Archives For Chevereto

Di Chevereto te ne avevo già parlato tempo fa (Chevereto e Altervista: consigli per non perdere la testa), ne ho una copia di appoggio su un vecchio dominio Altervista che tengo vivo giusto come laboratorio, ho aggiornato da poco la versione alla neonata 3.14.1 e mi sono accorto che in realtà di file cambiati ce ne sono davvero pochi. Dato che Altervista è molto lento nei trasferimenti FTP ho pensato quindi di creare il solito pacchetto diff che mi ha permesso di ottenere i soli file modificati e caricare lo stretto necessario.

Galleria fotografica (immagini)

Photo by Soragrit Wongsa

Aggiornamento con file diff

Analizzando il pacchetto di Chevereto versione 3.14.0 e il 3.14.1 si possono notare molti pochi file modificati, per l’esattezza questi:

\app
\app\app.php
\app\install
\app\lib
\app\install\installer.php
\app\lib\classes
\app\lib\classes\class.login.php

Isolandoli e caricandoli sullo spazio FTP dovrai semplicemente lanciare l’operazione di aggiornamento database (direttamente dalla dashboard di Chevereto) per concludere l’operazione in meno di 5 secondi. Ho quindi creato un pacchetto facilmente scaricabile da GitHub che ti permette di eseguire la stessa operazione, lo trovi all’indirizzo github.com/gioxx/SomePublicStuff/raw/master/Chevereto-diff/3.14.1/chevereto_3.14.1_diff.zip, a te basta scompattarlo e caricare tutto sullo spazio FTP rispettando l’organizzazione in cartelle. Il gioco è fatto (lo vedi dall’immagine di seguito):

Chevereto: aggiornamento alla versione 3.14.1 (file diff) 1

Questione di HTTPS

Questo è un paragrafo bonus. Mi sono accorto che la versione PHP di Altervista era vecchia, quindi l’ho aggiornata alla 7.3.11 (Chevereto è compatibile, procedi tranquillamente) e ho contestualmente forzato il dominio a rispondere in HTTPS modificando il comportamento del file .htaccess e inserendo 3 righe in più rispetto allo standard.

ATTENZIONE: Prima di partire, il solito consiglio: occhio sempre a quello che tocchi e che rimuovi, effettua dei backup del tuo sistema per sicurezza, così potrai agilmente tornare indietro in caso di problemi.

Cerca la stringa RewriteEngine On, dai un paio di colpi di invio e subito dopo copia e incolla questo blocco che ti propongo di seguito:

RewriteCond %{HTTP:X-Forwarded-Proto} !https
RewriteCond %{HTTPS} off
RewriteRule ^ https://%{HTTP_HOST}%{REQUEST_URI} [L,R=301]

Salva le modifiche e sovrascrivi il file sul tuo spazio FTP, ora provando a visitare il tuo spazio web Altervista in HTTP dovresti essere automaticamente rediretto alla versione HTTPS.

Buona navigazione :-)


Grazie a: forum.it.altervista.org/how/276584-abilitare-e-forzare-https-nel-proprio-sito.html
Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Altervista ha segnato per sempre la storia del free-hosting italiano quando anni fa (la sua creazione risale al 2000) è sceso in campo a combattere contro gente dal calibro decisamente più grosso, ma evidentemente meno preparata al rapido cambiamento del web e le costanti necessità dei suoi utilizzatori. Anche “gioxx”  ha fatto parte di Altervista, possiedo ancora quel dominio (gioxx.altervista.org), ma conservo al suo interno vecchie pagine che mettevo in piedi per raccogliere i materiali relativi alle prove di maturità delle scuole superiori (mi sono diplomato nel 2004, ho aggiornato quella raccolta fino al 2011).

Chevereto e Altervista: consigli per non perdere la testa 4

Su un diverso sito web (sempre ospitato sui server di Altervista) ho provato a installare Chevereto, un’applicazione di image hosting, che permette di caricare facilmente immagini sul web e ottenere collegamenti per ogni utilizzo (BBCode, HTML, ecc.). Lo usiamo già da anni per Mozilla Italia, ne avevo installato una versione molto vecchia per provarlo, ci è piaciuto, lo abbiamo tenuto e aggiornato (la licenza permette multiple installazioni, senza limiti).

Salto tutta la parte relativa all’installazione del software e ti dico già che lo script di installazione automatica non funziona correttamente su Altervista. Scarica autonomamente il pacchetto completo di script da installare e caricarlo sul tuo spazio web. A questo punto assicurati di avere una configurazione in grado di supportare un corretto funzionamento del software:

Senza queste, Chevereto non potrà lavorare correttamente e restituirà errori a video (o in alternativa dei semplici warning, alquanto fastidiosi in ogni caso). Ciò che in realtà devi sapere, è che quando aggiorni Chevereto dovrai rifare lo stesso mestiere, perché l’aggiornamento automatico non è in grado di funzionare correttamente.

Una volta caricati i file necessari sul server, otterrai molto probabilmente questo errore a video:

Chevereto e Altervista: consigli per non perdere la testa 2

Verifica che il file HTACCESS nella root dell’installazione di Chevereto abbia la RewriteBase / non commentata:

# If you have problems with the rewrite rules remove the "#" from the following RewriteBase line
# You will also have to change the path to reflect the path to your Chevereto installation
# If you are using alias is most likely that you will need this.
RewriteBase /

e che la versione del motore PHP utilizzato sia la 5.6, lasciando abilitate le register_globals:

# # av:php5-engine
AddHandler av-php56 .php

# # av:PHP-RG
php_flag register_globals on

Solo così potrai finalmente terminare l’operazione di update (quella che lanci tramite un URL ben preciso) e rendere perfettamente visibile e funzionante ogni URL legato al tuo hosting di immagini personali.

Respira, hai appena terminato di imprecare. Ah, consiglio spassionato per la prossima volta: se vuoi, tutela il tuo .htaccess evitando che i file aggiornati di Chevereto vadano a sovrascriverlo (solo lui eh, il resto va sovrascritto sul serio).

G

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: