Time Machine: escludi la cartella di Telegram

| |

Di tanto in tanto torno a parlare di Time Machine perché è lo strumento principale che mette al riparo il mio MacBook da possibili “catastrofi” già accadute più volte in passato, diciamo che in Apple mi conoscono ormai bene e non solo perché sia un buon cliente da svariati anni. L’ultima volta che ho dovuto eseguire un backup pulito (altra cosa già accaduta sporadicamente ma alla quale non dico certamente di no) ne ho approfittato per rimettere mano alle esclusioni e andare a togliere di mezzo la cartella che Telegram utilizza per tenere tutta la sua cache, i suoi download non “ufficialmente messi da parte” in una delle cartelle del mio disco, insomma, quella roba della quale “frega meno che zero” ma che permette al noto client di messaggistica istantanea di fornirmi immagini, video e contenuti generici in maniera più rapida rispetto al dover singolarmente scegliere cosa scaricare in locale.

macOS: modificare la schedulazione di Time Machine

Telegram è un buco nero quando non controllato

Proprio così. Telegram – se non opportunamente configurato – rischia di diventare una voragine e fare incetta dello spazio disco del tuo Mac. Ammesso che tu utilizzi il client di messaggistica istantanea e abbia tenuto delle impostazioni predefinite mai ritoccate, potresti trovarti davanti a qualcosa di simile (e pensa che avevo già fatto una piccola pulizia qualche tempo prima):

Time Machine: escludi la cartella di Telegram

Le impostazioni relative a cosa scaricare e per quanto mantenerlo su disco si trovano in ImpostazioniAvanzateGestisci l’archivio locale. Qui potrai immediatamente capire chi occupa quanto e perché, potrai ritoccare le quote massime di spazio da occupare e decidere un arco temporale di mantenimento dei file in locale per velocizzare la visualizzazioni delle immagini e dei video, tutto il resto verrà sistematicamente buttato via per tenere la macchina quanto più pulita. Tutto ciò continuerà però a essere – secondo me – inutile ai fini del backup di Time Machine. La cartella si trova (come è facile intuire dallo screenshot che ho inserito poco sopra, catturato da DaisyDisk) in Group Containers all’interno della libreria utente, nel mio caso quindi /Users/gioxx/Library/Group Containers/6N38VWS5BX.ru.keepcoder.Telegram.

Per questo motivo ho deciso di togliere di mezzo la cartella di Telegram evitando che finisca nel mio backup, con buona pace dei sensi nel caso in cui dovessi perderla perché Telegram mantiene tutto nel cloud e sarebbe quindi capace di riscaricare ogni cosa:

Time Machine: escludi la cartella di Telegram 1

Telegram va così a unirsi alle cartelle già escluse di Dropbox (personale e aziendale), BlueStacks (un emulatore Android che ultimamente sto usando praticamente nulla ma che in passato mi è tornato spesso utile, vedi bluestacks.com) e Microsoft Office (riscaricarlo è davvero un attimo).

#StaySafe

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato agli articoli "a bruciapelo"!
Se vuoi leggere le altre pillole fai clic qui.

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: