Archives For Driver

Ne ho parlato poco tempo fa, spesso capita di avere a che fare con problemi riguardanti iTunes. Il suo porting Windows è pesante, difficilmente gestibile, incline agli errori più di quanto non lo sia uno smemorato che dimentica ogni cosa, a dirla proprio tutta neanche l’applicazione originale su OS X brilla per robustezza e rapidità, ma è certamente più sopportabile (io tendo in ogni caso a girare alla larga, se posso). Lo scenario è sempre quello che vede un’installazione non andare a buon fine, insormontabile nonostante tu abbia già provato a cancellare tutto, pulire ogni cartella e registro di sistema, reinstallarlo da zero prendendo il pacchetto dal sito di Apple.

iTunes: Apple Mobile Device failed to start 1

Il consiglio giusto è arrivato da un lettore (grazie briviopc), che ha riportato la sua esperienza e suggerito di utilizzare un tool messo a disposizione da CopyTrans, società che già in passato ha sviluppato tool che ho personalmente trovato molto comodi e perfettamente funzionanti. Hanno realizzato un particolare prodotto che permette l’installazione dei soli driver che vengono installati generalmente da iTunes, per permetterne l’utilizzo anche su macchine che iTunes non ce l’hanno (e che non lo vogliono!). Si chiama CopyTrans Drivers Installer e trovi tutti i dettagli all’indirizzo shortn.cf/iOSDriver.

Una volta lanciato, verificherà la tua installazione iTunes mostrandoti a video quali prodotti risultano essere a bordo macchina, anche se l’installazione di iTunes non è andata a buon fine:

iTunes non si installa? Provato con il tool CopyTrans?

Ti basterà fare clic su Uninstall per procedere con una disinstallazione profonda, che include una totale pulizia di quanto lasciato da Apple. Il tool ti proporrà (al termine della pulizia) di procedere con l’installazione dei driver iTunes; salta il passaggio e chiudi direttamente l’applicazione. A quel punto potrai scaricare la versione più recente di iTunes all’indirizzo apple.com/it/itunes/download, quindi procedere con l’installazione che ora –si spera– non dovrebbe più farti alcuno scherzo.

I miei test sono stati effettuati su Windows 7 Sp1, il trucco dovrebbe funzionare anche su sistemi più recenti.

Buon lavoro!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Si chiama Intel(R) Ethernet Connection I218-LM ed è la vostra scheda di rete ethernet che sembra darvi una quantità di problemi stupidi e fastidiosi, come il totale blocco della comunicazione con la rete cablata dopo aver riacceso il PC dopo una sospensione o magari la perdita di connessione sporadica, rapidissima, ma inesorabile quando si tratta di tenere in “Keep Alive” un terminale verso SAP o AS400 (o chissà cos’altro). Per diverso tempo ho avuto anche io qualche piccolo problema, mi sono sempre limitato ad aggirarlo senza difficoltà, poi mi sono rotto le scatole e l’ho risolto grazie a un driver più aggiornato di Intel che però non viene proposto né in Windows Update, né dall’utility ufficiale di Lenovo che tiene sempre aggiornati i driver della macchina (simpatica, come sempre).

Intel Logo

Un riferimento, vecchio più di un anno, è ancora raggiungibile sul forum di Intel all’indirizzo communities.intel.com/message/244206. Io ho scaricato la versione 20.3 per Windows 7 x64 disponibile facendo clic qui. Voi potete scaricare il pacchetto a 32 o 64 bit per il vostro sistema operativo semplicemente puntando il browser all’indirizzo downloadcenter.intel.com/search?keyword=I218-LM (filtrando poi la categoria “Driver” e il vostro sistema operativo):

Intel(R) Ethernet Connection I218-LM: problemi di Wake Up

Buon lavoro!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Un vecchio Dell Latitude E4300, una reinstallazione di Windows 7 e un driver che nonostante tutta la buona volontà e l’applicazione ufficiale di DELL per rilevare l’hardware, sfugge all’installazione rimanendo lì nei dispositivi da installare:

Driver Broadcom USH mancante su Dell Latitude E4300

Una rapida ricerca mi ha riportato sul forum di Dell dove si fa riferimento ad un software specifico che, tra le altre cose, riconosce e installa il tanto odiato “Broadcom USH”, che appartiene alle tecnologie di sicurezza proposte dal portatile. Il software è Dell ControlPoint Security Device Driver Pack, v.1.3.043, A13, lo potete trovare e scaricare direttamente dal sito di DELL all’indirizzo dell.com/support/home/us/en/04/Drivers/DriversDetails?driverid=FT99N, e vivere così felici, contenti e senza più un dispositivo hardware non riconosciuto ;-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Post che probabilmente non servirà a nessuno ma che … no si sa mai. Acer, vecchissima macchina Pentium 4 HT “AcerPower Series” con l’ormai superato ed esausto Windows Xp a bordo. La necessità di resuscitarla e -benedizioni permettendo- passarla a Windows 7 magari aggiungendo un pelo di RAM. La parte hardware non è un problema insormontabile, il processore ancora fa il suo dovere e i banchi di RAM DDR PC3200 si trovano facilmente in qualche recupero o smembramento dei vecchi PC.

2000px-Acer_2011.svg

Quello che a noi interessa è il software, è quella la parte bastarda dell’articolo, quella che neanche sul sito di Acer te la da vinta perché questa macchina veniva supportata dal produttore (e persino da Intel che ha prodotto il chipset e la scheda grafica integrata) fino a Windows Xp Sp2 (si, neanche il 3 praticamente, non ufficialmente almeno).

Ecco quindi la strada “per la salvezza” raccontata in collegamenti e consigli.

I driver secondo Acer

Il produttore rilascia attraverso le sue pagine un tool ufficiale che legge i dati del sistema (come il codice di serie ma non solo) e che chiama “Acer System Information“, scaricabile direttamente da support.acer.com/serialharvest/SerialNumber/SystemInformationSetup.msi. Questo vi permetterà di verificare di che tipo di macchina si tratta e -se fortunati- arrivare alla pagina dei download personalizzata tramite il codice di serie del PC, cosa che sfortunatamente non mi è capitata. Sono dovuto passare per la strada secondaria, quella dell’inserimento del modello nella pagina download: acer.it/ac/it/IT/content/drivers

AcerPowerFV_DriverPage

Teoricamente potreste salvare tutto (classico clic destro e subito dopo il Salva destinazione con nome) ma quello a cui forse non avete fatto caso è che si parla di driver per Windows Xp. In parte possono andare bene, in altra no. Ho creato una cartella condivisa su box.com per raccogliere ciò che ho utilizzato, la trovate all’indirizzo app.box.com/s/h4qnx02otlh4jdh8l89mvltzrv58mb96 e contiene i driver per il chipset (Intel 915 Express Chipset Family, ufficialmente non supportato per Windows 7), la scheda audio e quella video (Intel 82915G/82910GL/82915GV/82910GL Express Chipset Family, anche questa non esattamente d’accordo con il diffuso sistema di Microsoft). Troverete anche ChipUtil.exe, piccolo tool di Intel che serve proprio a capire che chipset monta la vostra scheda madre.

Tutti i pacchetti sono stati testati con successo e la macchina vive e lotta con noi :-) Unica accortezza da tenere in ogni caso è il forzare la compatibilità con Windows Xp Sp3 direttamente dalle proprietà dell’eseguibile corrispondente al setup di ciascun driver:

ModalitaCompatibilitaWindowsXpSp3

e nel particolare caso del driver Audio non riavviare la macchina, far riconoscere la scheda audio utilizzando manualmente il file INF “RtkHDA01.inf” contenuto nella cartella C:\Program Files\Realtek\InstallShield ed in seguito disinstallarlo immediatamente da pannello di controllo, questo vi eviterà un BSOD al successivo riavvio poiché l’installer tenterà di portare a termine altre istruzioni a sistema appena avviato che lo manderanno inesorabilmente in crash. Nulla di preoccupante ma evitatevi lo spettacolo, funzionerà tutto perfettamente seguendo questo piccolo ma importante consiglio.

Scaricate ora tutti i programmi di cui avete necessità, magari installate il Service Pack 1 se avete utilizzato un vecchio DVD sprovvisto di aggiornamenti e fate girare a più non posso Windows Update a fine cottura, il piatto potrà ora essere servito.

Buon lavoro!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Qualche tempo fa ho sostituito una vecchia macchina Xp alla quale c’era attaccato un altrettanto vecchio Terratec G3, si tratta di un dispositivo di acquisizione / video editing per Windows e OS X. Dovendolo far ereditare a Windows 7 ho provato a cercare i driver del dispositivo in giro per il web dopo aver visto fallire inesorabilmente Windows Update. Sfortunatamente però la stessa azienda ha ritirato il prodotto e -almeno in via ufficiale- anche la pagina contenente i suoi driver.

Giusto per evitare che qualcuno impazzisca e non riesca ad uscire dal labirinto, Terratec ha un suo server FTP pubblicamente accessibile dove tra l’altro potrete trovare i driver di G3 per Windows 7 (e anche 8): ftp://ftp.terratec.com/Video/TerraTec/G3/Updates/

La cartella è stata aggiornata abbastanza recentemente, non escludo possano pubblicare tra qualche tempo driver che rendano compatibile il vecchio dispositivo con Yosemite ;-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: