Archives For VitaMilano

Articolo strano, lo so benissimo, ma potrebbe tornarmi utile in futuro, prendo quindi qualche appunto (sia mai che torna utile anche a qualche altro lettore lì fuori).

Se sei cliente Q8 e hai un codice cliente registrato (si fa tutto da sito web o applicazione, è semplice e puoi dare un’occhiata a questo vecchio articolo), nel caso in cui tu scelga di pagare in contanti e il serbatoio non riesca a contenere tutto il carburante da erogare, verrà generato un codice di rimborso da poter attivare e riscattare in un secondo momento (senza scadenza, se non lo attivi).

Risalire a una pompa di benzina Q8 dal suo codice PdV

Il problema è che –se quel codice è condiviso con la tua famiglia, come nel mio caso– potresti non riuscire a riscattare il credito a disposizione, perché in quel caso il codice è attivabile e utilizzabile solo sulla pompa di origine. Chi avrà fatto quel pieno? Io? Mio padre? Mia sorella? Il codice del punto vendita lo si vede dall’area personale:

Risalire a una pompa di benzina Q8 dal suo codice PdV 1

Ho provato a fare una ricerca sull’osservatorio di Fabio ma senza successo, ho quindi fatto una rapida ricerca in rete e ho trovato un file PDF che raccoglie i PdV aggiornati che fanno parte del circuito “Cartissima“. Pur non interessandomi lo scopo di Cartissima, quel documento torna comodo proprio per avere la corrispondenza tra pompa di benzina e indirizzo sul territorio. Puoi consultarlo puntando il browser all’indirizzo q8.it/pdf/Elenco_pv_Cartissima.pdf.

Per comodità e sicurezza, ne ho salvato una copia qui.

In caso di PdV lontano

Mi è capitato di fare rifornimento ben distante da casa o comunque in zone di Milano che uso frequentare poco, per questo motivo ho cercato come riscattare un credito presso una diversa pompa di benzina rispetto all’originale. L’assistenza clienti Q8 è in grado di generare un codice valido su qualsiasi pompa, basta fornire loro i dettagli in merito al credito da recuperare, ti mostro una mia mail di qualche tempo fa:

Passo e chiudo (e buona domenica).

 


Immagine di copertina: Wikimedia.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Milano Real Life (MRL) è il nome di una raccolta di articoli pubblicati sul mio blog, raccontano la vita di un "perfetto nessuno" che ha deciso di spostare abitudini e quotidianità in una differente città rispetto a quella di origine. Alla scoperta della caotica capitale lombarda mai tanto amata e odiata allo stesso tempo, per chi è nato qui e ancora oggi continua a viverci per volere o necessità, per le centinaia di persone che invece vengono da fuori e vedono Milano come una piacevole alternativa o una costrizione imposta dalla propria vita lavorativa. La rubrica "leggera" di approfondimento alla quale però non fare l'abitudine, non siamo mica così affidabili da queste parti!

Le giornate si allungano (luce solare oltre le 21:00, pura goduria), il clima è sempre più mite (diciamo pure torrido, in alcuni casi) e la voglia di uscire in bicicletta è lì che ti aspetta (o almeno così è nel nostro caso). Avevo bisogno di qualcosa che mi permettesse di utilizzare il Galaxy S8 come navigatore, un accessorio che me lo tenesse sempre davanti, da poter tenere d’occhio in caso di necessità, senza staccare le mani dal manubrio. L’ho trovato, e mi è costato poco.

Un gancio in plastica sufficientemente robusta, si allarga per poter abbracciare il telefono. Dall’altro lato c’è un medesimo gancio, un pelo più piccolo, è quello che va inserito sul braccio del manubrio o, se lo preferisci, nella parte centrale, come puoi tu stesso vedere dalle fotografie poco sopra. Il gancio si muove a 360°, così che tu possa mettere il telefono nella posizione preferita (che poi in realtà credo non ci sia nulla di meglio che il landscape, ma a ognuno il suo).

Considerazioni personali: ho letto molte delle recensioni che ci sono su Amazon, ho avuto dei dubbi sull’acquisto ma una volta arrivato a casa e provato beh, quei dubbi sono svaniti. Si tratta di un gancio di mediocre fattura che trattiene bene lo smartphone (e sai quanto ci tenga a mantenere vivo e vegeto lo schermo del Galaxy S8, con quello che costerebbe sostituirlo) nonostante qualche buca, dislivello e cambi di direzione repentini nella pedalata. Parliamo però di strada per lo più asfaltata (a esclusione poi di Parco Sempione e simili), ma senza dimenticare che Milano ha ancora tanto pavé che mette a dura prova ciclisti e motociclisti (con relativi mezzi di trasporto).

L’accessorio è disponibile a un prezzo accessibile (anche se per certi versi lo considero forse un pelo alto per un doppio pezzo di plastica), con spedizione Prime in un giorno:

Nonostante non compaia nella lista “compatibilità“, ribadisco che è in grado di tenere fermo il Samsung Galaxy S8 completo di custodia protettiva (questa, mica piccola), ma –se lo dovessi comprare– occhio a come allarghi il gancio dedicato allo smartphone, lo metterai a dura prova (almeno la prima volta), non sforzare oltre il dovuto (per evitare rotture).

Buona pedalata :-)

Disclaimer per un mondo più pulito
Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" riportano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistare il prodotto e decidere di pubblicare un articolo ad-hoc in seguito, solo per il piacere di farlo e condividere con voi le mie opinioni. Ogni articolo rispetta -come sempre- il mio standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.

Prodotto: comprato di tasca mia e fatto recapitare tramite Amazon Prime. Mi serviva un accessorio del genere, ho voluto provare, la recensione è venuta da sé :-)
Condividi l'articolo con i tuoi contatti: