SaveModule.bas 0.3 per Outlook 2016 (estrazione PDF dagli allegati)

| |

So benissimo quello che stai pensando, che forse un rilascio a così stretto giro dall’altro (lo 0.2 è dello scorso 28 dicembre) è un tantino anomalo, e l’osservazione può anche starci. Il problema è che ho trovato un’anomalia strana per un programma di Microsoft (e più in generale per il suo sistema operativo), il bottone che scatena la macro per esportare i file PDF sul Desktop partendo da una o più mail da te selezionate, tiene conto della differenza tra “PDF” e “pdf, come stessimo parlando di case-sensitive.

Me ne sono accorto grazie alla segnalazione di un utente in ufficio, che riusciva a esportare correttamente file con estensione “pdf“, perdendo però per strada alcuni file che avevano come estensione un “.PDF” in maiuscolo. Pur faticando a credere a un case-sensitive prerogativa dei sistemi Unix-Like, ho modificato nuovamente lo script per adattarlo all’esigenza, e stavolta mi sono deciso a integrare il costrutto Case al suo interno, per sostituire l’If semplice che ha fatto fino a ora il suo dovere.

Cosa cambia?

Questo, nello specifico:

sFileType = LCase$(Right$(strFile, 4))

che dopo aver ottenuto il nome del file (strFile = sName & objAttachments.Item(i).FileName), va a estrapolarne le ultime 4 posizioni (in pratica il “.ext” dove ext è l’estensione del file) e fa partire un costrutto Case all’interno del quale si possono specificare più estensioni da portare fuori nella cartella degli Attachments:

Select Case sFileType
Case ".PDF", ".pdf"
 'Combine with the path to the Temp folder.
 strFile = strFolderpath & strFile
 'Save the attachment as a file.
 objAttachments.Item(i).SaveAsFile strFile
End Select

Il resto rimane, per evidenti motivi, invariato. Tu potrai tranquillamente aggiungere ulteriori estensioni di cui tenere conto ponendo un’ulteriore virgola dopo il “.pdf” e aggiungendo magari un formato immagine, per esempio Case ".PDF", ".pdf", ".png".

Ho già aggiornato gli script rilasciati via GitHub, compreso il modulo unico di salvataggio che integra la macro da attivare con il pulsante e la regola automatica di ingresso posta. Trovi qui il codice della macro con pulsante: gist.github.com/gioxx/b7b16bdd96d3541bdfb29b23ed1d7e1d, qui invece quello del modulo intero: gist.github.com/gioxx/1e703b56db11b6363e2d07f4b6617bd9. Ho aggiornato anche la cartella condivisa su Box nel caso tu voglia scaricare tutto il materiale in un solo colpo: app.box.com/s/5ksruqc3pi74fumkbt4wg3avb1f6tmzf.

Per modificare il comportamento del tuo Outlook, potrai semplicemente richiamare la combinazione ALT + F11 da tastiera (per aprire l’editor Visual Basic, nda), selezionare tutto il codice relativo al modulo di salvataggio, cancellarlo, copiare il nuovo codice da Gist e incollarlo, salvando poi la modifica. Il tutto sarà immediatamente operativo.

È giusto ricordare ancora una volta che anche in questa nuova versione del codice non posso fare nulla per le Shared Mailbox caricate in Auto-Mapping e senza copia cache locale su Outlook. Ciò vuol dire che se utilizzi le caselle di posta condivise collegandoti direttamente al server (basta togliere l’opzione “Scarica cartelle condivise” dalle opzioni avanzate del tuo account Exchange), non potrò salvare alcunché nella cartella sul tuo Desktop, perché in realtà quei PDF non esistono sul tuo hard disk, ma vengono scaricati secondo necessità quando fai doppio clic su di loro (o quando chiedi a Outlook di salvarli in una cartella specifica).

Al solito, l’area commenti è a tua totale disposizione per richiedere ulteriori informazioni o rispondere a qualche tuo dubbio. Puoi usare invece Gist per proporre modifiche o miglioramenti al codice.

Buon lavoro!


Immagine di copertina: Caspar Rubin on Unsplash
×

Attenzione

SaveModule.bas 0.3 per Outlook 2016 (estrazione PDF dagli allegati) 1Questo post è stato scritto più di 5 mesi fa, potrebbe non essere aggiornato. Per qualsiasi dubbio ti invito a lasciare un commento per chiedere ulteriori informazioni! :-)

Gioxx's Wall

Se hai correzioni o suggerimenti puoi lasciare un commento nell'apposita area qui di seguito o contattarmi privatamente.
Ti è piaciuto l'articolo? Offrimi un caffè! Satispay / PayPal / Buy Me A Coffee / Patreon

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: