Captura: tagliare il video catturato via batch (con FFmpeg)

| |

Come per l’ultima volta devo ammettere che Captura c’entra pressoché nulla (Captura: modifica della velocità video da batch (con FFmpeg)) ma in fondo il video che ho catturato ha avuto origine grazie a lui 🙂 Entra in campo nuovamente FFmpeg nonostante cambi l’esigenza, stavolta si parla di “Trim“, un taglio secco operato sul video per eliminare uno o più spezzoni che non ci interessano. Nonostante questa sia un’operazione che ho sempre fatto svolgere a una qualche applicazione di post-produzione, ho scoperto con mia grande soddisfazione che basta molto poco via riga di comando per portare a termine il lavoro senza un briciolo di fatica (o quasi), devo ringraziare Bernd Verst per questo.

Trim video con FFmpeg

Se sei utilizzatore di Captura allora avrai certamente il tuo eseguibile ffmpeg.exe nella cartella %LocalAppData%\Captura, è una cosa da sapere e da verificare prima di procedere (anche perché mi baserò fondamentalmente su quella posizione dato che toccherà richiamare l’eseguibile per procedere). Seguendo le istruzioni di Bernd è facile adattare il tutto su Windows e inserire il necessario in un piccolo batch:

set INFILE="2020-05-11-10-04-36.mp4"
set OUTFILE="2020-05-11-10-04-36 - Trim.mp4"
set EXEC="%LocalAppData%\Captura\ffmpeg.exe"

set START="00:02:37.01"
set END="00:48:48.00"

%EXEC% -ss %START% -i %INFILE% -c copy -map 0 -to %END% %OUTFILE%

Ti spiego molto rapidamente cosa fa questo file batch partendo dalle variabili dichiarate:

  • INFILE: file iniziale, il video catturato con Captura (o qualsiasi altro programma, poco male), quello su cui operare per i tagli. Se non specifichi un percorso completo (esempio: C:\temp\2020-05-11-10-04-36.mp4) il video verrà cercato nella stessa cartella del file batch.
  • OUTFILE: il file video d’uscita, quello privo del pezzo che non ti interessa. Se non specifichi un percorso completo (esempio C:\Temp\2020-05-11-10-04-36 - Trim.mp4) il video verrà salvato nella stessa cartella del file batch.
  • EXEC: dove trovare l’eseguibile di FFmpeg da usare per operare sul video. Ricordati che %LocalAppData% equivale a C:\Users\TUOUTENTE\AppData\Local e questo viene gestito tranquillamente dal sistema senza che tu debba fare nulla.
  • START: se all’inizio della registrazione c’è del materiale che vuoi escludere puoi specificare un tempo di avvio diverso dal normale 00:00:00. Io avevo cominciato a catturare il video prima dell’inizio reale che volevo tenere registrato, ho quindi eliminato e tagliato fuori (come puoi vedere nel codice sopra) i primi due minuti e mezzo circa.
  • END: puoi indicare il reale termine del video o – più probabilmente – un tempo oltre il quale non vuoi tenere più nulla.

Occhio però allo START e all’END: se un video non comincia al minuto/secondo 00:00:00 (come nel mio caso) vuol dire che per il nuovo video il momento “0” è quello che parte dal minuto 2:37 della registrazione originale non ancora lavorata. Questo si traduce inevitabilmente in una differenza anche sulla variabile di fine video. Quello che nel mio codice vedi come minuto 48:48 in realtà non era così inizialmente. Il video originale catturato si sarebbe dovuto fermare al minuto 51:25 ma ritoccando il minuto di avvio questo cambierà di conseguenza. Cosa vuol dire? Vuol dire che dovrai sottrarre dalla variabile END la variabile START se quest’ultima non corrisponde a zero, solo così il video verrà realmente tagliato così come da tuo desiderio.

Per darti una mano ti propongo uno strumento online che ti permette di sommare o sottrarre tempi specificati in ore:minuti:secondi: timecalculator.net.

L’operazione

L’operazione dura davvero pochissimi secondi ed è meraviglioso se consideri la grande differenza rispetto all’editing video con ben altro tipo di strumenti che però permettono anche molto altro rispetto al semplice taglio delle parti di troppo. Se hai catturato quindi una fonte audio-video che non necessita di particolari ritocchi (e/o di oscurare qualcosa sul video) il semplice Trim da FFmpeg ti permette di non consumare ore di lavoro e risorse del PC in maniera inutile. Se hai personalizzato il tuo batch Windows e sei pronto a partire non dovrai fare null’altro che lanciarlo, io l’ho fatto sulla mia cattura video e il risultato si commenta da solo:

Captura: tagliare il video catturato via batch (con FFmpeg)

Tutto perfetto, un video tagliato secondo indicazioni e pronto per essere condiviso con i colleghi di lavoro. Considera che su Windows ho trasformato tutto in file batch togliendo di mezzo ciò che era di troppo ma tu puoi fare lo stesso su macOS o Linux seguendo direttamente le indicazioni di base di Bernd.

L’area commenti è a tua totale disposizione nel caso in cui tu abbia problemi o dubbi in merito a questo articolo.

#StaySafe


Immagine di copertina: Lirofilm / Pixabay
Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: