Archives For Lotus Notes

×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

lotus-notes-logoSiete passati ad un diverso client di posta e Lotus Notes occupa inutile spazio sul disco della macchina. Poco male se pensate di sostituire quel PC da lì a breve, necessario invece se lo terrete ancora per un po’ e non volete spazzatura in mezzo ai piedi. NICE è un tool sviluppato e rilasciato da IBM che permette di disinstallare completamente il client Lotus Notes dalla vostra macchina (versione 6 o superiore). Molto utile anche nel caso in cui un upgrade non vada a buon fine o semplicemente per accelerare (e di molto, ndr) i tempi di rimozione del software e delle cartelle ad esso collegate (semplicemente spuntando due opzioni dalla finestra principale).

Il tool pesa solo 210 Kb (file zip) e non necessita di installazione alcuna, va chiaramente eseguito con diritti amministrativi sulla macchina. Lo si scarica direttamente da ibm.com/support/docview.wss?uid=swg21459714. Al termine del processo potrebbe essere necessario andare a rimuovere manualmente la vostra cartella profilo e alcune altre che il programma comunque crea all’atto dell’installazione:

  • C:\ProgramData\Lotus
  • %LocalAppData%\Lotus
  • %ProgramFiles%\IBM

A questo punto non dovreste più avere alcuna traccia di Lotus Notes su disco (forse si è salvata qualche chiave di registro ma in quel caso poco importa, dovrebbe bastare una pulizia con un software ad-hoc, non fondamentale).

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

E’ una di quelle cose che quando manca non si capisce bene il perché o il “per chi” è stato a toglierlo in mezzo a quella lista, eppure ne avevate giusto necessità in questo preciso istante, maledetto chiunque sia stato. Il “Invia a – Destinatario Posta” nel classico menu da tasto destro del mouse su Windows richiama il client di posta elettronica predefinito allegando ciò che volete inviare senza fare troppi passaggi. Utile, prezioso, rapido, se manca ve ne accorgerete in autonomia, per ripristinarlo basta davvero poco.

La soluzione è stata discussa qui: answers.microsoft.com/en-us/windows/forum/windows_7-desktop/send-to-mail-recipient-missing-windows-7/224f6204-3de4-4f1e-9098-5c1e63c5f02a

Questo è il (più che) banale codice che ho riportato in un piccolo eseguibile che vi lascerò scaricare tra una riga circa:

echo _ > "%AppData%\Microsoft\Windows\SendTo\Destinatario Posta.MAPIMail"

Potete copiarla e lanciarla tramite Start / Esegui. Se tutto ciò vi pesa e non volete far danni scaricate il batch direttamente da qui e lanciatelo con un doppio clic. Ora potete tornare ad inviare rapidamente allegati con poca fatica :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

E’ uno di quei problemi che mi sono passati “tra le mani” spesso e volentieri. Lotus Notes in fase di avvio, la solita schermata di caricamento del profilo con la barra di avanzamento in alto a sinistra, un loop infinito così come l’attesa, durante la quale potreste alzarvi, uscire a far la spesa, rientrare e notare lo stesso avanzamento.

A nulla serve uccidere i processi dal Task Manager di Windows, così come il riavvio della macchina. Molti partirebbero con un ripristino del software se non addirittura una reinstallazione ma non è assolutamente necessario. La colpa di tutto questo è della cartella Workspace contenuta all’interno del profilo dell’utente: lotus.com/ldd/nd85forum.nsf/0/9a28845ad9c3d7c785257b160036d5e7?OpenDocument

Nel caso in cui abbiate installato Lotus Notes per tutti gli utenti della macchina troverete la cartella in %LocalAppdata%\Lotus\Notes\Data\Workspace. Nel caso sia stata fatta l’installazione per singolo utente si troverà invece in %ProgramFiles%\IBM\Lotus\Notes\Data\Workspace.

Vi basterà cancellarla completamente, Lotus Notes la creerà in autonomia al successivo avvio.

Ora dovreste poter accedere al vostro client Notes senza problemi.

Non funziona ancora

In rari casi ho notato che il metodo sopra descritto non è stato sufficiente. Oltre alla cancellazione della cartelle potrete allora forzare Lotus Notes a richiedere la prima configurazione. Per farlo basterà andare ad aprire il file “notes.ini” contenuto nella cartella del vostro profilo (le cartelle sono le stesse che vi ho detto sopra, senza il Workspace finale però) e rimuovere tutte le righe successive a questa:

Timezone=-1

Il -1 è chiaramente “variabile”. Da quella riga in poi fate piazza pulita. Al successivo avvio del client Notes vi verranno richiesti i dati dell’utente e del server. Compilate quanto richiesto e procedete fino a fine configurazione, ora il software dovrebbe funzionare correttamente.

Buon lavoro.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Sembra un po’ la storia infinita, il tutto si ripete puntuale quasi quanto le tasse. Aggiornamento del client Symantec Endpoint Protection dei client aziendali, un riavvio del PC, Lotus Notes che parte (e già questo è un miracolo) ma che va automaticamente in crash non appena si prova ad aprire un allegato (doppio clic sul file allegato / apri).

Ricordate quel problema legato alle librerie DLL caricate all’avvio del client poiché richiamate dal file di configurazione notes.ini? Non ne ho parlato in questo blog ma ricordo di aver scritto qualcosa su Twitter o Facebook (ora la memoria potrebbe ingannare), lo ricordo brevemente per capire di cosa sto parlando: all’avvio del programma, Lotus Notes andava immediatamente in crash a causa del “.dll” che seguiva il nome delle librerie dichiarate nel notes.ini (contenuto nel proprio profilo in %LocalAppData%\Lotus\Notes\Data), come discusso in questo thread del forum di supporto Symantec.

Stavolta l’avvio del programma riesce senza crash ma come già detto sopra si ottiene facilmente aprendo un qualsiasi allegato. L’errore è riproducibile ed è comparso “come per magia” solo dopo l’installazione dell’ultimo aggiornamento 12.1.3001.165 del client antivirus. Avevo immediatamente pensato al problema sopra descritto ma andando a togliere il .DLL dalle librerie caricate non ottenevo il risultato sperato.

Come risolvere? Presto detto: in teoria basta una sola mossa ma potrebbero essere necessari altri due ritocchi, molto piccoli anche loro, vediamo quindi quali.

Notes.ini, ancora lui

Aprite il file “notes.ini” che trovate in %LocalAppData%\Lotus\Notes\Data e togliete tutto ciò che viene dopo “Timezone=-1” (vale anche se il valore è diverso da -1, sia chiaro), salvate e chiudete il file. Dovreste aver ottenuto qualcosa di molto simile a questo:

[Notes]
KitType=1
SharedDataDirectory=C:\ProgramData\Lotus\Notes\Data\Shared
UserInterface=it
InstallType=6
InstallMode=1
NotesProgram=c:\Program Files\IBM\Lotus\Notes\
Directory=C:\Users\MARIO.ROSSI\AppData\Local\Lotus\Notes\Data
FaultRecovery_Build=Release 8.5.3FP3
DSTLAW=3,-1,1,10,-1,1
USING_LOCAL_SHARED_MEM=1
LOCAL_SHARED_MEM_SESSION_ID=1
SU_IN_PROGRESS=0
SU_NEXT_UPDATE=17/10/2013 08:37:48
SU_FILE_CLEANUP=C:\Users\MARIO.ROSSI\AppData\Roaming\smkits
SUT_NEXT_UPDATE=17/10/2013 08:37:48
FontIncrease=0
StandardWorkspace=1
Timezone=-1

Se in mezzo a quelle prime righe doveste trovare anche questa stringa (o molto simile, basta contenga EXTMGR_ADDINS) cancellatela:

EXTMGR_ADDINS=ConnAddin

Aprendo ora Lotus Notes vi verrà richiesta la prima configurazione (nome e cognome dell’utilizzatore, server Domino, ecc.), il vostro Workspace è ancora lì ad aspettarvi, così come la rubrica personale, nulla è andato perduto se non la primissima configurazione. Fatela e portatevi sullo spazio di lavoro come nulla fosse mai successo.

Cercate ora una mail con un allegato, provate a fare doppio clic e “Apri”, Lotus Notes funziona ancora? Avete appena risolto il problema.

Il problema c’è ancora?

Oltre al notes.ini nella cartella del profilo c’è un secondo notes.ini contenente meno righe all’interno della cartella C:\Programdata\Lotus\Notes\Data (su Windows 7 e 8). Potete cancellarlo (meglio rinominarlo), il tutto rigorosamente a client di posta elettronica chiuso. Verificate ora che tutto sia tornato a funzionare.

Fermare i processi legati a Notes da CMD

Per evitare che qualche sessione di lavoro sia rimasta appesa non permettendovi così di mettere mano ai notes.ini o riavviare correttamente il client di posta è consigliato uccidere ogni processo servendovi di una funzione integrata in Notes facilmente richiamabile da command. Da Start / Esegui digitate “cmd” (senza virgolette come sempre) e premete invio. Portatevi ora all’interno della cartella del profilo dove c’è il notes.ini principale, tipicamente:

cd Appdata\Local\Lotus\Notes\Data

ora dovrete richiamare il file nsd.exe che si trova invece nella cartella di installazione del Lotus e chiedergli di fare un “kill” dei processi. Giusto per capirci, questo:

C:\Users\MARIO.ROSSI\AppData\Local\Lotus\Notes\Data>"\Program Files\IBM\Lotus\Notes\nsd.exe" -kill

Fate attenzione alle virgolette, stavolta sono necessarie :-)

Dando un colpo e aspettando qualche secondo verranno terminati eventuali processi ancora attivi di Notes e verrà loggata l’attività. Al termine potrete provare a riaprire il client di posta per verificare che tutto sia tornato correttamente funzionante.

Buon lavoro.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Una pillola estiva dedicata a tutti coloro che come me stanno passando le ultime ore in ufficio prima di godersi qualche giorno libero durante la settimana di ferragosto. La richiesta è semplice: ingrandire i caratteri dell’interfaccia di Lotus Notes (per una più agevole lettura della posta e del contenuto del proprio database Mail) e con l’occasione definire un carattere standard differente per la creazione di nuove mail (nuovo font, nuova dimensione, nuovo colore).

Entrambe le operazioni sono molto semplici e la modifica richiederà meno un minuto circa di lavoro.

Modificare la grandezza dei caratteri dell’interfaccia

Mi baso su un’installazione 8.5.3 Fp3 ma la procedura dovrebbe rimanere identica anche su una versione minore (fino alla 8.0 in teoria).

Da File / Preferenze selezionate la voce Caratteri e colori. Facendo clic sul menu a tendina potrete modificare la scelta da Normale a Grande (o Molto grande). Potete anche ritoccare la grandezza del caratteri (e i colori) manualmente, per modificare un profilo secondo propria esigenza.

Il mio Lotus Notes è in inglese ma questa è lo screenshot (per capirci):

https://gioxx.org/wp-content/uploads/Notes-InterfaceFonts.png

Le modifiche saranno immediatamente operative, non sarà necessario un riavvio del client.

Modificare il carattere predefinito di una nuova mail

Se vi siete stufati di mandare mail in Default Sans Serif 10 nero e volete passare ad un altro carattere di sistema, ad un’altra grandezza oppure a un altro colore è possibile preparare “le fondamenta” e chiedere al Lotus Notes di prenderle come buone per qualsiasi nuova mail vogliate preparare in futuro.

Per farlo basterà selezionare il pulsante Nuova mail e spostarsi nel corpo, senza digitare alcunché noterete immediatamente le caratteristiche del testo nella barra carattere:

https://gioxx.org/wp-content/uploads/Notes-DefaultNewMailFont-1.png

A questo punto potrete già modificare quelle impostazioni e per concludere selezionare la voce Testo (all’interno della barra menu) quindi la voce Imposta il carattere attuale come predefinito per la mail (ho tradotto eh, sempre per la solita storia del Lotus Notes in inglese, nda):

https://gioxx.org/wp-content/uploads/Notes-DefaultNewMailFont-set.png

Anche in questo caso la modifica è immediata e non servirà alcun riavvio del client.

Buon lavoro :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: