Archives For Apple Mobile Device

Ne ho parlato poco tempo fa, spesso capita di avere a che fare con problemi riguardanti iTunes. Il suo porting Windows è pesante, difficilmente gestibile, incline agli errori più di quanto non lo sia uno smemorato che dimentica ogni cosa, a dirla proprio tutta neanche l’applicazione originale su OS X brilla per robustezza e rapidità, ma è certamente più sopportabile (io tendo in ogni caso a girare alla larga, se posso). Lo scenario è sempre quello che vede un’installazione non andare a buon fine, insormontabile nonostante tu abbia già provato a cancellare tutto, pulire ogni cartella e registro di sistema, reinstallarlo da zero prendendo il pacchetto dal sito di Apple.

iTunes: Apple Mobile Device failed to start 1

Il consiglio giusto è arrivato da un lettore (grazie briviopc), che ha riportato la sua esperienza e suggerito di utilizzare un tool messo a disposizione da CopyTrans, società che già in passato ha sviluppato tool che ho personalmente trovato molto comodi e perfettamente funzionanti. Hanno realizzato un particolare prodotto che permette l’installazione dei soli driver che vengono installati generalmente da iTunes, per permetterne l’utilizzo anche su macchine che iTunes non ce l’hanno (e che non lo vogliono!). Si chiama CopyTrans Drivers Installer e trovi tutti i dettagli all’indirizzo shortn.cf/iOSDriver.

Una volta lanciato, verificherà la tua installazione iTunes mostrandoti a video quali prodotti risultano essere a bordo macchina, anche se l’installazione di iTunes non è andata a buon fine:

iTunes non si installa? Provato con il tool CopyTrans?

Ti basterà fare clic su Uninstall per procedere con una disinstallazione profonda, che include una totale pulizia di quanto lasciato da Apple. Il tool ti proporrà (al termine della pulizia) di procedere con l’installazione dei driver iTunes; salta il passaggio e chiudi direttamente l’applicazione. A quel punto potrai scaricare la versione più recente di iTunes all’indirizzo apple.com/it/itunes/download, quindi procedere con l’installazione che ora –si spera– non dovrebbe più farti alcuno scherzo.

I miei test sono stati effettuati su Windows 7 Sp1, il trucco dovrebbe funzionare anche su sistemi più recenti.

Buon lavoro!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Apple-icon-BugSembra che oltre all’ormai superato bug di Safari nelle versioni 9.3 di iOS, ci sia qualcosa di “storto” anche nel file di installazione dell’ultimo iTunes, quello che introduce la compatibilità con iPhone SE e nuovo iPad Pro, la versione 12.3.3.17 (Current, al momento della stesura dell’articolo). Per la precisione il problema l’ho riscontrato su una macchina a 32 bit, con circa 4 anni di lavoro sulle spalle, e riguarda l’impossibilità di avviare il servizio Mobile Device dell’azienda di Cupertino.

iTunes: Apple Mobile Device failed to start

Le ho provate tutte. Qualsiasi tipo di installazione, da qualsiasi tipo di utente, partendo da pulito, senza più alcun software Apple a bordo macchina, nulla da fare. Cercando in giro ho scoperto di non essere l’unico ad avere problemi. In particolare si parla di pacchetti impossibili da installare su macchine a 64 bit con schede video superate, ma nessuna traccia di quelli che girano ancora con sistemi a 32. Un articolo che ho trovato molto interessante è quello scritto da Ruben Alamina:

Fix iTunes Apple Mobile Device failed to start

Io, in tutta onestà, mi sono limitato a fare una cosa tanto stupida quanto lineare. Ho cercato e tirato fuori dal cappello un articolo del 2014, pubblicato sempre su questi lidi:

iTunes 11.1.4: Apple Mobile Device failed to start, risolvere il problema

Risultato? Un buco nell’acqua. Non mi è rimasta che una sola via da percorrere. L’utente ha bisogno di gestire (e pure raramente) un iPhone 6, cosa che funziona perfettamente anche con la versione subito antecedente alla Current, la 12.3.2.35, rilasciata poco prima della fine dello scorso anno. Fortunatamente Apple rende disponibile i vecchi installer per Windows a 32 e 64 bit in una sola ricca pagina, raggiungibile da tutti all’indirizzo discussions.apple.com/docs/DOC-6562#versions. Che poi è in pratica una scorciatoia per un articolo che avevo già pubblicato in passato e che vi indirizzava verso il download del vecchio software Apple, più in generale:

iTunes: serve una vecchia versione?

E ora non resta che aspettare il prossimo aggiornamento, con la speranza che possa correggere l’anomalia.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

iTunes è quel software di Apple che su Microsoft Windows proprio non vuol saperne di collaborare, ed arrivato qualche giorno fa alla versione 11.1.4 potrebbe creare qualche disagio all’interno del vostro sistema operativo. Lo ha fatto con me, su due macchine completamente differenti, su Windows 7 e su Windows 8.1 e tutto comincia dal mancato aggiornamento tramite Apple Software Update, sembra andare tutto bene ma poi si presenta un errore quasi alla fine del processo che indica che qualcosa è andato storto e che dovete procedere con il download e l’installazione manuale del software.

E’ fallito il primo aggiornamento automatico, quindi il secondo al riavvio della macchina. E’ fallito l’aggiornamento manuale dopo aver scaricato il software dalla sua pagina ufficiale. Solo nell’ultimo caso ho avuto uno specifico errore, faceva riferimento al servizio Apple Mobile Device e al fatto che il mio utente non avesse i giusti diritti per poterlo avviare. Ho dato una rapida occhiata in internet e ho trovato una miriade di risultati (compresi quelli legati ai problemi di una MSVCR80.dll mancante all’interno delle cartelle di sistema), non tutti legati a quest’ultima versione del software a dirla tutta, ma tanti in effetti sono spuntati fuori a cavallo tra gli ultimi giorni di gennaio e questo inizio di febbraio. Diverse le procedure suggerite ma -dopo averne provate diverse- posso dirvi con certezza che solo una risolverà davvero il vostro problema, segue linee guida già contenute all’interno della KB di Apple. Ecco quindi come affrontare l’anomalia.

Installazione pulita di iTunes

Sia chiaro: nulla della vostra libreria musicale e delle vostre applicazioni o impostazioni verrà toccato durante questo passo-passo. La cartella che contiene tutto il vostro materiale e le vostre personalizzazioni è contenuta all’interno della cartella “Musica” del vostro profilo Windows (fatta eccezione per coloro che -come me- la ospitano in una diversa cartella o disco esterno).

Due documenti di Apple aiuteranno i più esperti a capire dove mettere le mani senza necessità di seguire questo articolo: qui si trova quello per Windows XP, qui invece quello per i più recenti 7 e 8. Per prima cosa occorrerà disinstallare tutto ciò che è legato ad iTunes, lo si fa dal classico Pannello di Controllo e la procedura da seguire rispetta un ordine che vi consiglio personalmente di mantenere così da evitare altre possibili perdite di tempo.

Cercate e disinstallate nell’ordine:

  1. iTunes
  2. Aggiornamento Software Apple
  3. Apple Mobile Device Support
  4. Bonjour
  5. Apple Application Support (iTunes 9 o versioni più recenti)

Vi suggerisco di cercare (box in alto a destra nella finestra) perché almeno un paio di software da disinstallare (Bonjour e Apple Application Support) potrebbero facilmente sfuggire e non essere visti in mezzo alla lunga lista di software installati che tipicamente ciascuno di noi ha sul proprio PC.

Al termine della disinstallazione riavviate la macchina. Una volta autenticati al sistema verificate che esistano ancora queste cartelle:

  • C:\Programm Files\Bonjour
  • C:\Program Files\Common Files\Apple\
  • C:\Program Files\iTunes\
  • C:\Program Files\iPod\

Su un sistema a 64 bit ovviamente al posto del semplice “Program Files” troverete “Program Files (x86)”. Se dovessero esistere rinominatele o cancellatele, a questo punto sarà necessario un nuovo riavvio del PC per essere sicuri che il sistema non cerchi di avviare qualcosa da quelle cartelle. A questo punto potrete scaricare manualmente iTunes e lanciare l’installazione. Se non avete tralasciato nulla di quanto detto fino ad ora il programma dovrebbe riuscire a copiare i suoi file nel sistema e lanciare i servizi necessari. Tornerete così in possesso della console unica di gestione dei vostri dispositivi e della vostra musica, con buona pace dei sensi e soprattutto della vostra pazienza nel sopportare questi scherzi indesiderati di Apple ;-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: