Ferdi: avevo bisogno di utilizzare Franz ma non volevo registrare l’ennesimo account

| |

Sono stato forse tra i primi a parlarti di Franz (in Italia almeno) all’epoca del suo rilascio (Franz: un’app per Facebook, Whatsapp, Telegram, ecc.), era un’applicazione “giovane e inesperta” seppur già funzionante ed estremamente promettente. Anche se nel frattempo ho abbandonato Franz perché fortunatamente la maggior parte dei miei contatti e gruppi fondamentali vive quotidianamente su Telegram (e mi basta usare il client ufficiale), nell’ultimo periodo mi sto ritrovando a dover utilizzare più spesso WhatsApp su ambedue i miei numeri di telefono (ufficio e vita privata), con la necessità di poter leggere e rispondere rapidamente da PC.

Franz: un'app per Facebook, Whatsapp, Telegram, ecc. 3

Perché un’applicazione (e perché Ferdi)?

Se con Google Chrome sembra che WhatsApp funzioni decisamente meglio rispetto a Firefox, è anche vero che il primo browser citato non gode della innegabile comodità di poter creare container separati che permettono di aprire il medesimo sito web utilizzando però sessione, credenziali e cookie completamente separati tra di loro (no, non vale citare il componente aggiuntivo SessionBox, Firefox lo fa nativamente e utilizzando un solo profilo utente, senza necessità di saltare da uno all’altro come chiede di fare Chrome).

Ho quindi deciso di rispolverare Franz scoprendo però che nel frattempo è stata introdotta la necessità di registrare un account personale grazie al quale verranno memorizzate le impostazioni, le preferenze, e via dicendo. No, non credo che mi serva l’ennesimo account personale e credo che per avviare due sessioni di WhatsApp sul mio laptop aziendale basti e avanzi quel “vecchio modo di lavorare di Franz“. Una rapida ricerca mi ha quindi portato a Ferdi, un fork del progetto originale completamente disponibile su GitHub e con il sito web ufficiale che risponde all’URL getferdi.com. Ferdi è in tutto e per tutto simile all’applicazione originale ma – tra i vari miglioramenti e piccoli ritocchi – propone la possibilità di accedere alle sue funzionalità senza la necessità di registrare alcunché.

Io ho scaricato la versione Portable e la sto usando ormai da diversi giorni senza notare il benché minimo problema. Oltre quindi all’aver pensato una battuta assolutamente lercia (Franz Ferdi-nand) ho anche risolto il mio problema e posso usare due sessioni di WhatsApp con un’unica interfaccia snella e immediata (Dark Mode compreso nel prezzo, sempre apprezzato).

#StaySafe

L'articolo potrebbe non essere aggiornato

Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: