog (seguimi su Instagram, cercherò di pubblicare qualche Stories). A te metto a disposizione l’area commenti qui di seguito per poter fare domande o discutere eventuali altre soluzioni da adottare in merito al rilancio del segnale WiFi di casa.

Grazie per aver letto l’articolo e buon inizio settimana!

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Disclaimer (per un mondo più pulito)

Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" raccontano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistarlo e decidere di pubblicare un articolo in seguito, solo per il piacere di farlo e di condividere con te le mie opinioni.
Ogni articolo rispetta -come sempre- i miei standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.
Se vuoi leggere le altre recensioni del Banco Prova fai clic qui.

Prodotto: fornito da AVM, devo ancora capire se sarà necessario farlo rientrare all'ovile al termine dei test (e pubblicazione di questo articolo che stai leggendo).

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Subscribe
Notify of
guest

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

10 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Luca Gandolfo
Luca Gandolfo
10/11/2020 19:06

Giovanni una domanda, il repeater 3000 può prendere il segnale del router da un cavo ethernet, su un piano diverso? magari la domanda è stupida, ma lo dovrei collegare così: powerline 1260 su presa, cavo ethernet e repeater 3000

Giovanni
Giovanni
Reply to  Luca Gandolfo
12/11/2020 10:25

Ciao Luca, assolutamente sì. Io non uso la funzione ma è modificabile in qualsiasi momento, ti copio e incollo la parte di testo che ti interessa (direttamente presa dal mio Repeater): Il tipo di accesso consigliato è “Ponte Wi-Fi”. In alternativa, si può usare il FRITZ!Repeater come “Ponte LAN”. In questo tipo di accesso, il FRITZ!Box (o il router) e il ripetitore vengono collegati mediante cavo di rete.

Luca Gandolfo
Luca Gandolfo
Reply to  Giovanni
12/11/2020 11:21

Grazie Giovanni, gentilissimo. Mi hai convinto nell’acquisto. Questo prodotto fa al caso mio

Giovanni
Giovanni
Reply to  Luca Gandolfo
12/11/2020 19:48

Ottimo! Fammi poi sapere come ti trovi (è il mio attuale Repeater principale).

Stefano Fantoni
Stefano Fantoni
17/11/2020 11:46

Ciao io sarei interessato a fare l’acquisto del fritz repeater 3000 perchè il mio modem principale si trova al piano inferiore in salotto e avrei necessità di portare la connessione al piano superiore in camera mia. Se lo posiziono al piano superiore direttamente in camera, la banda 5 ghz dedicata per la comunicazione tra il repeater e il modem sarà efficiente?

Giovanni
Giovanni
Reply to  Stefano Fantoni
17/11/2020 19:18

Dipende dalla distanza, dagli impedimenti strutturali e da una marea di altri dettagli difficili da prevedere senza conoscere l’ambiente in cui andrai a collocarlo. Quello che posso dirti è di pensare – se la distanza è tanta – a qualcosa che si frapponga tra il Repeater 3000 e il tuo router, tipo un 2400 attaccato in una presa nelle scale ammesso che questa sia disponibile (cosa già provata e perfettamente funzionante), creando quindi una catena a 3 tra router, primo repeater (il 2400) e il 3000 finale che ti permette di sfruttare la qualità del canale a 5GHz in ogni ambiente.

Stefano Fantoni
Stefano Fantoni
Reply to  Giovanni
18/11/2020 11:24

Purtroppo a metà scala non ho la presa di corrente, ci avevo pensato anche io. Sono un pò in dubbio se fare l’acquisto perchè ad esempio il mio fritzbox 7530 al piano di sotto non riesce a portare la 5ghz fino al piano superiore, arriva a malapena la 2.4 ghz e con ps4 acchiappo circa metà segnale.

Giovanni
Giovanni
Reply to  Stefano Fantoni
19/11/2020 19:20

È esattamente ciò che temevo. Se già fatichi a portare al piano di sopra il segnale a 2,4GHz figurarsi avere il 3000 ormai a destinazione. Quello che devi fare è mettere qualcosa che stia nel mezzo. Se ti manca una presa nelle scale dovresti mettere un ripetitore (2400, o lo stesso 3000) nell’immediata vicinanza del termine delle scale. Solo così facendo puoi sperare di diffondere un buon segnale almeno a 2,4GHz (che già sarebbe un bel guadagno rispetto all’attuale situazione).

Diversamente l’alternativa è quella di far passare un cavo di rete (sempre difficile nel corrugato già presente nel muro ma si può sempre fare qualcosa di esterno e ben curato per dare meno nell’occhio possibile) almeno fino a sopra le scale, da lì in poi puoi propagare perfettamente una doppia rete 5 e 2,4 GHz.

Stefano Fantoni
Stefano Fantoni
Reply to  Giovanni
19/11/2020 19:22

A questo punto mi converrebbe puntare alla powerline della fritz il modello 1260E che al momento mi sembra la soluzione migliore e così risolvo il problemi distanza sfruttando l’impianto elettrico

Giovanni
Giovanni
Reply to  Stefano Fantoni
21/11/2020 12:19

Se hai un buon impianto elettrico allora la soluzione è certamente valida. Considera che non avrai la massima potenza dalla sorgente alla destinazione a causa dei naturali disturbi che abbiamo noi tutti ma sì, sicuramente è un ottimo compromesso.