Archives For Mozilla

Il Gestore Download integrato in Firefox svolge il suo lavoro senza darvi particolari grattacapi quotidianamente. Riprende download parziali ed interrotti, può rilanciare quelli falliti completamente ma soprattutto vi protegge da possibili malware. Qualsiasi cosa voi vogliate scaricare viene data precedentemente in pasto al filtro di Safe Browsing affinché si possa evitare (quanto più possibile) di farvi salvare file potenzialmente dannosi per la salute del vostro sistema operativo.

Disabilitare il controllo anti-malware nel gestore download di Firefox

Questa, così come la funzione di protezione contro i Componenti Aggiuntivi non firmati, è una di quelle feature alle quali non bisognerebbe mai rinunciare senza un ottimo motivo. Se però avete la necessità di scaricare un’applicazione non firmata che il browser riconosce come pericolosa (anche se non lo è) e ottenete il messaggio di errore di Firefox (come in immagine di seguito) sappiate che -al solito- c’è modo di aggirare l’ostacolo.

Disabilitare il controllo malware nel gestore download di Firefox 1

Come sempre ciò che vi serve è nell’about:config e, ancora una volta, sono qui a pregarvi di non toccare alcuna voce qui contenuta se non sapete quello che state facendo. Dopo aver “promesso di fare attenzione” vi ritroverete davanti al solito box di ricerca, all’interno del quale dovrete riportare:

browser.safebrowsing.malware.enabled

Se avete Firefox Sync attivato, le voci trovate saranno due. Fate doppio clic sulla prima (quindi non quella che inizia con services.sync) per portare il valore da true a false, come in immagine:

Disabilitare il controllo malware nel gestore download di Firefox 2

Da questo momento l’opzione sarà attiva e sarà possibile scaricare qualsiasi cosa senza che questa passi il controllo integrato in Firefox. Disattivare l’anti-malware però non è certamente una buona idea, se proprio dovete farlo, ricordatevi di riattivarlo subito dopo aver scaricato il pacchetto a cui siete interessati.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Stai chiedendo supporto alla persona giusta?Ciao, mi chiamo Giovanni e mi occupo di mantenere la lista X Files (e relativi moduli) per Adblock Plus e simili. Si tratta della lista filtri italiana più utilizzata, riconosciuta da Mozilla Italia e disponibile nella pagina delle sottoscrizioni di Adblock Plus. Io non sviluppo Adblock Plus o estensioni simili, non posso curare i problemi del vostro browser (non in privato, ma se utilizzate Mozilla Firefox posso darvi una mano insieme ad altri colleghi tramite il forum di supporto) ma soprattutto non posso dare supporto a liste filtri che non siano le mie.

Il mio indirizzo di posta elettronica è ormai noto e viene contattato da molte persone che chiedono supporto, il problema è che spesso sono persone che non conoscono minimamente quello che faccio e per cosa posso essere loro d’aiuto.

Permettete una domanda?

  • Avete sottoscritto X Files per il vostro browser?
    Se si, aiutatemi ad aiutarvi, sono a vostra disposizione (nei limiti del consentito, ricordatevi che X Files non mi paga certo lo stipendio) ;-)
  • Non sapete di cosa sto parlando? X Files è per voi la fortunata serie televisiva degli anni ’90?
    Probabilmente non sono io la persona adatta a risolvere il vostro problema.
  • Non avete sottoscritto X Files ma vorreste farlo?
    Andate su noads.it, selezionate “Versioni” e fate clic su “Sottoscrivi” in corrispondenza del modulo desiderato. Qui trovate un articolo che spiega come sottoscrivere i moduli manualmente (e qui nello specifico per Google Chrome).
  • Siete invasi da pubblicità e non riuscite a bloccarla in nessuna maniera?
    Date un’occhiata ad un articolo che prova a spiegarvi cosa probabilmente sta succedendo al vostro browser (e più in generale, al vostro sistema). Se per Chrome questo non basta, tentate la via del ripristino come suggerisco qui. Se pensate che i sistemi OS X siano al riparo da possibili infezioni, vi sbagliate di grosso.

Se siete già utilizzatori di Adblock Plus e X Files, qui potete trovare le risposte a domande frequenti e i casi più analizzati, oppure imparare a muovere i primi passi e conoscere i dettagli del progetto dando un’occhiata qui.

Ora potete finalmente capire perché, se vi ho rimandato alla lettura di questo articolo, c’è bisogno di sapere qualcosa in più prima di richiedere supporto privatamente, e ringrazio tutti coloro che mi aiutano a rendere migliore ogni giorno la lista filtri! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
Aggiornamento 14/9/15
Si stanno sviluppando diverse nuove discussioni sull’argomento che diventa così sempre più “caldo”. Tra conferme e passi indietro pare che in Firefox l’opzione di cui vi ho parlato all’interno dell’articolo verrà potenzialmente ignorata, “sovrascrivendo” ciò che l’utente richiede al proprio browser di fare. Vi invito a leggere la discussione nel forum di Mozilla Italia all’indirizzo forum.mozillaitalia.org/index.php?topic=64911.0 e ad intervenire se lo ritenete opportuno. Seguiranno certamente ulteriori sviluppi sulla questione (e quindi anche dell’articolo qui di seguito pubblicato).
Aggiornamento 11/9/15
Come segnalato da Simone nei commenti, pare che questa novità andrà ad impattare Firefox 43 e non più la versione 41. Vi rimando direttamente al commento contenente anche i riferimenti di Bugzilla: gioxx.org/2015/09/07/firefox-estensioni-signed/#comment-2248130207

Qualcuno lo avrà già notato perché la novità riguarda Firefox 40 (già disponibile da qualche giorno ormai) ma soprattutto il 41 (attualmente in Beta) ed il 42 (Developer Edition) che arriveranno sui PC di tutti gli utilizzatori nelle prossime settimane. Firefox non permette più (dalla versione 41) l’installazione di estensioni non firmate.

Firefox: disabilitare il controllo firme degli addon (se necessario) 3

Perché? Perché di mezzo c’è la sicurezza, la vostra, quella degli utilizzatori che troppo spesso vengono ingannati da software di terze parti che non si fanno poi molti problemi ad installare estensioni che caricano pubblicità durante la navigazione (le segnalazioni al mio indirizzo di posta e tramite il sistema di supporto di X Files sono aumentate in maniera vertiginosa). Sia chiaro: non è la necessità di fermare la fantasia e la capacità di una comunità che di estensioni ne scrive decine al giorno, piuttosto la volontà di convincere questi fantastici sviluppatori a pubblicarla su AMO affinché la loro creazione venga controllata e approvata da persone che possono dar loro consigli o chiedere di ritoccare ciò che può mettere in difficoltà il browser (o lasciare qualche porta aperta a ospiti dall’esterno, mai simpatici).

In realtà qualcuno se n’è accorto già diverso tempo fa, proprio perché gli sviluppatori dei componenti aggiuntivi hanno iniziato a correre per arrivare preparati al giro di quella boa sempre più vicina, ed è per questo che probabilmente le vostre estensioni si sono improvvisamente aggiornate in massa. Tutto questo costituisce un ulteriore layer di sicurezza che è importante rispettare affinché si possano dormire sonni più tranquilli e avere così una navigazione maggiormente pulita, d’altronde di pubblicità (lecita) il web ne è già saturo, un po’ come la sopportazione del suo pubblico.

Trovate maggiori informazioni su quanto messo in atto nell’articolo datato 10 febbraio 2015, sul blog di Mozilla Add-ons: blog.mozilla.org/addons/2015/02/10/extension-signing-safer-experience (se volete saperne di più e in italiano potete sempre dare un’occhiata all’apposito articolo localizzato da Mozilla Italia e disponibile su support.mozilla.org/it/kb/add-on-signing-in-firefox).

Disattivare il controllo

Sono certo che se state leggendo questo articolo siete altrettanto consapevoli del fatto che disattivare questo controllo comporta una possibile falla in un sistema pensato per essere più sicuro, avrete i vostri buoni motivi. Io ad esempio ne ho proprio per X Files. Sviluppando la lista sulla versione Developer di Firefox più aggiornata, mi tocca stare al passo con le versioni “Nightly” dell’estensione Adblock Plus, non presenti su AMO e disponibili tramite il sito web dello sviluppatore. Se il controllo è attivo, Firefox rifiuta di terminare l’installazione del file XPI perché non firmato. Come se non bastasse, qualsiasi estensione già installata nel sistema che non possiede una firma validata, verrà disabilitata al successivo avvio del browser:

Firefox: disabilitare il controllo firme degli addon (se necessario) 2

Come fargli abbassare la guardia per poter procedere? Al solito da about:config. L’opzione da andare a modificare è prevedibilmente di tipo booleana e risponde alla ricerca di:

xpinstall.signatures.required

che dovrà passare necessariamente da true a false, per tutto il tempo necessario ai vostri test. Vi ricordo infatti che riportando la voce a true, Firefox andrà a disabilitare automaticamente le estensioni non firmate già dal successivo riavvio del browser, non necessario invece dopo aver ritoccato la voce in about:config perché immediatamente applicato.

Firefox: disabilitare il controllo firme degli addon (se necessario) 1

Occhi sempre ben aperti e fate attenzione a ciò che installate. Da questo punto in poi la colpa non potrà essere certo affibbiata ancora una volta a Mozilla ;-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Lo scorso 27 luglio Mozilla ha pubblicato una notizia sul blog “IT & Operations” riguardo il trasferimento di tutti i dati pubblici da FTP (ftp.mozilla.org) al cloud AWS di Amazon:

As promised, the FTP Migration team is following up from the 7/20 Monday Project Meeting where Sean Rich talked about a project that is underway to make our Product Delivery System better.

As a part of this project, we are migrating content out of our data centers to AWS. In addition to storage locations changing, namespaces will change and the FTP protocol for this system will be deprecated.

blog.mozilla.org/it/2015/07/27/product-delivery-migration-what-is-changing-when-its-changing-and-the-impacts (il post è stato poi aggiornato nel tempo).

MozillaBanner

Per questo motivo tutti i vecchi segnalibri o altri riferimenti che puntavano al protocollo FTP (ftp://ftp.mozilla.org) hanno smesso di funzionare, così come il software scritto ormai anni fa da me e Sandro che permette a chiunque di pacchettizzare la versione desiderata di Firefox, Thunderbird e Seamonkey, Release2Zip. Ho provveduto così a correggere alcuni errori nei batch (e nei file di configurazione dei singoli prodotti) e modificare i puntamenti per permettere a tutti di continuare a utilizzare il software passando dall’URL che continua (e continuerà in futuro) invece a funzionare benissimo (http://ftp.mozilla.org).

Il resto è rimasto identico ed invariato. Ci sono ancora problemi nel riconoscimento di alcuni canali e vi toccherà specificare la versione del prodotto Mozilla da scaricare (via riga di comando) ma i batch fanno il loro mestiere consegnandovi il file ZIP pronto per essere spostato e utilizzato su qualsiasi chiave USB (o SD o altro tipo di memoria, dove potrete ovviamente salvare anche il profilo), togliendo di mezzo ciò che non è necessario per il funzionamento di Firefox, Thunderbird o Seamonkey. Anche l’URL per il download non è cambiato, trovate Release2Zip-20150817 su noads.it/r2z/latest.

Chiaramente tutti i file coinvolti sono stati aggiornati anche su GitHub, così da permettervi di visualizzarli se siete curiosi: github.com/gioxx/r2z.

Buon lavoro!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Quinto ed ultimo appuntamento con la nuova ondata “estiva” di #FirefoxSaturday (lo so, non è sabato, siete sicuri di voler leggere qualcosa il 15 di agosto?) dedicata agli addon di ricerca per Mozilla Firefox. Si parla della possibilità del browser di venirvi incontro accedendo rapidamente a siti web che utilizzate ogni giorno e che per darvi un risultato necessitano di troppi passaggi. Oggi tocca allo strumento di traduzioni di Big G., Google Translate.

 

Traduzioni rapide su Google Translate con Firefox

Ho rilasciato un file XML che aggiunge la ricerca su Google Translate (impostando l’italiano come lingua di “destinazione”) per Firefox. Questo vi permetterà di tradurre una parola o una frase direttamente dall’apposito campo (per chi ancora lo utilizza) o direttamente utilizzando la barra dell’URL nel caso in cui -come me- utilizziate le parole chiave che vi permettono di saltare il passaggio e arrivare direttamente a destinazione.

L’addon di ricerca è disponibile su AMO:

GoogleTranslate-IT
GoogleTranslate-IT
Developer: Gioxx
Price: Free

e questo di seguito è il suo codice sorgente:

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
<OpenSearchDescription xmlns="http://a9.com/-/spec/opensearch/1.1/" xmlns:moz="http://www.mozilla.org/2006/browser/search/">
    <!-- Info: Gioxx - http://gioxx.org -->
    <ShortName>GTranslate-IT</ShortName>
    <Description>Traduci ciò che desideri semplicemente lanciando una ricerca su Firefox!</Description>
    <Url type="text/html" template="http://translate.google.com/?q={searchTerms}"/>
    <Image height="16" width="16" type="image/x-icon">https://translate.google.it/favicon.ico</Image>
    <InputEncoding>UTF-8</InputEncoding>
    <moz:SearchForm>https://translate.google.com</moz:SearchForm>
</OpenSearchDescription>

Sfruttare la ricerca rapida

Per aggiungerlo alle ricerche rapide di Firefox tramite barra dell’URL andate nelle Preferenze di Firefox, quindi in Ricerca, fate doppio clic in corrispondenza di GTranslate-IT e aggiungete la parola chiave che desiderate, come in immagine:

Traduzioni rapide su Google Translate con Firefox 1

In pratica, nel caso dell’immagine sopra, digitando nella barra dell’URL “gtranslate parola-o-frase” partirà in automatico una traduzione su Google Translate che potrete in seguito modificare nella lingua di origine e “destinazione“, che contenga la parola “parola-o-frase”, da sostituire con ciò che intendete tradurre sul serio! ;-)

Siamo arrivati alla fine di questa nuova ondata di #FirefoxSaturday. Piaciuta? Non è stata all’altezza delle vostre aspettative e vorreste lasciare un commento con un vostro parere magari? Come sempre, da queste parti siamo aperti a ogni critica costruttiva o nuova idea da mettere in pratica, fatevi avanti e, nel frattempo, buone vacanze a tutti! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: